CASTELLAMONTE - Sette giorni di angoscia per Gloria Rosboch, la professoressa scomparsa nel nulla

| Cosa sappiamo e cosa ancora non sappiamo dell'anomala scomparsa della donna, uno dei gialli di questo inizio d'anno. A una settimana dalla denuncia dei famigliari proviamo a capire che cosa può essere successo

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Sette giorni di angoscia per Gloria Rosboch, la professoressa scomparsa nel nulla
Una settimana fa iniziavano le ricerche di Gloria Rosboch, la professoressa di 49 anni, residente a Castellamonte, scomparsa nel nulla dopo essere uscita dalla propria abitazione di via Barengo. Otto giorni di dubbi, indagini e lacrime. C'è qualcosa che non quadra in questa vicenda. Solo che il rompicapo, per il momento, è ancora lontano da una soluzione. Molto lontano. 
 
carabinieri stanno indagando sugli spostamenti della professoressa che dal 1997 lavorava come insegnante di sostegno alla scuola media Cresto. Sempre a tempo determinato, 18 ore alla settimana. Proprio questa incertezza nel futuro l’aveva spinta, un anno fa, a prelevare dal proprio conto 180 mila euro. Soldi consegnati a un conoscente di Ivrea (amico di famiglia) che le aveva prospettato un lavoro in Francia. Le cose non si sono concretizzate e i soldi sono spariti. Proprio come Gloria.
 
Il giorno della scomparsa (mercoledì 13 gennaio) la donna esce da scuola alle 13 ma torna a casa 45 minuti dopo (anche se, tra la Cresto e l’abitazione ci sono dieci minuti scarsi di camminata). Nel frattempo chiama a casa e, agli anziani genitori, dice che arriverà in ritardo perché deve parlare con un collega. Alle 14.45, dopo pranzo, esce di nuovo con una scusa: «C’è una riunione a scuola, torno dopo». Invece alla Cresto non c’è nessuna riunione e lei, a casa, non tornerà più. Alle 14.50 viene registrata dalle telecamere della Posta. Cinque minuti dopo viene vista in via Nigra da un testimone. Poi, più nulla. Ieri a Castellamonte c'erano la Rai Mediaset. Purtroppo la risonanza mediatica, fin qui, non ha portato a nulla. Ai carabinieri e alla famiglia non è arrivata nessuna segnalazione utile.
 
Tante le ipotesi. L'allontanamento volontario: in tal caso la professoressa ha scelto di cambiare vita. Lascia a casa il telefono cellulare e i documenti. Sparisce perchè ha scelto di farlo; il suicidio: ancora sconvolta da quei soldi persi in malo modo un anno fa, alle prese con una presunta depressione, decide di farla finita. Si muove a piedi: non può essere andata tanto lontano. I vigili del fuoco hanno passato al setaccio tutti i luoghi "sensibili" in tal senso ma non hanno trovato traccia del corpo. Oppure, uscita di casa con una scusa banale (quella della riunione che non c'è), Gloria incontra qualcuno in pieno centro a Castellamonte. Sale in auto con questa persone e scompare. Per i famigliari qualcuno le avrebbe fatto fare una brutta fine. Manca però un movente credibile. Il giallo si fa sempre più fitto.
Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - Sette giorni di angoscia per Gloria Rosboch, la professoressa scomparsa nel nulla - immagine 1
CASTELLAMONTE - Sette giorni di angoscia per Gloria Rosboch, la professoressa scomparsa nel nulla - immagine 2
Dove è successo
Cronaca
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
Indagini in corso da parte dei carabinieri di Rivarolo Canavese
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
Visita al carcere da parte di Marco Grimaldi, consigliere di Sel, Silvja Manzi e Igor Boni della Direzione nazionale Radicali
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
A scatenare il tutto un incontro che, in teoria, avrebbe dovuto essere un chiarimento, tra due donne: una di 43 anni e l'altra di 32. La prima, l'ex moglie di un 41enne residente proprio a Caselle. La seconda, la nuova fiamma dell'uomo
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Dal Canavese partirà un altro contingente - FOTO
SLAVINA SULL
Intanto dei 20 nuovi tecnici piemontesi arrivati in loco, un gruppo sarà operativo già in serata, mentre l’altro entrerà in azione domani mattina
LEINI - Incendio in una cascina: muore soffocato un cane
LEINI - Incendio in una cascina: muore soffocato un cane
I padroni, per fortuna, si trovavano fuori casa. A dare l'allame sono stati alcuni residenti della zona. Accertamenti in corso
BORGARO-TORINO - Autista ubriaco finisce con il camion fuori strada: traffico in tilt sulla tangenziale - FOTO
BORGARO-TORINO - Autista ubriaco finisce con il camion fuori strada: traffico in tilt sulla tangenziale - FOTO
Paura sulla tangenziale nord di Torino in direzione dello svincolo di Caselle. L'autista del mezzo pesante positivo all'alcoltest: nel sangue tre volte il limite consentito. Accertamenti in corso da parte della polizia stradale di Torino
RIVAROLO - Rifiuti dati alle fiamme in frazione Vesignano - FOTO
RIVAROLO - Rifiuti dati alle fiamme in frazione Vesignano - FOTO
A poca distanza, venerdì scorso, una catasta di pneumatici era stata data alle fiamme provocando la chiusura del ponte sull'Orco
SAN GIORGIO - Prostituta costretta alla strada: due persone condannate
SAN GIORGIO - Prostituta costretta alla strada: due persone condannate
Nel 2012 la 43enne trovò il coraggio di denunciare la situazione, non prima di aver ricevuto ritorsioni e minacce di morte
TORINO E CANAVESE - Sciopero di autobus e treni: sarà un lunedì di passione
TORINO E CANAVESE - Sciopero di autobus e treni: sarà un lunedì di passione
Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito
AGLIE' - Doppio successo per la Pro loco alladiese
AGLIE
Sabato scorso il salone San Massimo del Castello di Agliè ha ospitato l’Assemblea Generale delle Pro Loco della Città Metropolitana di Torino
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore