CUORGNE - Alla festa per San Callisto Caravario anche il cardinale torinese Severino Poletto

| Cerimonia in onore del Santo cuorgnatese, canonizzato nel 2000 da Papa Giovanni Paolo II

+ Miei preferiti
CUORGNE - Alla festa per San Callisto Caravario anche il cardinale torinese Severino Poletto
Cerimonia in onore di San Callisto Caravario, domenica scorsa, nella "sua" Cuorgnè. Ospite della memoria liturgica, l'arcivescovo emerito di Torino, il cardinale Severino Poletto. Una festa, quella in onore del santo cuorgnatese, che ha visto la partecipazione della banda cittadina e dell'amministrazione comunale. Dopo la Santa Messa, concelebrata dal cardinal Poletto, da don Eligio Caprioglio e dal parroco di Cuorgnè, don Stefano Turi, insieme al sindaco di Olivagessi, al sindaco Pezzetto e ai rappresentanti delle forze dell'ordine, i partecipanti si sono diretti alla casa natale del Santo, dove ad accogliere il corteo erano presenti il consigliere Silvia Leto e, come sempre,  l'infaticabile don Faletti.
 
Callisto Caravario nacque a Cuorgnè nel 1903 da due operai, Pietro e Rosa, che lo educarono insegnandogli l'amore per il Signore e per il prossimo. Sin da piccolo era un bambino buono, che invece di giocare preferiva raccogliersi in preghiera. Callisto fu iscritto alla scuola elementare dei salesiani di don Bosco, la San Giovanni Evangelista: l'oratorio divenne la sua seconda casa e qui Callisto cominciò ad essere d'esempio per i ragazzi di strada, avvicinandosi a loro, interessandosi della loro vita, invitandoli a frequentare l'oratorio.
 
A 15 anni, mentre frequentava il liceo classico, Callisto decise di farsi prete. Così, nel 1919 fece domanda per diventare novizio dell'ordine dei salesiani. Il suo desiderio di diventare missionario lo espose anche a monsignor Luigi Versiglia, nel 1921, anno in cui quest'ultimo tornò in Italia dopo essere stato 15 anni ad evangelizzare in Cina: "Io, la raggiungerò presto in Cina; insieme faremo conoscere la luce di Cristo". Callisto partì due anni dopo, raggiungendo i confratelli a Shanghai. Nel 1926 l'esercito comunista ordinò ai sacerdoti cattolici di abbandonare il territorio cinese. Anche i salesiani furono costretti a lasciare la missione e a rifugiarsi a Timor, un'isola indonesiana, fino alla fine del 1927, quando il generale Chang Kai-Shek dichiarò fuorilegge i comunisti. I salesiani riuscirono a tornare in Cina, ma le turbolenze che avevano impedito a Callisto di essere consacrato prete non erano del tutto cessate.
 
Callisto fu ordinato sacerdote nel 1929, a 25 anni. Il 25 febbraio 1930 don Callisto stava accompagnando monsignor Versiglia in visita pastorale insieme a due maestri, le loro sorelle e una catechista. Improvvisamente la loro imbarcazione fu assalita dai pirati che volevano molto denaro per lasciarli passare. Quando i pirati minacciarono di rapire le giovani donne che erano con loro, monsignor Versiglia e don Caravario non ci pensarono due volte: "Prendete noi ma, vi supplichiamo, salvate queste ragazze". I banditi li fucilarono in un bosco sulle rive del fiume Beijang, vicino alla città di Shaoguan, poi tornarono alla barca dal complice rimasto di guardia e prima di scappare commentarono stupiti: "Non riusciamo a capire: tutti temono la morte. I vostri amici sacerdoti, invece, sono morti contenti, con coraggio".
 
L'atto di eroismo gli valse il titolo di martire nel 1975, e nel 2000 papa Giovanni Paolo II lo canonizzò assieme a Versiglia e altri 118 martiri, religiosi e laici. In quell'occasione, il papa ricordò le parole di chi aveva conosciuto il missionario: «Don Callisto Caravario è diventato santo non perché martire, ma è diventato martire perché santo».
Cronaca
CANAVESE - Ancora incendi: il vento porta le fiamme vicino alle case. Allerta a Cuorgnč, Prascorsano, Valperga e Pertusio - FOTO
CANAVESE - Ancora incendi: il vento porta le fiamme vicino alle case. Allerta a Cuorgnč, Prascorsano, Valperga e Pertusio - FOTO
Il vento che si č alzato dopo le 18 su una vasta zona del Canavese sta purtroppo alimentando le fiamme. Il santuario di Belmonte č stato messo in sicurezza ma il fronte delle fiamme si č abbassato di quota avvicinandosi a diverse case
INCENDIO A BELMONTE - Quasi sicuramente č un rogo doloso: canadair ed elicotteri all'opera - FOTO e VIDEO
INCENDIO A BELMONTE - Quasi sicuramente č un rogo doloso: canadair ed elicotteri all
Le operazioni di spegnimento andranno avanti ancora per parecchie ore, molto probabilmente per tutta la notte. Alcuni fronti hanno lambito le prime case di Prascorsano. Alcune squadre, inoltre, stanno intervenendo anche a Borgiallo
PAURA A BELMONTE - Le fiamme lambiscono il santuario e devastano l'area protetta - FOTO e VIDEO
PAURA A BELMONTE - Le fiamme lambiscono il santuario e devastano l
Grazie al pronto interventi di Aib e vigili del fuoco la situazione č sempre rimasta sotto controllo. Secondo i primi riscontri il fuoco sarebbe partito quasi contemporaneamente da due o tre punti diversi. Possibile l'azione di un piromane
ALLARME INCENDI - Brucia la collina del santuario di Belmonte tra Pertusio e Valperga - FOTO
ALLARME INCENDI - Brucia la collina del santuario di Belmonte tra Pertusio e Valperga - FOTO
Un vasto incendio boschivo si č sviluppato oggi, lunedģ 25 marzo, intorno alle 14, in zona Riborgo-Piandane, lungo uno dei versanti della collina del santuario di Belmonte patrimonio dell'umanitą Unesco
LEINI - Blitz al campo nomadi: trovati Rolex e penne Mont Blanc
LEINI - Blitz al campo nomadi: trovati Rolex e penne Mont Blanc
Un uomo di 55 anni originario della Croazia č stato denunciato per ricettazione perché in possesso di un Rolex rubato a Parma
BANCHETTE - Vaccini non in regola: un bambino viene espulso dall'asilo
BANCHETTE - Vaccini non in regola: un bambino viene espulso dall
Gią a settembre il bimbo non risultava in regola ed era stato escluso. Circostanza che convinse la madre a chiamare i carabinieri
SAN GIORGIO - Investita il giorno del compleanno: anziana grave
SAN GIORGIO - Investita il giorno del compleanno: anziana grave
La donna, insieme alla figlia che spingeva la sedia a rotelle e che č rimasta illesa, aveva appena festeggiato il compleanno
BOSCONERO - Incidente stradale: un uomo di Salassa in prognosi riservata al Giovanni Bosco - FOTO
BOSCONERO - Incidente stradale: un uomo di Salassa in prognosi riservata al Giovanni Bosco - FOTO
L'uomo č stato probabilmente colto da un malore e non č riuscito a controllare la vettura che si č schiantata contro una colonnina del gas e il muro di una casa. La dinamica č al vaglio dei carabinieri della compagnia di Chivasso
FERROVIE IN TILT - Guasto alla stazione Lingotto: treni bloccati o in ritardo. Un'altra mattinata di passione per i pendolari
FERROVIE IN TILT - Guasto alla stazione Lingotto: treni bloccati o in ritardo. Un
Si prospetta una mattinata complicata per i pendolari che utilizzano le ferrovie di Torino e provincia. Un guasto tecnico alla linea di Rfi alla stazione Lingotto sta bloccando a macchia d'olio l'interno sistema ferrovario metropolitano
ORIO - Incidente stradale alla rotonda, ferita una donna - FOTO
ORIO - Incidente stradale alla rotonda, ferita una donna - FOTO
Immediato l'intervento del personale del 118 e dei pompieri che hanno estratto la ferita rimasta bloccata nell'abitacolo
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore