CUORGNE' - 42enne di Rivarolo pestato a sangue: i ragazzi traditi da telecamere e vestiti non si sono costituiti

| Gli identificati sono un diciottenne e due sedicenni. Studenti, incensurati. Un italiano e due originari del Marocco (ma nati in Italia), residenti in zona. Denunciati dai carabinieri di Cuorgnč, dovranno ora rispondere di lesioni aggravate

+ Miei preferiti
CUORGNE - 42enne di Rivarolo pestato a sangue: i ragazzi traditi da telecamere e vestiti non si sono costituiti
Alla fine, l'appello del sindaco Beppe Pezzetto è caduto nel vuoto. Purtroppo. Venerdì, quando le indagini erano ormai sulla giusta strada per identificare gli autori del pestaggio di giovedì sera alla fermata del bus in via Ivrea a Cuorgnè, il primo cittadino aveva invitato i responsabili a farsi avanti. Un po' di coraggio non sarebbe guastato dopo la drammatica aggressione della sera prima. Invece nulla. Ci hanno quindi pensato i carabinieri di Cuorgnè, dimostrando una notevole conoscenza del territorio e dei giovani che gravitano nell'area, a risolvere il caso. Col prezioso ausilio delle telecamere di videosorveglianza, che hanno filmato anche la fuga dei ragazzi dopo il pestaggio, i militari sono andati a colpo sicuro. Tanto che, venerdì, nel corso di alcune perquisizioni nelle abitazioni dei sospettati, sono stati recuperati e posti sotto sequestro gli indumenti che i picchiatori indossavano giovedì sera.

Di fronte alle prove decisamente schiaccianti, i tre ragazzi hanno ammesso le loro responsabilità. Hanno perso la testa, forti dell'essere in branco. Tre sono stati identificati. Per gli altri (erano sei in tutto e tra loro anche tre ragazze) sono ancora in corso gli accertamenti. La dinamica è da chiarire perchè c'è chi ha picchiato selvaggiamente il 42enne di Rivarolo Canavese (poi ricoverato in ospedale) e chi è rimasto "solo" a guardare. Moralmente, ovvio, sono tutti colpevoli.

L'aggressione è stata filmata da diverse telecamere (nella foto il luogo del pestaggio). Il 42enne ha richiamato il gruppetto di giovani per gli schiamazzi, uno dei ragazzi lo ha affrontato a male parole e si preso uno spintone. In un attimo è stata un'escalation di violenza con il branco che non ha esitato a colpire con calci e pugni il malcapitato, al volto e al costato. L'uomo è stato poi soccorso dal personale del 118 e trasportato in ospedale. Se l'è cavata con un mese di prognosi: ha un braccio spezzato e i calci in faccia gli hanno fatto volare via diversi denti. I picchiatori, invece, hanno provato a far perdere le tracce. Inutilmente per fortuna.

Gli identificati sono un diciottenne e due sedicenni. Studenti, incensurati. Un italiano e due originari del Marocco (ma nati in Italia), residenti in zona. Che cosa gli è passato per la testa giovedì sera è ancora un mistero. Denunciati al tribunale dei minori e alla procura di Ivrea, dovranno rispondere di lesioni aggravate in concorso.

Dove è successo
Cronaca
VOLPIANO - Rapina in tabaccheria: due ragazzi arrestati dai carabinieri
VOLPIANO - Rapina in tabaccheria: due ragazzi arrestati dai carabinieri
Secondo le indagini la coppia potrebbe aver commesso altre due rapine in zona realizzate con lo stesso modus operandi
TORINO-BORGARO - Cadono nel torrente: salvati dai pompieri - VIDEO
TORINO-BORGARO - Cadono nel torrente: salvati dai pompieri - VIDEO
Vigili del fuoco al lavoro, tra sabato e domenica, lungo il corso dello Stura per il salvataggio di alcuni ragazzi finiti in acqua
CASTELLAMONTE - All'ospedale apre lo sportello «Vivere la disabilitą»
CASTELLAMONTE - All
Lo sportello «Vivere la disabilitą» si trova nella sede dell'associazione Parkinsoniani del Canavese. Inaugurazione mercoledģ 27
ELEZIONI IVREA - SUCCESSO STORICO DEL CENTRODESTRA. SERTOLI SINDACO - FOTO E VIDEO
ELEZIONI IVREA - SUCCESSO STORICO DEL CENTRODESTRA. SERTOLI SINDACO - FOTO E VIDEO
Successo storico del centro-destra che dopo decenni si prende la cittą di Ivrea. Stefano Sertoli ha vinto con oltre il 53% delle preferenze il ballottaggio contro Maurizio Perinetti del Partito Democratico. La cittą ha scelto di cambiare
IVREA - Uccise la moglie a coltellate: si č impiccato in una cella del carcere eporediese
IVREA - Uccise la moglie a coltellate: si č impiccato in una cella del carcere eporediese
L'assassino, dopo aver accoltellato la donna, si scagliņ anche sul suocero che era intervenuto a difesa della figlia. Lo ferģ gravemente poi, forse pensando di aver ucciso anche l'uomo, si barricņ in casa in attesa dei carabinieri
RIVAROLO - Tre allievi del liceo musicale premiati ad Alessandria
RIVAROLO - Tre allievi del liceo musicale premiati ad Alessandria
Molto orgogliosa di tutto ciņ č la direttrice Sonia Magliano che č stata anche l’insegnante di pianoforte dei corsi preaccademici delle due ragazze e che ha sempre apprezzato le ottime qualitą musicali di tutti e tre
LOCANA - Gemellaggio di antiche genti sul monte Angiolino - FOTO
LOCANA - Gemellaggio di antiche genti sul monte Angiolino - FOTO
A Corio si č voluta ricordare l'antica amicizia fra le genti di Locana, Corio e Coassolo uniti dalla contiguitą geografica
IVREA - Al museo Garda tutti i segreti della cosmesi nel mondo
IVREA - Al museo Garda tutti i segreti della cosmesi nel mondo
Il 30 giugno il Museo civico Garda con Mediares e Le Muse propone Segreti di bellezza, una nuova attivitą gratuita
IVREA - Un altro incidente sull'autostrada Torino-Aosta: due feriti - FOTO
IVREA - Un altro incidente sull
La dinamica dell'incidente č al vaglio della polizia stradale di Torino. Non sono rimasti coinvolti nello schianto altri veicoli
SAN GIUSTO CANAVESE - Produzione di cocaina: quattro persone arrestate - VIDEO DELL'OPERAZIONE
SAN GIUSTO CANAVESE - Produzione di cocaina: quattro persone arrestate - VIDEO DELL
Importante operazione dei carabinieri della compagnia di Ivrea. Sgominata una banda dedita alla produzione dello stupefacente nello stesso paese del narcotrafficante Nicola Assisi. In manette quattro persone
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore