CASTELLAMONTE - Nasce il progetto «La Memoria Viva»

| All'Istituto italiano di Cultura di Cracovia la consegna di un'opera in ceramica dell'artista Maurizio Grandinetti

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Nasce il progetto «La Memoria Viva»
All'Istituto italiano di Cultura di Cracovia, con la consegna di un’opera in ceramica di Castellamonte dell’artista Maurizio Grandinetti, è stato stata simbolicamente posata la prima pietra del progetto “La Memoria Viva”, un progetto di comunicazione ideato dal Club Turati del Canavese (Torino, Italia) in collaborazione con Tv Torino e Canavese per rendere viva la memoria di un passato dal quale nasce la nostra storia recente, che si rivolge principalmente ai giovani chiamandoli all’impegno di raccogliere il testimone dei sopravvissuti ai ghetti e ai campi di sterminio e tramandarne l’esperienza e gli insegnamenti, rinnovando la memoria ma con l’impegno di renderla attuale e vigile.

«Un progetto impegnativo – dice il presidente del Club Turati del Canavese, l’onorevole Eugenio Bozzello – perché ci vedrà impegnati per almeno un anno, e non solo per un giorno, in un’opera di stimolo nei confronti dei giovani ai quali chiederemo di leggere la Storia, anche recente, e di metterla a confronto con quella passata, perché la Storia la scriviamo con i nostri comportamenti quotidiani, e nessuno può riscriverla, ma tutti ne portiamo le conseguenze. Bisogna che capiscano che tutti siamo responsabili del futuro che andiamo costruendo, e che il nostro, e soprattutto il loro, futuro, sarà la conseguenza di quello che oggi, ogni giorno, ognuno di noi fa».

«E’ una sfida – dice Elso Merlo di Tv Torino e Canavese – lanciata non solo ai giovani, che saranno i protagonisti veri di questo progetto, ma anche alle generazioni passate. Come e che cosa hanno trasmesso ai giovani i testimoni ed i sopravvissuti delle più grandi tragedie della nostra Storia recente? Che cosa i giovani hanno recepito di queste
testimonianze e dei loro messaggi? Li trovano attuali? Riusciranno a capire che a scrivere la Storia non sono solo poche persone, ma sono tutti quelli che vivono quel momento storico, e che loro stanno già scrivendo oggi la nostra Storia?». Fra coloro che hanno creduto nel progetto Ugo Rufino, responsabile dell’Istituto italiano di Cultura di Cracovia, che a concesso il suo Patrocino.

«Credo sia importante capire qual è stata l’Europa prima della Seconda Guerra Mondiale e qual è adesso – dice Rufino - perché il nazismo, che ha portato poi alle leggi razziali e ai campi di sterminio, è stato il prodotto di una filosofia occidentale degenerata in forme di esasperazione che hanno portato alla discriminazione e ad uno dei più efferati genocidi. E’ importante che soprattutto i giovani capiscano che non fu solo colpa della Germania, ma che ci fu un crogiolo di idee alle quali molti contribuirono, e che la loro radicalizzazione portò agli orrori dei quali questa terra in particolare è ancora testimonianza viva».

La ceramica artistica regalata all’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia rappresenta un libro (quello della Storia) con la pagina aperta nel doloroso capitolo delle deportazioni e dei campi di sterminio, e con una bambina intenta a conservare quella pagina che forse qualcuno vorrebbe cancellare, perché resti appunto, “Memoria Viva”. La seconda tappa del progetto sarà probabilmente in Canavese, in occasione del 25 Aprile, con la presentazione del video che farà poi il tour degli istituti scolastici che aderiranno e che diventeranno i veri soggetti attuatori del progetto.

Cronaca
GIRO D'ITALIA A CERESOLE - Sgomberati altri 25 centimetri di neve: la tappa non è a rischio - FOTO
GIRO D
Super lavoro dei cantonieri della Città metropolitana in queste ore. Sono state sospese le operazioni di rappezzatura del manto stradale sulle Provinciali 460 e 50 che riprenderanno appena le condizioni meteo lo consentiranno
IVREA - Gli studenti di infermieristica a «lezione» dal Soccorso Alpino
IVREA - Gli studenti di infermieristica a «lezione» dal Soccorso Alpino
La XII Delegazione Canavesana del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese ha rinnovato la convenzione con la Facoltà di Infermieristica del Dipartimento della Sanità Pubblica con sede ad Ivrea
IVREA - Tante donazioni per il reparto pediatria dell'ospedale
IVREA - Tante donazioni per il reparto pediatria dell
Numerosi i benefattori che si sono resi protagonisti di diverse donazioni per un valore complessivo di circa 28 mila euro
RIVAROLO CANAVESE - Crollano dei calcinacci alle scuole medie: colpita una studentessa
RIVAROLO CANAVESE - Crollano dei calcinacci alle scuole medie: colpita una studentessa
Sono in corso gli accertamenti tecnici da parte del gli uffici del Municipio per capire che cosa abbia provocato il crollo di alcuni calcinacci. Crollo che si è verificato nell'ala più recente della scuola media inaugurata nel 2003
CASELLE - Da dicembre nuovo volo diretto per Copenhagen
CASELLE - Da dicembre nuovo volo diretto per Copenhagen
Verrà operato dalla compagnia aerea SAS Scandinavian ogni sabato dal prossimo 21 dicembre 2019, sino al 21 marzo 2020
IVREA - L'equipe medica asporta un tumore in laparoscopia
IVREA - L
Intervento complesso e raro su una massa tumorale di natura benigna, localizzata sull'ovaio sinistro, tolta a una paziente di 61 anni
CIRIE' - Tre chili di marijuana in casa: arrestato dai carabinieri un insospettabile pusher
CIRIE
Un operaio di 46 anni è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile di Venaria nel corso di una più articolata indagine contro lo spaccio di stupefacenti nella zona di Ciriè e nei paesi del basso Canavese
VOLPIANO - Ai domiciliari per spaccio torna in carcere per truffa
VOLPIANO - Ai domiciliari per spaccio torna in carcere per truffa
Un ragazzo di 24 anni ha messo in vendita un cellulare via internet: ha incassato 700 euro ma non ha spedito il telefono
IVREA - Una commessa coraggiosa mette in fuga il ladro del negozio
IVREA - Una commessa coraggiosa mette in fuga il ladro del negozio
L'auto utilizzata per la fuga, una station wagon blu, è stata segnalata alla polizia di Ivrea per gli accertamenti del caso
CUORGNE' - Torneo di Maggio, il Borgo San Rocco ha vinto l'edizione 2019 del palio - FOTO
CUORGNE
Si è chiusa così questa sera l'edizione 2019 del Torneo di Cuorgnè, edizione segnata anche dal maltempo che ha fatto saltare, purtroppo, il ritorno del torneo equestre. Nonostante la pioggia, però, il Torneo non è si fermato
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore