CERESOLE - Valanga di neve distrugge un'azienda: nessun risarcimento all'imprenditore

| L’Uncem chiede l’intervento della Regione sul caso di Roberto Rolando

+ Miei preferiti
CERESOLE - Valanga di neve distrugge unazienda: nessun risarcimento allimprenditore
L’Uncem Piemonte ha chiesto l’intervento della Regione sul delicato caso di Roberto Rolando, l’imprenditore di Ceresole che ha perso gran parte dei mezzi della sua azienda di movimento terra a causa della valanga del 16 dicembre 2008. Da allora, caso unico, Rolando non ha visto un euro di risarcimento. Lido Riba, presidente dell'Uncem Piemonte, ha scritto una lettera all’assessore regionale Alberto Valmaggia segnalando la situazione di Rolando. La vicenda è complicata - sottolinea Riba - e, dopo i danni subiti dalla sua azienda, oggi Rolando si trova in fortissima difficoltà, non avendo ricevuto risorse».
 
E' lo stesso imprenditore a raccontare la sua storia. «Il 16 dicembre 2008, a seguito di eccezionali nevicate, è caduta una valanga di centomila metri cubi su una parte del paese di Ceresole Reale interessando i nostri beni e segnando pesantemente la nostra vita; la valanga ha completamente distrutto alcuni beni dell'attività di costruzioni ed escavazioni di cui sono titolare, ne ha pesantemente danneggiati altri, ha completamente distrutto la mia macchina e danneggiato il tetto della nostra casa.  In seguito all'ordinanza del presidente del consiglio che prevedeva un rimborso per le attività danneggiate e per i danni alle proprietà private, sicuri di ricevere un aiuto dalla Regione, come accaduto nelle precedenti calamità, certi di ricevere un aiuto da parte dell'amministrazione comunale per la quale la mia impresa aveva lavorato per anni (anche solo con l'affidamento di nuovi lavori), rassicurati in ciò dall'allora vicesindaco e nella convinzione dell'utilità di un'impresa che per anni aveva fornito lavoro dipendente in un paese di montagna sicuramente disagiato, ci siamo imbarcati nell'impresa di riacquistare le attrezzature distrutte e riparare quelle danneggiate». 
 
Invece non è arrivato un euro. Sono cambiati i governi, le amministrazioni regionali e comunali. Rolando è stato escluso dai rimborsi. «Con la nuova giunta Cota non siamo venuti a capo di nulla: lettere e mail alle quali non sono seguite risposte, richieste di aiuto inviate in una marea di uffici, telefonate, richieste a vuoto di incontri, “strane” spiegazioni legate ai guai giudiziari tra la mia persona e il Comune (senza considerare che la parte offesa era la mia persona e non certo il Comune stesso), fino a scoprire che, nonostante l'interessamento di vari politici del Canavese e non, è stato deciso che non avremmo avuto diritto ad alcun tipo di risarcimento. Un ristoro dei danni è stato proposto ai proprietari delle abitazioni (solo seconde case) completamente distrutte a pochi metri dalla nostra; è stato deciso di ignorare la nostra tragedia». 
 
«Ora ci troviamo sul lastrico più totale, con il personale licenziato e una montagna infinita di debiti ai quali non riusciamo a fare fronte, ma continuiamo a sperare nellanuova giunta della Regione. Speriamo a questo punto che qualcuno si metta una mano sulla coscienza e consideri la calamità di Ceresole del 2008 al pari di tutte le altre accadute prima di quella e al pari di quelle successe dopo e per le quali sono stati elargiti fondi a favore delle imprese e delle famiglie danneggiate». 
Cronaca
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
E' quanto ha deciso oggi il giudice Ludovico Morello del tribunale di Ivrea a conclusione del processo di primo grado che vedeva alla sbarra, per omicidio colposo, un imprenditore di 46 anni del cuneese. La vittima aveva 44 anni
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
Il duo di Valperga, a bordo di una mitica Panda (vecchio modello) ha già dovuto dribblare alla Cristiano Ronaldo alcune inevitabili sfighe...
VIALFRE' - Torna Apolide, il «Green Man Festival» italiano nell'area naturalistica Pianezze
VIALFRE
Apolide significa senza cittadinanza, senza casa. Il festival nasce 15 anni fa grazie all'associazione To Locals, nel piccolo paese di Alpette con il nome di Alpette Rock Free Festival
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
La collaboratrice domestica infedele rubava oggetti preziosi nelle case dove lavorava. E' stata condannata a undici mesi
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
Dopo l'incidente costato la vita ad un operaio di Favria, via libera ai lavori per installare un impianto semaforico in grado di segnalare l'acqua alta nel sottopasso di via Galileo Ferraris che porta a Feletto
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
La convalida del fermo è stata effettuata dal giudice che non ha ritenuto i due pericolosi per l'incolumità pubblica
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
Nove condanne, con pene che vanno da 4 a 13 anni, hanno chiuso il processo nato da un'inchiesta dei carabinieri del Ros
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
Il pericoloso insetto è uscito dal cassone della tapparella e ha colpito la padrona di casa. Per fortuna non era allergica
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
C'è anche il nome di Carlo Bollero, ex sindaco di Rivarolo Canavese, tra i 53 indagati nell'ambito dell'operazione «Perseo» dei carabinieri, quella che la scorsa settimana ha portato all'arresto del noto imprenditore Pasquale Motta
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
Nei guai un italiano di 45 anni, residente a Cavagnolo. Dovrà rispondere di atti osceni. L'episodio su un pullman della Gtt
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore