CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch

| Stamattina le ricerche dei carabinieri e dei vigili del fuoco sono proseguite alla diga di Vistrorio, sul torrente Chiusella. Per il momento ogni tentativo di ritrovare la professoressa ha dato esito negativo

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch
«Spero che chi l'ha vista quel mercoledì si faccia avanti con i carabinieri. O viva o morta spero che me la consegnino». E' il disperato appello che la mamma di Gloria Rosboch, Luisa More, ha affidato ieri sera alle telecamere della trasmissione «Chi l'ha visto» di Rai Tre. «Non so cosa sia successo. E' venuta a casa alle due meno venti. Mi aveva detto che avrebbe tardato - racconta l'anziana - ha mangiato con noi poi mi ha detto che doveva andare a una riunione. Alle tre meno un quarto, con la borsa della scuola, è uscita. "Mezz'ora e sono a casa" mi ha detto. Sono state le sue ultime parole».
 
Anche la famiglia si è ormai rassegnata. «Ho poche speranze che sia ancora viva - ha aggiunto la donna - dal giorno in cui è sparita io l'ho sempre pensata morta. Per me è da allora che non c'è più». Anche Chi l'ha Visto non ha mancato di segnalare il fatto dei 187 mila euro che la professoressa ha consegnato a un suo ex allievo ventunenne un anno e mezzo fa. Consegna con successiva scomparsa dei soldi, tanto che l'insegnante, a settembre, ha presentato una querela nei confronti del ragazzo (oggi residente a Ivrea).
 
«Una volta mia figlia mi ha detto: "Se ho l'occasione di incontrare il ragazzo vado e voglio sapere perchè si è comportato così". Io le ho sempre detto: se hai l'occasione di vederlo non farlo da sola, chiamami e vengo anche io. Avevo paura, lo dico sinceramente». 
 
Intanto stamattina le ricerche dei carabinieri e dei vigili del fuoco sono proseguite alla diga di Vistrorio, sul torrente Chiusella. Per il momento ogni tentativo di ritrovare la donna ha dato esito negativo.
Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 1
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 2
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 3
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 4
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 5
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 6
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 7
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 8
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 9
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 10
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 11
Cronaca
AUTOSTRADA A5 - Schianto a Quincinetto, automobilista in prognosi riservata al Cto - FOTO
AUTOSTRADA A5 - Schianto a Quincinetto, automobilista in prognosi riservata al Cto - FOTO
L'auto sulla quale viaggiava, una Nissan, ha divelto le barriere e si è fermata nella scarpata oltre la banchina. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco di Ivrea che hanno estratto la persona ferita dalle lamiere del mezzo
VOLPIANO - Festeggiati i cento anni di Margherita Raimondo
VOLPIANO - Festeggiati i cento anni di Margherita Raimondo
È nata il 21 ottobre del 1918, ha vissuto in Italia e Argentina. Il sindaco le ha consegnato una targa a nome del Comune
FERROVIA CANAVESANA - Martedì bus al posto dei treni sulla Pont-Rivarolo
FERROVIA CANAVESANA - Martedì bus al posto dei treni sulla Pont-Rivarolo
«Domani, martedì 23 ottobre, tra le 6 e le 9, il servizio ferroviario nella tratta Rivarolo-Pont Canavese della linea Sfm1 sarà effettuato con autobus sostitutivi per motivi tecnici (treno in riparazione)»
RIVAROLO-PONT - Treno lumaca, più di un'ora per arrivare a destinazione: «Come andare a piedi»
RIVAROLO-PONT - Treno lumaca, più di un
Continua il calvario per i pendolari della ferrovia Canavesana. Questa mattina ritardo record sulla Pont-Rivarolo: la littorina ha viaggiato a velocità ridotta a causa di un guasto ai motori. Pendolari furenti contro la Gtt
CUORGNE' - Domenica di festa con castagne, cani e opere d'arte - FOTO
CUORGNE
Complice la bella giornata di sole, Cuorgnè ha richiamato un cospicuo numero di persone in piazza in occasione della tradizionale castagnata organizzata dalla Pro Loco
SETTIMO VITTONE - Il ritorno delle mandrie bovine diventa festa
SETTIMO VITTONE - Il ritorno delle mandrie bovine diventa festa
Torna la «Desnalpà», la festa della transumanza in discesa dagli alpeggi delle montagne che sovrastano la Serra d'Ivrea
CHIVASSO - Mostra i genitali alle studentesse: pensionato denunciato
CHIVASSO - Mostra i genitali alle studentesse: pensionato denunciato
Il soggetto, già denunciato in passato per lo stesso reato, è stato notato vicino alla stazione ferroviaria di Chivasso
RIVAROLO - Via al nuovo corso di preparazione per i test universitari
RIVAROLO - Via al nuovo corso di preparazione per i test universitari
Il progetto è stato promosso per il sesto anno consecutivo dagli ex allievi dell'Aldo Moro e si terrà negli spazi di Villa Vallero
CUORGNE' - Turisti in tour sulle tracce di Re Arduino - FOTO
CUORGNE
Un gruppo di turisti genovesi, membri dell'associazione Luoghi d'Arte, ospite in città
TRAGEDIA A LOCANA - Giovane escursionista precipita e muore: inutili tutti i soccorsi
TRAGEDIA A LOCANA - Giovane escursionista precipita e muore: inutili tutti i soccorsi
Sarebbe scivolato per diversi metri sbattendo contro le rocce. Un volo che, purtroppo, gli è stato fatale. A dare l'allarme sono stati altri escursionisti che hanno chiamato il 118. Indagini dei carabinieri in corso. Aveva solo 29 anni
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore