CERESOLE - A quota 3000 per onorare le vittime della Galisia

| E intanto il Comitato per le celebrazioni lancia un appello: «E' sparita dal colle la targa di bronzo. Sarebbe bello poterla recuperare»

+ Miei preferiti
CERESOLE - A quota 3000 per onorare le vittime della Galisia
Con la salita al Colle Galisia, sabato 29 agosto, si sono conclusi gli appuntamenti promossi dall’Associazione Amici del Gran Paradiso per ricordare la tragedia del novembre del 1944, costata la vita a 41 persone fra soldati  nglesi e partigiani italiani, morti travolti dalle slavine nel tentativo di raggiungere il rifugio del Prariond, in val d’Isere. Il gruppo di escursionisti saliti sul colle Galisia si è idealmente unito a quello formato da alcuni soci dell’Anpi di Rivarolo, che hanno reso omaggio alle vittime del Galisia ricordati da una targa sistemata nel 1967 su un roccione che, sul versante francese, s’incontra salendo verso il Prariond.
 
Nessun discorso ufficiale, ma la semplice lettura dell’elenco delle vittime e dei soccorritori della più grande tragedia avvenuta sulle Alpi durante la seconda Guerra mondiale, ricordata anche dal recente libro di Aldo Cazzullo, «Possa il mio sangue servire». Una cerimonia ai 3000 metri del colle Galisia, che ha concluso il percorso rievocativo iniziato alla vigilia del 25  aprile nel cimitero di guerra inglese a Trenno, alle porte di Milano, che accoglie le tombe di quattordici soldati britannici non identificati.
 
Alla Cà dal Meist di Ceresole, sede del Centro Rete “La Memoria delle Alpi” è stata riallestita la mostra «Galisiaquarantaquattro», basata sui documenti raccolti dai fratelli Ezio ed Elio Novascone. Ospite della Cà del Meist, la sera del 10 agosto, anche la professoressa Claretta Coda che con la collega Mariaelena Coha, ha seguito il lavoro dei ragazzi del liceo Aldo Moro di Rivarolo Canavese, traduttori dall’inglese del volume “Alpine Partisan” con il racconto di Alfred Southon, uno dei tre superstiti della tragedia del ’44, e realizzato dal Corsac.
 
A proposito di targhe: c’è da registrare l’appello di alcuni membri del comitato per le celebrazioni a 20 anni dalla tragedia che sistemò una targa in bronzo sul colle, sparita dopo l’alluvione del 2000. «Sarebbe bello poterla recuperare: è impensabile che sia svanita nel nulla. Forse è stata trascinata a valle dall’acqua, magari qualcuno l’ha trovata».
Galleria fotografica
CERESOLE - A quota 3000 per onorare le vittime della Galisia - immagine 1
CERESOLE - A quota 3000 per onorare le vittime della Galisia - immagine 2
CERESOLE - A quota 3000 per onorare le vittime della Galisia - immagine 3
CERESOLE - A quota 3000 per onorare le vittime della Galisia - immagine 4
CERESOLE - A quota 3000 per onorare le vittime della Galisia - immagine 5
CERESOLE - A quota 3000 per onorare le vittime della Galisia - immagine 6
Cronaca
BRANDIZZO - Folla ai funerali del comandante dei vigili urbani - FOTO
BRANDIZZO - Folla ai funerali del comandante dei vigili urbani - FOTO
Una folla commossa, oggi, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria, ha tributato l'estremo saluto a Massimiliano Pirrazzo
RIVAROLO - Sosta selvaggia sui marciapiedi: protestano i residenti
RIVAROLO - Sosta selvaggia sui marciapiedi: protestano i residenti
Riceviamo e volentieri pubblichiamo la segnalazione di alcuni lettori relativa alla situazione di via Beato Bonifacio a Rivarolo Canavese
CHIVASSO - Ecco i nuovi direttori Asl di salute mentale e pediatria
CHIVASSO - Ecco i nuovi direttori Asl di salute mentale e pediatria
«Eccellenti professionisti, in possesso di un prestigioso curriculum formativo e in termini di esperienza clinica e organizzativa»
CASELLE - Un milione e mezzo di euro recuperato grazie al fiuto del pastore tedesco Escos
CASELLE - Un milione e mezzo di euro recuperato grazie al fiuto del pastore tedesco Escos
Una trentina i soggetti fermati mentre tentavano di superare i confini doganali con al seguito denaro contante; la stragrande maggioranza in partenza per il continente asiatico, Cina in particolare, molti anche per i paesi dell'est Europa
CANAVESE - Schiaffi e minacce di morte: la bimba di 11 anni si ribella al padre padrone e lo porta in tribunale
CANAVESE - Schiaffi e minacce di morte: la bimba di 11 anni si ribella al padre padrone e lo porta in tribunale
Diciotto anni di insulti, botte ed umiliazioni. Poi la figlia, che ha appena 11 anni, si ribella e la convince a denunciare tutto ai carabinieri. Un padre-padrone di 44 anni è a processo al tribunale di Ivrea per maltrattamenti aggravati
LEINI - I restauri del campanile proseguono a ritmo serrato
LEINI - I restauri del campanile proseguono a ritmo serrato
Ad aggiornare la comunità sull'andamento dei cantieri è stato, oggi attraverso i social, il parroco don Pierantonio Garbiglia
COLLERETTO C. - Ladri rubano la Panda della protezione civile
COLLERETTO C. - Ladri rubano la Panda della protezione civile
Il mezzo è stato poi rinvenuto, nel corso della giornata odierna, nelle campagne di Castellamonte e sequestrato
CANAVESE - Ad un anno dagli incendi una mostra a Torino - VIDEO
CANAVESE - Ad un anno dagli incendi una mostra a Torino - VIDEO
Nell'ottobre del 2017 devastanti incendi in Piemonte distrussero 10.000 ettari di ambiente naturale, in particolare nel Pinerolese, in Valle di Susa e in Canavese
PONT CANAVESE - Furti nelle case: ladri messi in fuga dai carabinieri. Posti di blocco in tutta la zona
PONT CANAVESE - Furti nelle case: ladri messi in fuga dai carabinieri. Posti di blocco in tutta la zona
Almeno tre malviventi in fuga da ieri sera, dopo un furto in un'abitazione di via Moletti. I carabinieri della compagnia di Ivrea, nella notte, hanno dato vita ad una vera e propria caccia all'uomo nella zona di Pont e dei Comuni limitrofi
RIVAROLO-FELETTO-FAVRIA - Furti nelle case anche di giorno
RIVAROLO-FELETTO-FAVRIA - Furti nelle case anche di giorno
Si moltiplicano le segnalazioni di furti e tentati furti in diversi Comuni. I malviventi agiscono anche in pieno giorno
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore