CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato l'ultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO

| «L'esistenza della nostra sorella è stata spazzata via da una violenza inaudita che ha armato una mano omicida, una mano determinata a raggiungere i propri scopi a qualsiasi costo» ha detto il parroco don Angelo Bianchi

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato lultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO
Un lungo applauso al termine della funzione ha salutato per l'ultima volta Gloria Rosboch. Castellamonte ha tributato così la sua vicinanza alla famiglia, gravemente colpita da questo lutto. Struggenti i volti di mamma Marisa e papà Ettore che, con grande dignità, hanno partecipato alle esequie della loro unica figlia. Sul sagrato della chiesa dei Santi Pietro e Paolo, c'erano più di 1500 persone. Tra loro anche carabinieri e vigili del fuoco che hanno scortato il feretro dalla villetta di via Barengo fino alla chiesa e poi dalla chiesa al camposanto di Castellamonte. C'erano anche gli allievi e i colleghi di Gloria Rosboch, l'amministrazione comunale e le associazioni della città. Il sindaco ha letto un pensiero a nome di tutta la comunità di Castellamonte, citando Sant'Agostino. A nome della famiglia, per un ricordo, ha parlato l'amico e collega Mauro Michelotti.
 
D'impatto l'omelia del parroco don Angelo Bianchi che ha parlato di una comunità «attonita e smarrita». «Noi apriamo gli occhi sulla vita nel candore e nell'innocenza - ha detto don Angelo - incapaci di fare il male. Con il passare degli anni, tuttavia, ne scopriamo dolorosamente l'esistenza al punto che non possiamo evitare di fare i conti con i volti molteplici che esso assume: l'astuzia che diventa inganno allo sprovveduto e per ingannare si utilizza lo strumento più puro, più sublime, l'amore, la fiducia: paradossalmente Gloria muore ingannata proprio nella sua fiducia, nel credere alla bontà dei sentimenti di chi ne ha approfittato in modo vile. 
 
La violenza che esercita soprusi e angherie nei confronti dei più deboli, la cattiveria che costruisce disegni oscuri di sfruttamento, di asservimento, di umiliazione. Dentro tutte queste sfaccettature Gloria è entrata come sempre, il male si veste di bello e di colori sfavillanti per ammagliarci e per impedirci di vederlo nella sua vera forma diabolica. Un demone che si aggira come leone ruggente in cerca di vite da sottrarre al suo creatore. Dio è morto nei nostri cuori, solo il ritorno a lui, alla sua giustizia e al riconoscere Dio della nostra vita potrà sconfiggere il male e le sue azioni».
 
Poi un appello ai genitori di Gloria. «L'esistenza della nostra sorella è stata spazzata via da una violenza inaudita che ha armato una mano omicida, una mano determinata a raggiungere i propri scopi a qualsiasi costo, anche spegnendo la vita di una donna. Potremmo inchinare il capo, aprire il cuore al desiderio di vendetta. So che per mamma Marisa e papà Ettore ciò che sto per dire forse potrà non essere compreso. Ma per la loro fede, per il loro essere cristiani, quel pane spezzato e ricevuto ogni sabato alla Santa Messa in questa chiesa, dico loro: "Perdonate". Non perchè loro meritano il perdono ma perchè voi meritate la pace. Perdonate per Gloria che oggi si trova nell'oceano dell'amore di Dio. Certo, non possiamo fare a meno di invocare una giustizia celere e accurata ma sappiamo che questo non potrà restituirci la nostra sorella Gloria che abbiamo perso».
Video
Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato lultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO - immagine 1
CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato lultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO - immagine 2
CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato lultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO - immagine 3
CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato lultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO - immagine 4
CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato lultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO - immagine 5
CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato lultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO - immagine 6
CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato lultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO - immagine 7
CASTELLAMONTE - Tanto dolore e un lungo applauso hanno accompagnato lultimo viaggio di Gloria Rosboch - VIDEO - immagine 8
Cronaca
SAN BENIGNO CANAVESE - Incidente mortale: identificato lo sfortunato centauro, aveva solo 38 anni - FOTO e VIDEO
SAN BENIGNO CANAVESE - Incidente mortale: identificato lo sfortunato centauro, aveva solo 38 anni - FOTO e VIDEO
E' stato identificato il motociclista di Volpiano che oggi pomeriggio ha perso la vita a seguito di un drammatico incidente stradale avvenuto a San Benigno Canavese. L'incidente si è verificato al chilometro nove della provinciale 40
SAN BENIGNO - Tragedia sulla provinciale: muore giovane motociclista di Volpiano
SAN BENIGNO - Tragedia sulla provinciale: muore giovane motociclista di Volpiano
Tragedia oggi pomeriggio intorno alle 16:30 sulla provinciale 40 che collega San Benigno Canavese con Volpiano, dove un motociclista di 37 anni in sella alla propria Kawasaki Ninja è morto nello scontro con un Piaggio Porter
BORGARO - Scatta il divieto per i mezzi pesanti in via Italia
BORGARO - Scatta il divieto per i mezzi pesanti in via Italia
L'ordinanza entrerà in vigore da lunedì primo luglio pertanto la Polizia Locale effetturà giornalmente dei posti di controllo
IVREA - Pesta l'ex compagna alla fermata del bus per rubarle il telefono: 51enne arrestato dalla polizia
IVREA - Pesta l
La donna è finita in ospedale a causa delle botte subite. L'uomo è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Ivrea. Si tratta di un cinquantunenne italiano, residente in città. Era già stato arrestato lo scorso 22 aprile
DRAMMA A CUORGNE' - Un ragazzo di 36 anni si è sparato in giardino
DRAMMA A CUORGNE
Ancora un suicidio in Canavese. L'episodio si è verificato in frazione Priacco. Il corpo ritrovato senza vita dai genitori
RIVAROLO CANAVESE - Cocaina purissima nascosta nel muro: un arresto e una denuncia - FOTO e VIDEO
RIVAROLO CANAVESE - Cocaina purissima nascosta nel muro: un arresto e una denuncia - FOTO e VIDEO
Operazione anti spaccio dei carabinieri di Rivarolo Canavese. I militari hanno chiesto l'intervento dei cinofili: i due cani Jecky e Johnny hanno ritrovato la droga nascosta. Per il padrone di casa è scattato l'arresto
BUSANO - Incidente stradale, ferito uno scooterista - FOTO
BUSANO - Incidente stradale, ferito uno scooterista - FOTO
Alcuni automobilisti di passaggio hanno chiamato il 118. La dinamica del sinistro è al vaglio dei carabinieri di Venaria
CHIVASSO-IVREA-AOSTA - Nubifragio, treni con ritardi fino a 60 minuti
CHIVASSO-IVREA-AOSTA - Nubifragio, treni con ritardi fino a 60 minuti
A Strambino c'è stato un allagamento della sede ferroviaria che ha provocato altri rallentamenti e inevitabili ritardi sulla tratta
CANAVESE - Nuova vita per le storiche cassette rosse della posta
CANAVESE - Nuova vita per le storiche cassette rosse della posta
Le storiche cassette rosse che dal 1961 arredano le nostre città sono interessate da un programma di restyling
FORNO - Giornata speciale con la Fanfara della Taurinense - VIDEO
FORNO - Giornata speciale con la Fanfara della Taurinense - VIDEO
In occasione del 250esimo anniversario, la Filarmonica Fornese ha avuto l'occasione di ospitare la Fanfara Alpina
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore