CASTELLAMONTE - Passate le elezioni, il Comitato via Piccoli-via del Ghiaro chiede risposte

| Archiviato il passaggio di consegne da Maddio a Mazza, il Comitato torna a chiedere chiarezza su alcuni problemi ambientali

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Passate le elezioni, il Comitato via Piccoli-via del Ghiaro chiede risposte
Uno dei punti programmatici della lista del neo sindaco Mazza era proprio la risoluzione dei vari ambientali presenti in Castellamonte: dalla discarica di Vespia all'area di Via del Ghiaro, fino alla centrale di teleriscaldamento.

«Come Comitato, e con particolare riferimento alle attività svolte nell’area ex ASA di Via del Ghiaro, abbiamo apprezzato che i programmi elettorali sia della Lista DiversaMente Castellamonte (ora al governo cittadino con il sindaco Pasquale Mazza) che del Movimento Cinque Stelle (che siederà in Consiglio con Paolo Recco) contenessero chiari impegni sulle due suddette problematiche ambientali, a differenza della Lista del sig. Maddio assolutamente indolente a tali questioni, e siamo sicuri che nei tempi e nei modi necessari, come anche per la discarica di Vespia, tali argomenti verranno affrontati seriamente e senza conflitti di interesse, con il solo fine di ripristinare il pieno rispetto delle leggi e preservare la salute pubblica».

«Invitiamo pertanto Mazza e Recco, che sappiamo essere persone serie, oneste e di buona volontà, a collaborare con il nostro Comitato partendo tutti insieme dalla considerazione formale fatta dalla Città Metropolitana contenuta nel verbale della Conferenza dei Servizi del 29/10/2015 ovvero che l’area ex ASA è sito la cui adeguatezza è discutibile in quanto vi è palese limitazione derivante essenzialmente dal fatto che lo stesso è situato a breve distanza da un nucleo abitativo di una certa rilevanza e da qua individuare un percorso che sani definitivamente le questioni da troppi anni aperte e che in primissima battuta vengano quindi sottoposte a veri, continuativi e rigidi controlli (come peraltro le norme di riferimento prevedono) le attività svolte sia da Teknoservice (con obiettivi l’eliminazione di rumori e odori molesti residuali, il limitare l’operatività del cantiere alle solo ore diurne, il rispetto delle autorizzazioni, il ripristino del decoro pubblico con pulizia quotidiana del cantiere e delle vie di accesso nonché delle condizioni atte a garantire la salute pubblica) che da Eurotecenergia (con obiettivi il rispetto dei perimetri autorizzativi ambientali e operativi, gli autocontrolli condotti secondo normativa, la garanzia che il servizio di teleriscaldamento sia svolto in maniera efficiente con responsabilizzazione diretta e oggettiva della società circa gli eventuali disservizi all’utenza sia pubblica che privata, la verifica dell’economicità del servizio per la Città, la verifica immediata del progetto di costruzione di una nuova area coperta per cippatura del legno e produzione di pellets), il tutto al fine di depotenziare e delocalizzare nel tempo almeno buona parte delle suddette attività in siti più idonei ma contemporaneamente pensare, interessando anche tutti gli enti pubblici superiori, a un vero e definitivo progetto di riqualificazione dell’area di via del Ghiaro.»

Cronaca
VALPERGA-CUORGNE' - Lancia la cocaina dal finestrino dell'auto: inseguito e arrestato dai carabinieri
VALPERGA-CUORGNE
Un 28enne di Valperga in manette per spaccio. Alla vista dei militari dell'Arma ha tentato di disfarsi della droga ma è stato comunque arrestato. Il Gip del tribunale di Ivrea, dopo la convalida, lo ha comunque scarcerato
PONT CANAVESE - Mamma insulta la maestra per la nota sul diario del figlio: la scuola chiarisce l'accaduto
PONT CANAVESE - Mamma insulta la maestra per la nota sul diario del figlio: la scuola chiarisce l
Fa discutere l'episodio avvenuto ieri sera a Pont Canavese, di fronte alla scuola primaria del paese, dove una mamma ha aggredito verbalmente una maestra. A scatenare la reazione della donna una nota comminata al figlio
PONT CANAVESE - Mette una nota all'alunno: la mamma aggredisce la maestra che si sente male
PONT CANAVESE - Mette una nota all
Attimi di tensione, ieri pomeriggio intorno alle 17, a Pont Canavese, di fronte alla scuola primaria. Una mamma ha aggredito verbalmente una maestra, rea di aver comminato al figlio una nota disciplinare sul diario. E' intervenuto il 118
CIRIE' - La Croce Verde è alla ricerca di nuovi volontari nella zona
CIRIE
L'iniziativa riguarda oltre alla sezione di Ciriè anche quelle di Alpignano, Borgaro, Caselle, San Mauro, Venaria Reale, Torino
CANAVESANA - Anche oggi ritardi a raffica: «E' un calvario infinito»
CANAVESANA - Anche oggi ritardi a raffica: «E
Pendolari esasperati: «Di questo passo saremo costretti ad adottare forme di protesta drastiche nei confronti di Gtt»
OGLIANICO - Intervento della Protezione Civile per la sicurezza - FOTO
OGLIANICO - Intervento della Protezione Civile per la sicurezza - FOTO
Sabato, i volontari della Protezione Civile hanno pulito la sponda di via San Grato, da tempo occupata da rami e foglie
CASTELLAMONTE - Reati ambientali in un agriturismo: otto persone denunciate dai carabinieri forestali
CASTELLAMONTE - Reati ambientali in un agriturismo: otto persone denunciate dai carabinieri forestali
La grande quantità di rifiuti accumulati, stimati in circa 8000 metri cubi di materiale, e poi spianati con la finalità di realizzare un piazzale, sono risultati provenienti da altre località, quindi trasportati e poi scaricati sul terreno
CASTELLAMONTE - A Campo la commemorazione dei caduti nella Prima Guerra Mondiale
CASTELLAMONTE - A Campo la commemorazione dei caduti nella Prima Guerra Mondiale
Sabato 2 e domenica 4 novembre nella frazione Campo sono stati ricordati i Caduti della guerra 15-18 nelle date che ne segnano il Centenario dalla fine
CASELLE - L'autovelox fa strage di multe vicino all'aeroporto: 15 mila in appena un mese
CASELLE - L
Tanti prenderanno la multa per aver superato di poco il limite, c'è chi invece è stato pizzicato ai 200 chilometri orari. In un caso, invece, addirittura per ben 17 volte. Una media notevole di 500 verbali al giorno nel primo mese
IVREA - Condannata dal tribunale la giovane ladra di Natale
IVREA - Condannata dal tribunale la giovane ladra di Natale
Sabrina Javanovic, rom 23enne, si introdusse in un'abitazione di Ivrea il 23 dicembre del 2016 e rubò i regali sotto l'albero
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore