CHIVASSO - Calci e pugni per rapina ad un ragazzo: tre arresti - VIDEO

| Indagine della polizia ferroviaria. I tre accusati di sequestro di persona, rapina, violenza privata e lesioni personali

+ Miei preferiti
CHIVASSO - Calci e pugni per rapina ad un ragazzo: tre arresti - VIDEO
Sono stati arrestati i tre autori di una violenta rapina ad un ragazzo colpevole solo di aver aspettato l’ultimo treno per tornare a casa nella stazione di Chivasso. In manette un italiano di 56 anni, un romeno di 29 senza fissa dimora, e un marocchino di 21, tutti con precedenti per reati contro il patrimonio.

La sera del 18 ottobre scorso, un giovane trentaduenne italiano è in stazione in attesa che arrivi il convoglio, che è in ritardo. Questa è l’occasione per i tre soggetti pregiudicati e già noti alle Forze dell’Ordine, presenti lì in stazione, di dare vita al loro progetto criminoso. Avvicinato il ragazzo, con una scusa lo accerchiano impedendogli qualsiasi movimento, chiedendogli di consegnare immediatamente il cellulare Iphone e tutto il denaro a disposizione. Non soddisfatti del bottino iniziano a colpire ripetutamente il ragazzo con calci e pugni e, trattenendolo per un braccio, lo costringono ad effettuare un prelievo presso lo sportello bancomat presente in stazione, per una somma di 250 euro, mentre uno di loro faceva da palo all’ingresso dello scalo ferroviario.

Approfittando di un momento di distrazione dei tre criminali, il ragazzo tenta la fuga correndo lungo la banchina in fondo allo scalo. Successivamente la vittima ha presentato una denuncia alla Polizia Ferroviaria ed il personale della Squadra di Polizia Giudiziaria compartimentale in collaborazione con gli Agenti del Posto Polfer di Chivasso, hanno avviato le indagini del caso. Visionando i filmati estratti dalle telecamere di sorveglianza presenti in stazione, dai quali è chiara tutta la sequenza delle violenza inferta, viene stilato un identikit dei tre rapinatori.

Durante appositi controlli nella stazione di Chivasso, per reperire informazioni più dettagliate, gli agenti in abiti civili riconoscono uno tre soggetti identificati nei frames dei video. Dopo un pedinamento, che termina in un esercizio commerciale poco distante, l’uomo si incontra con l’altro complice; a quel punto vengono fermati ed identificati sul posto. La vittima, recatasi presso gli Uffici della Polizia Ferroviaria di Chivasso, dopo aver visionato un album fotografico predisposto dal personale Polfer operante, ha riconosciuto i tre soggetti quali autori della rapina da lui subita. Grazie agli elementi raccolti, indiziati del delitti di sequestro di persona, rapina, violenza privata e lesioni personali, sono stati portati in carcere. Sono ancora in corso ulteriori accertamenti per reperire il cellulare rubato.

Video
Cronaca
PIVERONE - Niente elemosina: fedele taglia le gomme all'auto del parroco. Ora va a processo per tentata estorsione e danneggiamento
PIVERONE - Niente elemosina: fedele taglia le gomme all
Nel febbraio 2016 aveva chiesto soldi a don Genesio Berghino. Al suo rifiuto gli aveva bucato le gomme dell'auto e lasciato un bigliettino di minacce
BOSCONERO - La Eaton licenzia due impiegate: scatta lo sciopero
BOSCONERO - La Eaton licenzia due impiegate: scatta lo sciopero
Per il 24 sono già state annunciate 4 ore di sciopero con uscita anticipata. I sindacati chiedono di ritirare la procedura
DISASTRO MANITAL - Perquisizioni della guardia di finanza nella sede di Ivrea: c'è un'inchiesta per truffa
DISASTRO MANITAL - Perquisizioni della guardia di finanza nella sede di Ivrea: c
Nel mirino degli accertamenti sono finiti i nuovi manager dell'azienda, che fanno riferimento al fondo «Igi Investimenti», e le procedure seguite per l'acquisizione, compresi i 50 milioni di euro garantiti per il via libera all'operazione
SAN MAURIZIO - Le famiglie dei piccoli vandali pagano i danni
SAN MAURIZIO - Le famiglie dei piccoli vandali pagano i danni
Sono due 14enni i vandali che negli ultimi giorni del 2019 hanno imbrattato il parco giochi di Villa Doria e il condominio vicino
INQUINAMENTO - Allerta viola: scatta il blocco di tutti i veicoli euro 5 a Torino e cintura
INQUINAMENTO - Allerta viola: scatta il blocco di tutti i veicoli euro 5 a Torino e cintura
Comuni interessati da venerdì 17: Torino, Beinasco, Borgaro, Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Rivoli, San Mauro, Settimo, Venaria
LOCANA - All'Alpe Cialma torna lo sci notturno: impianti aperti il giovedi sera
LOCANA - All
La stagione sciistica è entrata nel pieno con l'apertura anche degli impianti di risalita in settimana
VALPERGA - Crolla il campanile, famiglia perde la casa: diocesi di Torino e parrocchia condannati al risarcimento dei danni
VALPERGA - Crolla il campanile, famiglia perde la casa: diocesi di Torino e parrocchia condannati al risarcimento dei danni
Dopo quattro anni è arrivato anche il pronunciamento del tribunale. 122mila euro di risarcimento alla famiglia di Valperga rimasta senza casa il 9 ottobre 2015 a seguito del crollo del campanile di Sant'Antonio
FELETTO - Ben 433 multe per il semaforo rosso sulla ex statale 460
FELETTO - Ben 433 multe per il semaforo rosso sulla ex statale 460
Tempo di bilanci per la polizia locale che, nel corso del 2019, ha aumentato esponenzialmente i servizi sul territorio
IVREA - Sentenza storica: «L'uso del cellulare può provocare tumori»
IVREA - Sentenza storica: «L
La Corte d'Appello di Torino ha confermato la sentenza del tribunale di Ivrea sul caso sollevato da un ex dipendente Telecom
IVREA - Muore a 12 anni cadendo dalla parete di roccia: istruttore condannato a due anni per omicidio colposo
IVREA - Muore a 12 anni cadendo dalla parete di roccia: istruttore condannato a due anni per omicidio colposo
Secondo il tribunale la causa dell'incidente mortale fu un errore di montaggio delle corde ma l'accompagnatore non le controllò. È stato ritenuto, di fatto, l'unico responsabile della tragedia in cui perse la vita Tito Traversa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore