CERESOLE - Valanga di neve distrugge un'azienda: nessun risarcimento all'imprenditore

| L’Uncem chiede l’intervento della Regione sul caso di Roberto Rolando

+ Miei preferiti
CERESOLE - Valanga di neve distrugge unazienda: nessun risarcimento allimprenditore
L’Uncem Piemonte ha chiesto l’intervento della Regione sul delicato caso di Roberto Rolando, l’imprenditore di Ceresole che ha perso gran parte dei mezzi della sua azienda di movimento terra a causa della valanga del 16 dicembre 2008. Da allora, caso unico, Rolando non ha visto un euro di risarcimento. Lido Riba, presidente dell'Uncem Piemonte, ha scritto una lettera all’assessore regionale Alberto Valmaggia segnalando la situazione di Rolando. La vicenda è complicata - sottolinea Riba - e, dopo i danni subiti dalla sua azienda, oggi Rolando si trova in fortissima difficoltà, non avendo ricevuto risorse».
 
E' lo stesso imprenditore a raccontare la sua storia. «Il 16 dicembre 2008, a seguito di eccezionali nevicate, è caduta una valanga di centomila metri cubi su una parte del paese di Ceresole Reale interessando i nostri beni e segnando pesantemente la nostra vita; la valanga ha completamente distrutto alcuni beni dell'attività di costruzioni ed escavazioni di cui sono titolare, ne ha pesantemente danneggiati altri, ha completamente distrutto la mia macchina e danneggiato il tetto della nostra casa.  In seguito all'ordinanza del presidente del consiglio che prevedeva un rimborso per le attività danneggiate e per i danni alle proprietà private, sicuri di ricevere un aiuto dalla Regione, come accaduto nelle precedenti calamità, certi di ricevere un aiuto da parte dell'amministrazione comunale per la quale la mia impresa aveva lavorato per anni (anche solo con l'affidamento di nuovi lavori), rassicurati in ciò dall'allora vicesindaco e nella convinzione dell'utilità di un'impresa che per anni aveva fornito lavoro dipendente in un paese di montagna sicuramente disagiato, ci siamo imbarcati nell'impresa di riacquistare le attrezzature distrutte e riparare quelle danneggiate». 
 
Invece non è arrivato un euro. Sono cambiati i governi, le amministrazioni regionali e comunali. Rolando è stato escluso dai rimborsi. «Con la nuova giunta Cota non siamo venuti a capo di nulla: lettere e mail alle quali non sono seguite risposte, richieste di aiuto inviate in una marea di uffici, telefonate, richieste a vuoto di incontri, “strane” spiegazioni legate ai guai giudiziari tra la mia persona e il Comune (senza considerare che la parte offesa era la mia persona e non certo il Comune stesso), fino a scoprire che, nonostante l'interessamento di vari politici del Canavese e non, è stato deciso che non avremmo avuto diritto ad alcun tipo di risarcimento. Un ristoro dei danni è stato proposto ai proprietari delle abitazioni (solo seconde case) completamente distrutte a pochi metri dalla nostra; è stato deciso di ignorare la nostra tragedia». 
 
«Ora ci troviamo sul lastrico più totale, con il personale licenziato e una montagna infinita di debiti ai quali non riusciamo a fare fronte, ma continuiamo a sperare nellanuova giunta della Regione. Speriamo a questo punto che qualcuno si metta una mano sulla coscienza e consideri la calamità di Ceresole del 2008 al pari di tutte le altre accadute prima di quella e al pari di quelle successe dopo e per le quali sono stati elargiti fondi a favore delle imprese e delle famiglie danneggiate». 
Cronaca
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
Tra le motivazioni i carichi di lavoro, tensione nel comando, ambiente insostenibile, richieste di trasferimento negate
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
Da lunedì verrà eseguito un intervento di abbattimento del primo filare di platani nei Giardini della stazione ferroviaria
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
Due donne, hanno approfittato di un momento di confusione all'interno del locale per impossessarsi del barattolo contenente le mance. Appena si sono accorti del furto, i titolari sono andati a visionare le immagini di videosorveglianza
ALLERTA INCENDI - 38 roghi da inizio anno: nessuna deroga al divieto di accendere fuochi
ALLERTA INCENDI - 38 roghi da inizio anno: nessuna deroga al divieto di accendere fuochi
Tutto il sistema operativo regionale Antincendi boschivi continua a essere allertato sull'intero territorio piemontese, pronto a intervenire in caso di necessità
IVREA - La rotonda costata 700 mila euro sarà smantellata?
IVREA - La rotonda costata 700 mila euro sarà smantellata?
Code e traffico in tilt in centro. «Colpa» della rotonda di porta Vercelli. Indagine del Comune in corso per nuove modifiche
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
Solo a notte fonda papà Luciano e mamma Nadia hanno ricevuto la tragica notizia direttamente dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Torino, Marco Frezza, che ha fatto loro visita a Saluggia
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
Alla sbarra Daniele Bergero, 26 anni di Front Canavese, Romano Bergero, 34 anni di Foglizzo, Piero Bergero, 31 anni di Oglianico, e Alex Bianciotto, 30 anni di Mercenasco. Le vittime furono uccise a Castelrosso il 24 ottobre del 2017
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
Lo scopo della «spedizione punitiva» sarebbe stato quello di recuperare un credito di droga. Indagini dei carabinieri in corso
IVREA - Grande successo per la Notte Nazionale del Classico - FOTO
IVREA - Grande successo per la Notte Nazionale del Classico - FOTO
Notte nazionale del Classico gremita di spettatori a Ivrea che hanno invaso «Palazzo degli Studi» che ospita il Liceo Botta
BELMONTE - Santuario aperto ma resta il «giallo» sui sacerdoti
BELMONTE - Santuario aperto ma resta il «giallo» sui sacerdoti
I dubbi sulla «fuga» dei tre sacerdoti dal santuario non si diradano. La diocesi di Torino assicura la presenza di religiosi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore