CASTELLAMONTE - Vespia: «Non riaprite quella discarica»

| Contro l'ampliamento il volantini del comitato «La voce dei monti Pelati»

+ Miei preferiti
CASTELLAMONTE - Vespia: «Non riaprite quella discarica»
Non riaprite quella discarica. E’ il riassunto del volantino in distribuzione in questi giorni nei mercati di tutto il Canavese dal comitato «La voce dei monti Pelati». Comitato che si batte per evitare che la discarica di Vespia (ex Asa) venga ampliata, così come annunciato a ripetizione dagli enti locali. All’appello, dopo che la discarica è stata abbandonata per oltre un anno a causa del fallimento dell’ex consorzio pubblico dei rifiuti, «sono spariti i soldi per la gestione post-mortem della discarica». Almeno sette milioni di euro, finiti chissà dove nel buco provocato dall’Asa. “Quei soldi ce li avevano già presi nelle bollette e adesso ce li richiederanno”, sottolineano dal comitato.

La Provincia ha previsto un ampliamento di circa 80 mila metri cubi che diventerebbero, secondo il comitato, 110 mila con la riprofilatura dell’attuale montagna di spazzatura. «La discarica è situata in una ex cava di caolino, un luogo non ideoneo - sottolinea il comitato nel volantino - in quota elevata, su falde acquifere tra il rio Malesina e il parco regionale dei Monti Pelati e Torre Cives. La presenza di una discarica svaluta il territorio circostante. Il suo ampliamento, inoltre, non creerebbe posti di lavoro. Applicando, invece, la strategia rifiuti zero, l'immondizia diventerebbe una risorsa. Diciamo No alla discarica e Si a rifiuti zero».

La discarica deve chiudere per sempre, insomma. I rifiuti del Canavese dovranno girare per tutto il Piemonte così come hanno fatto negli ultimi due anni. Lo ha ribadito in un incontro pubblico anche Paul Connett, professore emerito di Chimica e Tossicologia alla Saint Lawrence Univeristy di New York. «Sfido qualunque scienziato, chimico o esperto di tossicologia a dimostrarmi che quella discarica non è collocata nel peggior posto possibile – ha tuonato il professore americano – Si trova vicino ad un torrente e a pochi passi da un parco naturale, che va difeso e preservato. Invece, i sindaci dei 51 Comuni della zona hanno usato quel posto come la loro latrina collettiva. Quel sito non può più essere ampliato. Va ripulito, adottando la strategia “rifiuti zero”, individuando il luogo giusto per la realizzazione di un impianto temporaneo di recupero e selezione dei rifiuti, in modo da arrivare poi alla chiusura del sito».

Cronaca
TRAGEDIA A BORGOFRANCO D'IVREA - Incidente sul lavoro, muore un operaio schiacciato dentro un cestello
TRAGEDIA A BORGOFRANCO D
Estratto dalle lamiere grazie all'intervento dei vigili del fuoco di Ivrea, il 64enne è stato trasportato d'urgenza in ospedale. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Poco dopo l'arrivo al pronto soccorso l'uomo è morto
IVREA - Il vescovo Bettazzi contro Salvini: «Pregheremo per lui»
IVREA - Il vescovo Bettazzi contro Salvini: «Pregheremo per lui»
«Troppi cristiani sono scandalizzati che si usi quanto c’è di più immediato nel cristianesimo per fare propaganda elettorale»
CANAVESE - Visite specialistiche: migliorano i tempi di attesa
CANAVESE - Visite specialistiche: migliorano i tempi di attesa
Nel primo trimestre 2019, nel 70% delle prestazioni specialistiche ambulatoriali si è verificato un miglioramento dei tempi
GIRO D'ITALIA - Cresce l'attesa per l'arrivo della tappa a Ceresole Reale: il Canavese entra nella storia del Giro
GIRO D
Questa mattina i cantonieri della Città metropolitana hanno completato lo sgombero neve sulla provinciale 50 che arriva fino al colle del Nivolet. La tappa arriverà regolarmente al Serrù nonostante il maltempo dei giorni scorsi
SAN MAURIZIO - Truffa dello specchietto: arrestati due sinti siciliani
SAN MAURIZIO - Truffa dello specchietto: arrestati due sinti siciliani
I due hanno simulato un incidente stradale con una pensionata, tentando di raggirarla con la solita truffa dello specchietto
AGLIE' - In scena il musical dedicato alla figura di Madre Teresa di Calcutta
AGLIE
«Madre Teresa: il musical» è andato in scena per la prima volta nel mese di ottobre 2018 al teatro Giacosa di Ivrea e da allora è divenuto uno spettacolo itinerante
CIRIACESE - Botte a scuola all'alunno malato: nuovo allarme bullismo
CIRIACESE - Botte a scuola all
La famiglia, dopo l'ultimo episodio, presenterà un esposto ai carabinieri per fermare questa escalation di violenza
IVREA - Torna «La grande invasione», il festival della lettura dal 31 maggio al 2 giugno
IVREA - Torna «La grande invasione», il festival della lettura dal 31 maggio al 2 giugno
Tra gli ospiti Concita De Gregorio, Gianni Mura, Darwin Pastorin, Matteo Nucci, Ferruccio De Bortoli, i finalisti del Premio Strega, gli stranieri Damon Krukowski, Stefan Merrill Block e Ottessa Moshfegh
CASTELLAMONTE - Grande successo per i coristi del gruppo «Canto Leggero» - FOTO
CASTELLAMONTE - Grande successo per i coristi del gruppo «Canto Leggero» - FOTO
L'esibizione, dal titolo «Cantare... è un gioco da ragazzi», è il secondo appuntamento della stagione dei Concerti di Primavera 2019, dedicata al ricordo di Michele Romana
DRAMMA A LANZO - 26enne di Ciriè si lancia dal Ponte Mosca
DRAMMA A LANZO - 26enne di Ciriè si lancia dal Ponte Mosca
Raggiunto dal personale del 118, il 26enne è stato elitrasportato al Cto. Ha riportato numerose fratture a causa della caduta
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore