CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva

| Il caso dell'insegnante scomparsa nel nulla è ancora lontano dalla soluzione. Oggi carabinieri e vigili del fuoco hanno concentrato le ricerche sul torrente Chiusella con l'ausilio di un drone. La procura continua a indagare per omicidio

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva
Tre settimane esatte. 21 giorni di nulla. Ancora non ci sono novità sulla scomparsa di Gloria Rosboch, la professoressa di 49 anni di Castellamonte che dal 13 gennaio è stata inghiottita dal nulla. E' uscita di casa ed è scomparsa. Oggi i vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia di Ivrea hanno concentrato le ricerche sul torrente Chiusella, vicino alla diga di Vistrorio. Le ricerche hanno dato ancora esito negativo, nonostante l'ausilio di un drone. Il forte vento ha limitato le operazioni che, probabilmente, riprenderanno nei prossimi giorni. 
 
Intanto non cessa l'interesse mediatico sulla vicenda. Ieri «Porta a Porta», oggi «Chi l'ha visto»: le tv nazionali stanno tenendo vivo il caso. Anche perchè la scomparsa della Rosboch è inevitabilmente legata a quei 187 mila euro che la donna ha consegnato a un ex allievo di 22 anni che oggi, risulta formalmente indagato per truffa dalla procura di Torino. Un ex allievo (un tempo residente a Castellamonte) che ha circuito la professoressa, facendosi dare il denaro con la promessa di una nuova vita insieme. Il raggiro si è consumato a ottobre del 2014 davanti a una banca di Torino del gruppo Fideuram. Poi il giovane è sparito e non ha più frequentato la professoressa.
 
E' chiaro che i collegamenti tra la truffa e la scomparsa della donna, per il momento, sono solo ipotesi. Ma quella consegna di denaro è stato l'unico episodio particolare di una vita assolutamente irreprensibile, quella della prof. Tutta casa e scuola. Fin troppo: tanto che il giovane, conoscendo bene la sua situazione, ha fatto leva proprio su questo per truffarla insieme ad almeno due complici. I dettagli che stanno emergendo in queste ore sembrano confermare un nesso tra i due eventi. La procura di Ivrea, per ora, non esclude ipotesi. Ma il fascicolo d'inchiesta, qualche giorno fa, è diventato un fascicolo per omicidio. E dopo tre settimane è molto difficile (se non impossibile) che la Rosboch sia ancora viva. Qualunque cosa sia effettivamente successa.
Galleria fotografica
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva - immagine 1
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva - immagine 2
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva - immagine 3
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva - immagine 4
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva - immagine 5
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva - immagine 6
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva - immagine 7
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva - immagine 8
CASTELLAMONTE - Tre settimane senza Gloria Rosboch: difficile che la professoressa sia ancora viva - immagine 9
Cronaca
PAVONE-MERCENASCO - Lavori in corso, chiudono due strade provinciali
PAVONE-MERCENASCO - Lavori in corso, chiudono due strade provinciali
Il servizio viabilità della Città metropolitana di Torino informa di alcune limitazioni al traffico sulle strade del Canavese a seguito di due cantieri
OZEGNA - Il commosso addio a nonna Olga: aveva 107 anni
OZEGNA - Il commosso addio a nonna Olga: aveva 107 anni
Nonna Olga, nata in Francia ma originaria del Canavese, iniziò a lavorare ad appena undici anni nel lanificio di Castellamonte
FAVRIA - L'addio della comunità a Giovanni Cena
FAVRIA - L
I funerali avranno luogo in Favria venerdì 22 alle 10 nella chiesa parrocchiale del paese. Veglia di preghiera nella stessa chiesa giovedì 21 alle 20.30
CHIVASSO - Giovani fidanzati spacciano marijuana: un arresto e una denuncia
CHIVASSO - Giovani fidanzati spacciano marijuana: un arresto e una denuncia
I carabinieri di Castiglione hanno arrestato uno studente 18enne, residente a Chivasso, e denunciato la fidanzata di 17
LOMBARDORE - Minaccia la figlia con un'accetta: 83enne denunciato
LOMBARDORE - Minaccia la figlia con un
Durante il sopralluogo dell'abitazione, i carabinieri hanno recuperato due pistole che l'uomo si era fabbricato artigianalmente
CANAVESE - A scuola con quattro coltelli: ragazzino delle medie «disarmato» dal preside
CANAVESE - A scuola con quattro coltelli: ragazzino delle medie «disarmato» dal preside
Un ragazzino di seconda media, che frequenta una scuola dell'alto Canavese, l'altra mattina si è presentato in classe «armato» con quattro coltelli a serramanico. Li aveva nascosti nel giubbotto forse per impressionare i compagni
CANAVESE - La battaglia delle arance con le palline di spugna
CANAVESE - La battaglia delle arance con le palline di spugna
Iniziativa benefica promossa nell'ambito del progetto per le famiglie e i bambini «Giochiamo Insieme con Mamma e/o Papà»
FORNO CANAVESE - Sesso nel circolo privato: la polizia sequestra il locale e denuncia il presidente
FORNO CANAVESE - Sesso nel circolo privato: la polizia sequestra il locale e denuncia il presidente
Sabato scorso, nell'ambito di un controllo disposto dal questore di Torino al quale hanno partecipato agenti del commissariato di Ivrea e della divisione Pas della questura, è stato controllato un circolo privato di Forno Canavese
BORGARO-TORINO - Guida ubriaco e senza una gomma: 32enne di Chivasso nei guai
BORGARO-TORINO - Guida ubriaco e senza una gomma: 32enne di Chivasso nei guai
Un 32enne di Chivasso è finito nei guai, la notte scorsa, lungo la tangenziale nord di Torino, fermato completamente ubriaco
CARNEVALE IVREA - Ospite la Fanfara a cavallo della Polizia di Stato
CARNEVALE IVREA - Ospite la Fanfara a cavallo della Polizia di Stato
Erede e custode delle più antiche tradizioni della cavalleria, la Fanfara della Polizia sfilerà dall'alto dei cavalli grigi nelle vie del centro cittadino al seguito del Corteo Storico
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore