CASTELLAMONTE - Nasce il progetto «La Memoria Viva»

| All'Istituto italiano di Cultura di Cracovia la consegna di un'opera in ceramica dell'artista Maurizio Grandinetti

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Nasce il progetto «La Memoria Viva»
All'Istituto italiano di Cultura di Cracovia, con la consegna di un’opera in ceramica di Castellamonte dell’artista Maurizio Grandinetti, è stato stata simbolicamente posata la prima pietra del progetto “La Memoria Viva”, un progetto di comunicazione ideato dal Club Turati del Canavese (Torino, Italia) in collaborazione con Tv Torino e Canavese per rendere viva la memoria di un passato dal quale nasce la nostra storia recente, che si rivolge principalmente ai giovani chiamandoli all’impegno di raccogliere il testimone dei sopravvissuti ai ghetti e ai campi di sterminio e tramandarne l’esperienza e gli insegnamenti, rinnovando la memoria ma con l’impegno di renderla attuale e vigile.

«Un progetto impegnativo – dice il presidente del Club Turati del Canavese, l’onorevole Eugenio Bozzello – perché ci vedrà impegnati per almeno un anno, e non solo per un giorno, in un’opera di stimolo nei confronti dei giovani ai quali chiederemo di leggere la Storia, anche recente, e di metterla a confronto con quella passata, perché la Storia la scriviamo con i nostri comportamenti quotidiani, e nessuno può riscriverla, ma tutti ne portiamo le conseguenze. Bisogna che capiscano che tutti siamo responsabili del futuro che andiamo costruendo, e che il nostro, e soprattutto il loro, futuro, sarà la conseguenza di quello che oggi, ogni giorno, ognuno di noi fa».

«E’ una sfida – dice Elso Merlo di Tv Torino e Canavese – lanciata non solo ai giovani, che saranno i protagonisti veri di questo progetto, ma anche alle generazioni passate. Come e che cosa hanno trasmesso ai giovani i testimoni ed i sopravvissuti delle più grandi tragedie della nostra Storia recente? Che cosa i giovani hanno recepito di queste
testimonianze e dei loro messaggi? Li trovano attuali? Riusciranno a capire che a scrivere la Storia non sono solo poche persone, ma sono tutti quelli che vivono quel momento storico, e che loro stanno già scrivendo oggi la nostra Storia?». Fra coloro che hanno creduto nel progetto Ugo Rufino, responsabile dell’Istituto italiano di Cultura di Cracovia, che a concesso il suo Patrocino.

«Credo sia importante capire qual è stata l’Europa prima della Seconda Guerra Mondiale e qual è adesso – dice Rufino - perché il nazismo, che ha portato poi alle leggi razziali e ai campi di sterminio, è stato il prodotto di una filosofia occidentale degenerata in forme di esasperazione che hanno portato alla discriminazione e ad uno dei più efferati genocidi. E’ importante che soprattutto i giovani capiscano che non fu solo colpa della Germania, ma che ci fu un crogiolo di idee alle quali molti contribuirono, e che la loro radicalizzazione portò agli orrori dei quali questa terra in particolare è ancora testimonianza viva».

La ceramica artistica regalata all’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia rappresenta un libro (quello della Storia) con la pagina aperta nel doloroso capitolo delle deportazioni e dei campi di sterminio, e con una bambina intenta a conservare quella pagina che forse qualcuno vorrebbe cancellare, perché resti appunto, “Memoria Viva”. La seconda tappa del progetto sarà probabilmente in Canavese, in occasione del 25 Aprile, con la presentazione del video che farà poi il tour degli istituti scolastici che aderiranno e che diventeranno i veri soggetti attuatori del progetto.

Cronaca
CANAVESE - Obbligo di catene o gomme da neve sulle strade provinciali - SCARICA LA LISTA DELLE STRADE
CANAVESE - Obbligo di catene o gomme da neve sulle strade provinciali - SCARICA LA LISTA DELLE STRADE
Il codice della strada prevede multe differenziate a seconda che l'infrazione venga riscontrata su strada urbana o extra urbana. La regolamentazione è in vigore fino al 15 aprile, ad eccezione delle strade con percorsi a quote più elevate
RIVAROLO - Un caso di scabbia nell'asilo di via Bicocca
RIVAROLO - Un caso di scabbia nell
Al momento, nell'asilo di via Bicocca, è stato accertato un solo caso di scabbia. La scuola ha avvertito ieri le famiglie dei bimbi
MAZZE' - Ossessionato da una ragazza le fa esplodere una finestra
MAZZE
Un amore non corrisposto ha portato alla condanna, in tribunale a Ivrea, di un 22enne per stalking e accensioni pericolose
RIVAROLO - Un contest fotografico per aiutare l'associazione «Le Vibrisse» e i gatti meno fortunati
RIVAROLO - Un contest fotografico per aiutare l
Curiosa iniziativa a Rivarolo Canavese, il «Pet Photo Day», seconda edizione
RIVAROLO - Ladri golosi al bar di Varone: bottino di 5mila euro
RIVAROLO - Ladri golosi al bar di Varone: bottino di 5mila euro
Ancora furti: nella notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 ignoti malviventi hanno visitato la caffetteria «L'ora del Caffè» in corso Italia
CHIVASSO - Autovelox fisso sulla Torino-Milano: installazione in corso
CHIVASSO - Autovelox fisso sulla Torino-Milano: installazione in corso
I tecnici ne hanno completato la posa ma la fotocamera non è stata ancora installata. Si trova in direzione Milano al chilometro diciotto
VALLE SOANA - Neve abbondante, saltano le linee elettriche e telefoniche. Alberi abbattuti, vigili del fuoco al lavoro - FOTO
VALLE SOANA - Neve abbondante, saltano le linee elettriche e telefoniche. Alberi abbattuti, vigili del fuoco al lavoro - FOTO
Alberi abbattuti e black-out elettrici in Valle Soana a causa della nevicata che ha interessato mezzo Canavese nella notte tra giovedì e venerdi. I pompieri di Castellamonte sono intervenuti lungo la Sp47 per liberare la sede stradale
LOCANA-SPARONE - Forte nevicata in Valle Orco, alberi abbattuti
LOCANA-SPARONE - Forte nevicata in Valle Orco, alberi abbattuti
Nottata di lavoro per i vigili del fuoco di Rivarolo Canavese a causa della neve. Per fortuna pochi disagi alla circolazione stradale
VALPERGA - Incendio al bar della stazione: trovati liquidi sospetti. Si fa strada l'ipotesi di un rogo doloso
VALPERGA - Incendio al bar della stazione: trovati liquidi sospetti. Si fa strada l
Per questo motivo la procura di Ivrea ha aperto un fascicolo d'indagine per il momento contro ignoti. Le fiamme sono divampate nel cuore della notte tra il 10 e l'undici novembre devastando la struttura
LEINI - Due casi di scabbia segnalati nelle scuole cittadine
LEINI - Due casi di scabbia segnalati nelle scuole cittadine
I due casi accertati hanno riguardato studenti che frequentano la materna di via Dogliotti e la scuola elementare in frazione Tedeschi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore