CIRIE' - Addio ad Achille Judica Cordiglia, il bandito spaziale

| Insieme al fratello Gian Battista aveva raccontato la conquista dello spazio da San Maurizio Canavese

+ Miei preferiti
CIRIE - Addio ad Achille Judica Cordiglia, il bandito spaziale
Addio ad Achille Judica Cordiglia. Il bandito dello spazio, comasco di nascita e canavesano d'adozione, insieme al fratello Gian Carlo aveva raccontato la conquista dello spazio dalla postazione d'ascolto sulle colline di San Maurizio Canavese nella villa La Bertalazona.
 
I due fratelli, radioamatori e grandi appassionati di telecomunicazioni, nel 1957 erano stati tra i primi ad intercettare e trasferire su nastro il suono dello sputnik il primo satellite artificiale sovietico. Ai primi esperimenti, effettuati nel loro alloggio di via Accademia Albertina seguì la costruzione di una base d'ascolto sulle colline di Torino, a Torre Bert ed il definitivo trasloco in canavese, legato anche alla necessità di aumentare costantemente il numero di antenne e strumenti.
 
I due “radiopirati” grazie alla collaborazione di tutta la famiglia, non solo riuscirono a decrittare il codice che i russi utilizzavano per indicare i futuri lanci, ma sbalordirono il mondo quando intercettarono la voce di John Glenn, il primo americano in orbita. La Nasa infatti, temendo che l'Unione Sovietica disturbasse le comunicazioni tra la base ed il cosmonauta, non aveva comunicato la frequenza del segnale, un dato che i ragazzi ricavarono grazie ad una fotografia, confrontando i volti dei marinai con l'antenna che spuntava dalla capsula di ammaraggio.
 
Nel 1964 parteciparono al programma tv di Mike Bongiorno “La fiera dei sogni”, grazie al quale poterono visitare la Nasa. A loro va anche il merito di aver cercato di far luce sul lato oscuro della corsa allo spazio raccontando la storia dei cosmonauti dispersi, del loro disperato “Sos al Mondo” e delle vite sacrificate in nome della conquista del cosmo. Nel 1969 ebbero l'onore di commentare per la radio tedesca lo sbarco sulla luna.
 
Il cardiologo, insieme alla moglie Elisa De Maria fu anche anima del Lions Club Ciriè-Valli di Lanzo. Convinto ambientalista, nel 1997 partecipò alle elezioni comunali di Ciriè con una lista civica apparentata ai Verdi di Pasquale Cavaliere. Lo scorso 8 marzo i due fratelli avevano ricevuto la cittadinanza onoraria del Comune di San Maurizio. Il suo instancabile entusiasmo l'aveva portato a raccontare la sua avventura in centinaia di conferenze, dove ripercorreva tutte le tappe di un'avventura spaziale, che ancora oggi ha dell'incredibile.
 
Il funerale si terrà a Ciriè, nel Duomo di San Giovanni sabato 24 gennaio alle 11,00. Il rosario sarà invece recitato venerdì 23 gennaio alle 19,30 sempre in Duomo. Il video realizzato da Tecnocino,www.tecnocino.it, in occasione della presentazione del libro Banditi dello Spazio.
Video
Galleria fotografica
CIRIE - Addio ad Achille Judica Cordiglia, il bandito spaziale - immagine 1
CIRIE - Addio ad Achille Judica Cordiglia, il bandito spaziale - immagine 2
CIRIE - Addio ad Achille Judica Cordiglia, il bandito spaziale - immagine 3
CIRIE - Addio ad Achille Judica Cordiglia, il bandito spaziale - immagine 4
CIRIE - Addio ad Achille Judica Cordiglia, il bandito spaziale - immagine 5
Cronaca
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l'appuntato Quinto Buffo che oggi compie 104 anni
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l
Il Colonnello Emanuele De Santis ha portato al festeggiato il regalo e il messaggio augurale del generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma. Buffo č il carabiniere in congedo piů anziano del Piemonte
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un'auto appena rubata: arrestato
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un
Sergio Andreotti, 68 anni, di nuovo nei guai. La scorsa settimana era stato denunciato dai carabinieri di San Giorgio Canavese
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed č possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo č importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che č anche un consigliere comunale nel salernitano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
Giancarlo Ricottini, agricoltore, sposato e padre di due figli, potrŕ quindi riunire la famiglia a bordo del mezzo in quel di Pieve Torina, provincia di Macerata. Una soluzione provvisoria (ma fondamentale) per ricominciare...
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
I carabinieri hanno fermato una guardia giurata di 40 anni residente a Torino. L'uomo avrebbe minacciato un collega e la famiglia
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte ha improvvisamente avvertito un malore. All'arrivo dei soccorsi, perň, il suo cuore aveva giŕ smesso di battere
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
Durante un’escursione, a una quota 2200 metri vicino al rifugio Jervis, intorno alle 12, l’uomo residente a Castellamonte ma originario di Cuorgnč, ha improvvisamente avvertito un malore. Inutili tutti i soccorsi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore