CUORGNE' - 5 buoni motivi per portare le Scarpe Rosse in piazza

| Dalle 15 alle 18 in piazza Boetto la manifestazione per dire basta al femminicidio

+ Miei preferiti
CUORGNE - 5 buoni motivi per portare le Scarpe Rosse in piazza
1. La violenza ha la memoria corta

Dall'inizio dell'anno 107 donne hanno perso la vita per mano di mariti, compagni, figli e fidanzati. La prima è stata Annunziata Paoli, 78 anni, morta il 7 gennaio dopo quattro mesi di coma.  L'ultima, in ordine di tempo è Assunta Brogi, 88 anni, colpita a morte dal figlio. Tra loro ci sono le storie di decine di giovani, di madri e di sorelle trucidate da una violenza cieca. C'è Carolina, 14 anni, che si è buttata dalla finestra perché tormentata dal fidanzato su Facebook. Ci sono Daniela e Margherita, uccise sul posto di lavoro da un imprenditore a cui era stato negato il finanziamento. Maria e Letizia, madre e figlia, uccise dal marito e padre, con due colpi di pistola. I casi scivolano in fretta tra le pagine di cronaca, sostituiti da nuovi orrori. E poi c'è Fabiana, 15 anni, uccisa a coltellate e bruciata viva dal fidanzatino geloso. Queste ed altre storie verranno raccontate dai ragazzi della scuola media, perché il rispetto si impara da piccoli.

2.  C'è sempre una prima volta
Il Comune di Cuorgnè è il primo ente canavesano ad aver aderito a “Posto occupato”, la mobilitazione nazionale che punta a dare un senso ai numeri del “massacro”. Durante la presentazione di libri, proiezioni e nel corso dello scorso consiglio comunale una ventina di sedie sono state lasciate vuote. Un biglietto ricordava al resto del pubblico che in quel posto avrebbe potuto esserci una donna che non c'è più, uccisa da chi amava. Oggi non basterebbero due file di un cinema.

3. Minima spesa massima resa
L'iniziativa è low cost. Il manifesto è stato disegnato da Jins, uno dei più noti artisti della scena underground torinese. Il monumento è stato progettato dalla direttrice di Palazzo Arduino, che si occuperà della disposizione delle scarpe. Il fabbro che salderà la struttura e la vernice con cui tingere le scarpe non rosse, sono le uniche spese a carico del comune.

4. Il mezzo è il messaggio
L'installazione, che in un primo tempo sarà esposta nell'atrio del municipio, sarà uno dei primi pezzi della nuova Galleria di arte moderna della Manifattura. Le sue dimensioni, e di conseguenza il suo impatto sul pubblico verranno decise dal numero di scarpe di cui sarà composta. Più sono, meglio è.

5. La coscienza sulle dita
Le parole non servono, oggi meno che mai. Tutti abbiamo un paio di scarpe vecchie, malandate o da buttare. Questa è l'occasione giusta per darvi una nuova vita. Non ci sono preferenze di colore, tanto verranno tinte, né di forma o modello. I tacchi valgono quanto i mocassini e le scarpe da uomo, che in questo caso dovrebbero essere i primi a fare un esame di coscienza, togliere le pantofole e scendere in piazza. In prima fila, perchè la prossima vittima potrebbe essere la loro "bambina".

Cronaca
IVREA - Carcere esplosivo: chiesto l'intervento del Ministro Orlando
IVREA - Carcere esplosivo: chiesto l
La politica regionale, Sinistra, Radicali e Movimento 5 Stelle, chiedono interventi urgenti prima che la situazione degeneri
OZEGNA - Si ribalta al distributore per evitare una moto - FOTO
OZEGNA - Si ribalta al distributore per evitare una moto - FOTO
Incidente stradale oggi alla Q8 lungo la provinciale tra Ozegna e Rivarolo. Miracolosamente quasi illeso il conducente
CASELLE - Polizia recupera 330 mila euro su auto diretta in aeroporto
CASELLE - Polizia recupera 330 mila euro su auto diretta in aeroporto
Due italiani denunciati per riciclaggio. All'operazione, con la polizia stradale, ha partecipato anche la guardia di finanza
RIVAROLO - Alla Santissima Annunziata una lezione con la Cri - FOTO
RIVAROLO - Alla Santissima Annunziata una lezione con la Cri - FOTO
Su richiesta di molte famiglie l'istituto Santissima Annunziata di Rivarolo Canavese ha organizzato con la Croce Rossa un momento di formazione per gli allievi
BANCHETTE - Altro incendio alla media: scuola di nuovo chiusa
BANCHETTE - Altro incendio alla media: scuola di nuovo chiusa
Nella notte la banda ha colpito di nuovo, dando fuoco ai computer del plesso "B", l'unico agibile dopo l'incendio di domenica
COLLERETTO - Niente pių monetine nel chiosco dell'acqua Smat
COLLERETTO - Niente pių monetine nel chiosco dell
Dal 24 maggio l'acqua potrā essere prelevata sono con la scheda ricaricabile in distribuzione dal box del palazzo comunale
IVREA - Un altro evaso dai domiciliari arrestato dai carabinieri
IVREA - Un altro evaso dai domiciliari arrestato dai carabinieri
Un ragazzo di 28 anni residente in cittā notato da una pattuglia in pieno pomeriggio mentre percorreva corso Botta
VOLPIANO-LEINI - A Settimo l'assemblea dei soci di NovaCoop
VOLPIANO-LEINI - A Settimo l
All'ordine del giorno l’approvazione del Bilancio 2016, chiuso con ricavi da vendite e prestazioni per circa 11 milioni di euro
CANAVESANA E TORINO-CERES - Da domani niente treni sulla Rivarolo-Pont e Germagnano-Ceres - TUTTI GLI ORARI DEI BUS
CANAVESANA E TORINO-CERES - Da domani niente treni sulla Rivarolo-Pont e Germagnano-Ceres - TUTTI GLI ORARI DEI BUS
Oggi altri quattro convogli cancellati per mancanza di personale. Dovrebbe trattarsi dell'ultimo giorno di disagi: con meno treni nell'orario, Gtt dovrebbe riuscire a garantire il servizio
CASTELLAMONTE - Incendio alloggio: salvi pensionato e cane - VIDEO
CASTELLAMONTE - Incendio alloggio: salvi pensionato e cane - VIDEO
Le fiamme divampate in via Massimo D'Azeglio, pieno centro storico. Il rogo partito da un malfunzionamento della tv
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore