CHIAVERANO - Spari nella notte, terrore in paese. Ma era una battuta di caccia al cinghiale

| «Spiace per l'accaduto - dicono da palazzo civico - ma questi interventi continueranno nei prossimi mesi. In futuro cercheremo, per quanto possibile, di avvisare la popolazione tempestivamente». Protestano gli animalisti

+ Miei preferiti
CHIAVERANO - Spari nella notte, terrore in paese. Ma era una battuta di caccia al cinghiale
Nella notte del sei settembre si è svolta una battuta di caccia selettiva al cinghiale nel territorio di Bienca, Comune di Chiaverano. La battuta ha creato preoccupazione da parte di chi ha sentito degli spari notturni e, inoltre, ha provocato proteste da chi è contrario alla caccia. «Nel territorio del comune di Chiaverano, come in gran parte del territorio Italiano, ci sono seri problemi causati dalla fauna selvatica che negli anni non è stata gestita in maniera oculata ed oggi rappresenta un grosso problema sotto molti punti di vista», fanno sapere dal Comune.

Fra i problemi maggiori ci sono i danni subiti nelle colture dagli agricoltori (in realtà anche da diversi hobbisti), che si vedono distruggere il loro lavoro senza poter intervenire in alcun modo veramente efficace. I cinghiali sono diventati sempre più intraprendenti e quasi ogni giorno devastano orti e coltivazioni anche all'interno del paese. Ancora di più è da considerare il problema legato alla pubblica sicurezza, in quanto gli incidenti stradali stanno aumentando. «Tutto questo deve farci riflettere sull'importanza delle battute selettive notturne, che sono finalizzate allo scopo di avere i migliori risultati e i minimi rischi, dato che i cinghiali si muovono maggiormente di notte (a volte anche raggiungendo aree residenziali), quando invece i boschi non sono frequentati dai cittadini».

Nella serata del 6 settembre, è stata eseguita una battuta selettiva al cinghiale nella zona di Bienca, questo perché le autorità competenti sono state interpellate da cittadini di Chiaverano esasperati dai danni ricevuti nei loro terreni. Questa caccia selettiva è stata fatta nel rispetto della normativa, in quanto le comunicazione della loro attività è stata fatta pervenire sia alla questura di competenza che al comune di Chiaverano. In questo caso specifico, l'intervento è stato udito da alcuni cittadini che si sono allarmati.

«Spiace per l'accaduto - dicono da palazzo civico - ma questi interventi continueranno nei prossimi mesi, in quanto il numero di capi visti durante la serata, ci è stato riferito essere molto importante, pertanto è necessario ripetere l'operazione. Si precisa inoltre, che ovviamente il luogo in cui avviene fisicamente la caccia non può essere definito a priori in quanto non si può sapere con precisione il luogo in cui in una determinata sera ci saranno gli animali, pertanto come altre volte le persone autorizzate alla caccia preventivamente cercheranno il luogo in cui in quella sera c'è un maggior numero di capi. Se possibile, cercheremo in futuro di avvisare la popolazione di queste attività in maniera tempestiva, considerando però che le date in cui vengono effettuati gli interventi non vengono decisi con tanto anticipo, in quanto come già detto vengono fatte nei momenti in cui vengono fatte le segnalazioni e le squadre predisposte riescono a fare l'intervento, dato che sono costituite da volontari».

Cronaca
PRASCORSANO - Rally protagonista per «Un giorno da Campioni» in aiuto dell'Ugi
PRASCORSANO - Rally protagonista per «Un giorno da Campioni» in aiuto dell
L'Ugi - Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini – è nata nel 1980 a Torino presso l'ospedale Regina Margherita per volere di un gruppo di genitori di bambini affetti da tumore
CANAVESE - Valchiusella e Dora Baltea: il lavoro degli operai forestali
CANAVESE - Valchiusella e Dora Baltea: il lavoro degli operai forestali
Le squadre forestali regionalii sono intervenute per tagliare la vegetazione invadente e pulire diverse canaline di scolo
VOLPIANO - Furioso incendio in una villetta: marito e moglie in prognosi riservata intossicati dal fumo
VOLPIANO - Furioso incendio in una villetta: marito e moglie in prognosi riservata intossicati dal fumo
E' di tre persone intossicate il bilancio dell'incendio divampato in una villetta di via Ronchi. L'allarme è scattato intorno alle 3.30. All'interno c'era una famiglia composta da madre, padre e figlia. Le fiamme domate dai vigili del fuoco
ALPETTE-CUORGNE' - Cade nel bosco mentre va a fare legna, salvato in extremis dal soccorso alpino - FOTO
ALPETTE-CUORGNE
Le ricerche, scattate nel pomeriggio, hanno visto coinvolti i tecnici del soccorso alpino di Locana e il personale 118. L'uomo è stato individuato al fondo di una scarpata, vicino ad un corso d'acqua. E' stato poi elitrasportato in ospedale
IVREA - Terzo Ponte a rischio? Scatta lo stop per i mezzi pesanti più di 26 tonnellate
IVREA - Terzo Ponte a rischio? Scatta lo stop per i mezzi pesanti più di 26 tonnellate
Le prove di carico effettuate nei giorni scorsi dal Comune hanno rilevato alcune criticità tali da indurre l'ufficio tecnico di palazzo civico a limitare il transito ai mezzi pesanti
CUCEGLIO - Si chiudono domenica 27 i festeggiamenti per il super compleanno del paese
CUCEGLIO - Si chiudono domenica 27 i festeggiamenti per il super compleanno del paese
Con il vescovo di Ivrea l'atto conclusivo del Millennio di Cuceglio. La popolazione del paese e tutte le associazioni hanno onorato fino in fondo questo importante avvenimento
IVREA - Giovane di 17 anni arrestato dalla polizia per spaccio
IVREA - Giovane di 17 anni arrestato dalla polizia per spaccio
Controlli della polizia nei pressi delle discoteche della città. Un giovane pusher arrestato dagli agenti vicino ad un locale
FORNO CANAVESE - Tutto pronto per la tradizionale «Fiera del Paluc»
FORNO CANAVESE - Tutto pronto per la tradizionale «Fiera del Paluc»
Alla Fiera prenderanno parte oltre 100 espositori. Il programma è quanto mai vario
IVREA - Uccide la madre adottiva, condannato tenta il suicidio in carcere
IVREA - Uccide la madre adottiva, condannato tenta il suicidio in carcere
È ancora ricoverato in ospedale Caleb Ndong Merlo, il 39enne che domenica 13 ottobre ha tentato di suicidarsi in carcere
TRAGEDIA A STRAMBINO - Incidente mortale: vittima un uomo di Vische, ferita gravemente la moglie - FOTO E VIDEO
TRAGEDIA A STRAMBINO - Incidente mortale: vittima un uomo di Vische, ferita gravemente la moglie - FOTO E VIDEO
Lungo la provinciale 81 che porta alla frazione Carrone un pensionato ha perso il controllo della propria vettura ed è finito nei prati ribaltandosi. È morto sul colpo. Inutili tutti i soccorsi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore