CERESOLE - Valanga di neve distrugge un'azienda: nessun risarcimento all'imprenditore

| L’Uncem chiede l’intervento della Regione sul caso di Roberto Rolando

+ Miei preferiti
CERESOLE - Valanga di neve distrugge unazienda: nessun risarcimento allimprenditore
L’Uncem Piemonte ha chiesto l’intervento della Regione sul delicato caso di Roberto Rolando, l’imprenditore di Ceresole che ha perso gran parte dei mezzi della sua azienda di movimento terra a causa della valanga del 16 dicembre 2008. Da allora, caso unico, Rolando non ha visto un euro di risarcimento. Lido Riba, presidente dell'Uncem Piemonte, ha scritto una lettera all’assessore regionale Alberto Valmaggia segnalando la situazione di Rolando. La vicenda è complicata - sottolinea Riba - e, dopo i danni subiti dalla sua azienda, oggi Rolando si trova in fortissima difficoltà, non avendo ricevuto risorse».
 
E' lo stesso imprenditore a raccontare la sua storia. «Il 16 dicembre 2008, a seguito di eccezionali nevicate, è caduta una valanga di centomila metri cubi su una parte del paese di Ceresole Reale interessando i nostri beni e segnando pesantemente la nostra vita; la valanga ha completamente distrutto alcuni beni dell'attività di costruzioni ed escavazioni di cui sono titolare, ne ha pesantemente danneggiati altri, ha completamente distrutto la mia macchina e danneggiato il tetto della nostra casa.  In seguito all'ordinanza del presidente del consiglio che prevedeva un rimborso per le attività danneggiate e per i danni alle proprietà private, sicuri di ricevere un aiuto dalla Regione, come accaduto nelle precedenti calamità, certi di ricevere un aiuto da parte dell'amministrazione comunale per la quale la mia impresa aveva lavorato per anni (anche solo con l'affidamento di nuovi lavori), rassicurati in ciò dall'allora vicesindaco e nella convinzione dell'utilità di un'impresa che per anni aveva fornito lavoro dipendente in un paese di montagna sicuramente disagiato, ci siamo imbarcati nell'impresa di riacquistare le attrezzature distrutte e riparare quelle danneggiate». 
 
Invece non è arrivato un euro. Sono cambiati i governi, le amministrazioni regionali e comunali. Rolando è stato escluso dai rimborsi. «Con la nuova giunta Cota non siamo venuti a capo di nulla: lettere e mail alle quali non sono seguite risposte, richieste di aiuto inviate in una marea di uffici, telefonate, richieste a vuoto di incontri, “strane” spiegazioni legate ai guai giudiziari tra la mia persona e il Comune (senza considerare che la parte offesa era la mia persona e non certo il Comune stesso), fino a scoprire che, nonostante l'interessamento di vari politici del Canavese e non, è stato deciso che non avremmo avuto diritto ad alcun tipo di risarcimento. Un ristoro dei danni è stato proposto ai proprietari delle abitazioni (solo seconde case) completamente distrutte a pochi metri dalla nostra; è stato deciso di ignorare la nostra tragedia». 
 
«Ora ci troviamo sul lastrico più totale, con il personale licenziato e una montagna infinita di debiti ai quali non riusciamo a fare fronte, ma continuiamo a sperare nellanuova giunta della Regione. Speriamo a questo punto che qualcuno si metta una mano sulla coscienza e consideri la calamità di Ceresole del 2008 al pari di tutte le altre accadute prima di quella e al pari di quelle successe dopo e per le quali sono stati elargiti fondi a favore delle imprese e delle famiglie danneggiate». 
Cronaca
CANAVESE - Ghiaccio e neve, una raffica di incidenti - FOTO
CANAVESE - Ghiaccio e neve, una raffica di incidenti - FOTO
Quasi tutti tamponamenti o auto finite fuori strada in prossimità di curve e rotonde. Polemiche sullo stato di alcune strade
CASELLE - Ghiaccio e neve: aerei in ritardo. Proteste dei passeggeri
CASELLE - Ghiaccio e neve: aerei in ritardo. Proteste dei passeggeri
A causa del ghiaccio, alcuni voli sono rimasti bloccati sulla pista per oltre due ore. La Sagat spiega che cosa è successo
SAN GIORGIO CANAVESE - Una decina di bambini in camera iperbarica dopo l'intossicazione da monossido di carbonio
SAN GIORGIO CANAVESE - Una decina di bambini in camera iperbarica dopo l
La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo. I carabinieri di San Giorgio stanno cercando di fare luce su quanto accaduto. Al vaglio degli inquirenti anche alcuni malori precedenti a quelli che si sono verificati ieri in palestra
CASTELLAMONTE - Scuola al freddo: il preside chiude e manda tutti gli alunni a casa - FOTO
CASTELLAMONTE - Scuola al freddo: il preside chiude e manda tutti gli alunni a casa - FOTO
Freddo polare alla scuola elementare di Castellamonte che il preside Federico Morgando questa mattina ha deciso di chiudere per tutelare la salute dei bambini e del personale dipendente. 380 bimbi mandati a casa
IVREA - Al Botta il ritorno dei «talenti» da Russia, Francia e Inghilterra
IVREA - Al Botta il ritorno dei «talenti» da Russia, Francia e Inghilterra
Concluso positivamente il progetto per le tre studentesse e lo studente del liceo Botta vincitori del concorso della Fondazione Crt
PONT - Due iniziative editoriali del Lions Club Alto Canavese
PONT - Due iniziative editoriali del Lions Club Alto Canavese
Michele Nastro, attuale presidente del club, fortemente legato alla città dove ha vissuto, ha scelto Pont per presentare i volumi
CUORGNE' - Alla cooperativa Andirivieni i locali dell'ex giudice di pace
CUORGNE
La società li userà per dare una sede stabile e definitiva al centro diurno
SAN GIORGIO CANAVESE - Nove bambini intossicati dal monossido di carbonio a scuola - FOTO e VIDEO
SAN GIORGIO CANAVESE - Nove bambini intossicati dal monossido di carbonio a scuola - FOTO e VIDEO
Dramma sfiorato oggi pomeriggio alla scuola elementare Carlo Ignazio Giulio. Un malfunzionamento dell'impianto di riscaldamento avrebbe provocato una fuga del pericoloso gas inodore. Una ventina i bambini coinvolti: erano nella palestra
CUORGNE' - I premi dell'ente morale Giusto Morgando
CUORGNE
Gli interventi derivano da interessi sui titoli di Stato acquistati con fondi di disposizioni testamentarie e donazioni di cittadini di Cuorgnè
SAN GIORGIO CANAVESE - Bimbi si sentono male a scuola forse per il monossido di carbonio - FOTO E VIDEO
SAN GIORGIO CANAVESE - Bimbi si sentono male a scuola forse per il monossido di carbonio - FOTO E VIDEO
Attimi di apprensione oggi pomeriggio alla scuola elementare di San Giorgio Canavese, in via Piave. Per cause ancora in fase di accertamento una ventina di bambini si sono sentiti male. Forse si è trattato di una intossicazione da monossido
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore