CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch

| Stamattina le ricerche dei carabinieri e dei vigili del fuoco sono proseguite alla diga di Vistrorio, sul torrente Chiusella. Per il momento ogni tentativo di ritrovare la professoressa ha dato esito negativo

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch
«Spero che chi l'ha vista quel mercoledì si faccia avanti con i carabinieri. O viva o morta spero che me la consegnino». E' il disperato appello che la mamma di Gloria Rosboch, Luisa More, ha affidato ieri sera alle telecamere della trasmissione «Chi l'ha visto» di Rai Tre. «Non so cosa sia successo. E' venuta a casa alle due meno venti. Mi aveva detto che avrebbe tardato - racconta l'anziana - ha mangiato con noi poi mi ha detto che doveva andare a una riunione. Alle tre meno un quarto, con la borsa della scuola, è uscita. "Mezz'ora e sono a casa" mi ha detto. Sono state le sue ultime parole».
 
Anche la famiglia si è ormai rassegnata. «Ho poche speranze che sia ancora viva - ha aggiunto la donna - dal giorno in cui è sparita io l'ho sempre pensata morta. Per me è da allora che non c'è più». Anche Chi l'ha Visto non ha mancato di segnalare il fatto dei 187 mila euro che la professoressa ha consegnato a un suo ex allievo ventunenne un anno e mezzo fa. Consegna con successiva scomparsa dei soldi, tanto che l'insegnante, a settembre, ha presentato una querela nei confronti del ragazzo (oggi residente a Ivrea).
 
«Una volta mia figlia mi ha detto: "Se ho l'occasione di incontrare il ragazzo vado e voglio sapere perchè si è comportato così". Io le ho sempre detto: se hai l'occasione di vederlo non farlo da sola, chiamami e vengo anche io. Avevo paura, lo dico sinceramente». 
 
Intanto stamattina le ricerche dei carabinieri e dei vigili del fuoco sono proseguite alla diga di Vistrorio, sul torrente Chiusella. Per il momento ogni tentativo di ritrovare la donna ha dato esito negativo.
Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 1
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 2
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 3
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 4
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 5
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 6
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 7
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 8
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 9
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 10
CASTELLAMONTE - «O viva o morta, ridatemi mia figlia», il disperato appello della mamma di Gloria Rosboch - immagine 11
Cronaca
IVREA - La rotonda costata 700 mila euro sarà smantellata?
IVREA - La rotonda costata 700 mila euro sarà smantellata?
Code e traffico in tilt in centro. «Colpa» della rotonda di porta Vercelli. Indagine del Comune in corso per nuove modifiche
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
Solo a notte fonda papà Luciano e mamma Nadia hanno ricevuto la tragica notizia direttamente dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Torino, Marco Frezza, che ha fatto loro visita a Saluggia
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
Alla sbarra Daniele Bergero, 26 anni di Front Canavese, Romano Bergero, 34 anni di Foglizzo, Piero Bergero, 31 anni di Oglianico, e Alex Bianciotto, 30 anni di Mercenasco. Le vittime furono uccise a Castelrosso il 24 ottobre del 2017
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
Lo scopo della «spedizione punitiva» sarebbe stato quello di recuperare un credito di droga. Indagini dei carabinieri in corso
IVREA - Grande successo per la Notte Nazionale del Classico - FOTO
IVREA - Grande successo per la Notte Nazionale del Classico - FOTO
Notte nazionale del Classico gremita di spettatori a Ivrea che hanno invaso «Palazzo degli Studi» che ospita il Liceo Botta
BELMONTE - Santuario aperto ma resta il «giallo» sui sacerdoti
BELMONTE - Santuario aperto ma resta il «giallo» sui sacerdoti
I dubbi sulla «fuga» dei tre sacerdoti dal santuario non si diradano. La diocesi di Torino assicura la presenza di religiosi
TRAGEDIA A VESTIGNE' - Muore un vigile del fuoco di Ivrea: aveva solo 37 anni - FOTO e VIDEO
TRAGEDIA A VESTIGNE
Era un vigile del fuoco in servizio al distaccamento di Ivrea l'automobilista che ha perso la vita ieri sera, a Vestignè, a seguito di un drammatico incidente stradale sulla provinciale 78 per Borgomasino. Ricoverato al Cto anche un 31enne
FAVRIA - Gli agricoltori pronti a celebrare la festa di Sant'Antonio
FAVRIA - Gli agricoltori pronti a celebrare la festa di Sant
A Favria ci sono attualmente trenta aziende agricole iscritte alla Coldiretti a cui si deve aggiungere un nutrito gruppo di pensionati che mantegono viva la tradizione e vocazione agricola della comunità
MONTANARO - Sassi contro il treno: in frantumi due finestrini
MONTANARO - Sassi contro il treno: in frantumi due finestrini
I carabinieri della compagnia di Chivasso stanno indagando sulla sassaiola che, sabato scorso, ha colpito un treno regionale
IVREA - Pietre contro i canoisti nella Dora? Forse il gesto di qualche ragazzino annoiato
IVREA - Pietre contro i canoisti nella Dora? Forse il gesto di qualche ragazzino annoiato
Ponte Vecchio chiuso al traffico, questa sera. Alcuni canoisti che stavano transitando proprio sotto il ponte lungo il corso della Dora, sarebbero stati sfiorati da dei calcinacci. Il ponte è stato chiuso per precauzione durante i controlli
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore