COLLERETTO - Medaglia della Liberazione alla partigiana Imperia

| La medaglia, conferita dal Ministro Pinotti, è stata consegnata alla presenza di famigliari e amici dal sindaco Querio Gianetto

+ Miei preferiti
COLLERETTO - Medaglia della Liberazione alla partigiana Imperia
Medaglia della Liberazione, conferita dal Ministro della difesa, Roberta Pinotti, alla staffetta partigiana Imperia Deri, classe 1926, residente a Colleretto Castelnuovo e oggi ospite alla casa di riposo di Cintano. La medaglia, l’altra mattina, è stata consegnata, alla presenza di famigliari e amici, dal sindaco di Colleretto, Aldo Querio Gianetto.
 
Imperia nasce a Piombino il 25 gennaio 1926 il padre è cieco e la madre lavora come ricamatrice. L'inverno del '29 è terribilmente freddo: il giorno di Natale la madre si ammala di polmonite e il giorno di capodanno muore, lasciando Umberto di sei anni e Imperia di tre. Dopo la morte della mamma i bambini passano un anno in un collegio poi tornano a vivere con il padre: vivono in miseria, aiutati dai parenti. All'età di 10 anni Umberto trova lavoro e mantiene la famiglia. Imperia frequenta la scuola e riesce a diplomarsi. Inizia la seconda guerra mondiale e Umberto parte militare.
 
L'otto settembre, Umberto si unisce ai partigiani delle valli cuneesi, anche la sorella e il padre si trasferiscono a Cuneo e Imperia trova lavoro come segretaria presso un ufficio. Diventa staffetta partigiana fornendo tutte le informazioni che riesce a carpire ai fascisti. Umberto è braccato: per paura di ritorsioni, Imperia e il padre vanno ad abitare a Torino da una zia. Nei giorni della Liberazione a Torino ci sono ancora tante rappresaglie, il  29 maggio 1945 tanti corrono in piazza a festeggiare l'arrivo dei partigiani. Anche Imperia corre e spera di rivedere suo fratello ma nella confusione un cecchino spara sulla folla e colpisce Imperia ad una gamba. La giovane donna viene ricoverata in un ospedale militare e a soli 18 anni subisce l'amputazione della gamba sinistra. 
 
Successivamente si stabilisce a Torino con il padre e il fratello, più tardi viene assunta come impiegata in Fiat dove lavorerà fino alla pensione. All'età di trent'anni sposa Adriano, amico fraterno di Umberto. Una volta in pensione va a vivere a Levone dove si impregna attivamente  nella Pro loco ed è molto apprezzata per la sua disponibilità. All’età di 65 anni resta sola a causa della malattia che si porta via il marito. Così vive da sola a Levone sino all’età di 80 anni poi va a vivere a Colleretto Castelnuovo nella casa del nipote.
Dove è successo
Cronaca
CIRIE'-IVREA - Giampiero De Marzi è il Direttore della Salute Mentale
CIRIE
Ha iniziato la sua carriera professionale, negli anni 1985-1986, come neuropsichiatra infantile presso l'ex Ussl di Legnago
LOMBARDORE-RIVAROLO - Incendio devasta un rimorchio di legna - FOTO
LOMBARDORE-RIVAROLO - Incendio devasta un rimorchio di legna - FOTO
L'incendio è divampato ieri sera, intorno alle 23, nelle campagne a ridosso dell'ex statale 460. Probabile che qualcuno abbia appicato le fiamme di proposito. Indagini dei carabinieri in corso
BROSSO - Precipita con il parapendio: ora è in prognosi riservata
BROSSO - Precipita con il parapendio: ora è in prognosi riservata
Dramma oggi pomeriggio in Valchiusella: vittima dell'incidente un uomo di 41 anni salvato dal soccorso alpino
MAZZE' - Incidente mortale: il paese piange Roberto Peretto. Aveva solo 36 anni - FOTO
MAZZE
Il 36enne è rimasto vittima di un incidente a Rondissone mentre era in sella alla propria motocicletta Yamaha. La due ruote è andata a sbattere contro un carro attrezzi. L'impatto è stato violentissimo e il centauro è morto sul colpo
TRAGEDIA A RONDISSONE - Motociclista si scontra con un carro attrezzi e muore sul colpo - FOTO
TRAGEDIA A RONDISSONE - Motociclista si scontra con un carro attrezzi e muore sul colpo - FOTO
La dinamica è adesso al vaglio dei carabinieri della compagnia di Chivasso. La provinciale 90 In entrambe le direzioni è stata chiusa. Sul posto hanno operato anche i vigili del fuoco di Chivasso
CUORGNE' - Una lezione speciale per i bimbi di Priacco
CUORGNE
Funzionari dell'Aci di Ivrea e vigili urbani per un'iniziativa che mira a sensibilizzare i bambini sull'uso responsabile della bicicletta sulla strada
IVREA - Nasce il master in telemedicina: lo sostiene anche l'Asl To4
IVREA - Nasce il master in telemedicina: lo sostiene anche l
«Il nostro territorio, molto ampio e disomogeneo dal punto di vista geomorfologico ci orienta verso cure a domicilio»
LEINI - La moglie di Pavarotti visita il teatro dedicato al maestro
LEINI - La moglie di Pavarotti visita il teatro dedicato al maestro
«Nel corso della mia vita ho visto molti teatri, è difficile che resti colpita. Oggi però è successo» ha detto Nicoletta Mantovani
RIVAROLO - Entra nel pub e muore: addio a Giovanni Gallo Balma
RIVAROLO - Entra nel pub e muore: addio a Giovanni Gallo Balma
Lutto ad Obiano per il presidente del gruppo ricreativo. Il funerale giovedì 26, alle 11, nella chiesa parrocchiale di San Giacomo
CUORGNE' - Torneo di Maggio a numero chiuso: tetto massimo di 4000 spettatori in centro
CUORGNE
La Pro loco, con grande impegno, in virtù anche delle nuove norme di sicurezza imposte dalla circolare Gabrielli, ha deciso di riproporre in grande stile la manifestazione storica che caratterizza Cuorgnè
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore