CUORGNE' - 42enne di Rivarolo pestato a sangue: i ragazzi traditi da telecamere e vestiti non si sono costituiti

| Gli identificati sono un diciottenne e due sedicenni. Studenti, incensurati. Un italiano e due originari del Marocco (ma nati in Italia), residenti in zona. Denunciati dai carabinieri di Cuorgnč, dovranno ora rispondere di lesioni aggravate

+ Miei preferiti
CUORGNE - 42enne di Rivarolo pestato a sangue: i ragazzi traditi da telecamere e vestiti non si sono costituiti
Alla fine, l'appello del sindaco Beppe Pezzetto è caduto nel vuoto. Purtroppo. Venerdì, quando le indagini erano ormai sulla giusta strada per identificare gli autori del pestaggio di giovedì sera alla fermata del bus in via Ivrea a Cuorgnè, il primo cittadino aveva invitato i responsabili a farsi avanti. Un po' di coraggio non sarebbe guastato dopo la drammatica aggressione della sera prima. Invece nulla. Ci hanno quindi pensato i carabinieri di Cuorgnè, dimostrando una notevole conoscenza del territorio e dei giovani che gravitano nell'area, a risolvere il caso. Col prezioso ausilio delle telecamere di videosorveglianza, che hanno filmato anche la fuga dei ragazzi dopo il pestaggio, i militari sono andati a colpo sicuro. Tanto che, venerdì, nel corso di alcune perquisizioni nelle abitazioni dei sospettati, sono stati recuperati e posti sotto sequestro gli indumenti che i picchiatori indossavano giovedì sera.

Di fronte alle prove decisamente schiaccianti, i tre ragazzi hanno ammesso le loro responsabilità. Hanno perso la testa, forti dell'essere in branco. Tre sono stati identificati. Per gli altri (erano sei in tutto e tra loro anche tre ragazze) sono ancora in corso gli accertamenti. La dinamica è da chiarire perchè c'è chi ha picchiato selvaggiamente il 42enne di Rivarolo Canavese (poi ricoverato in ospedale) e chi è rimasto "solo" a guardare. Moralmente, ovvio, sono tutti colpevoli.

L'aggressione è stata filmata da diverse telecamere (nella foto il luogo del pestaggio). Il 42enne ha richiamato il gruppetto di giovani per gli schiamazzi, uno dei ragazzi lo ha affrontato a male parole e si preso uno spintone. In un attimo è stata un'escalation di violenza con il branco che non ha esitato a colpire con calci e pugni il malcapitato, al volto e al costato. L'uomo è stato poi soccorso dal personale del 118 e trasportato in ospedale. Se l'è cavata con un mese di prognosi: ha un braccio spezzato e i calci in faccia gli hanno fatto volare via diversi denti. I picchiatori, invece, hanno provato a far perdere le tracce. Inutilmente per fortuna.

Gli identificati sono un diciottenne e due sedicenni. Studenti, incensurati. Un italiano e due originari del Marocco (ma nati in Italia), residenti in zona. Che cosa gli è passato per la testa giovedì sera è ancora un mistero. Denunciati al tribunale dei minori e alla procura di Ivrea, dovranno rispondere di lesioni aggravate in concorso.

Cronaca
CASELLE - Nuovi autovelox all'ingresso della superstrada per Torino: multe in arrivo
CASELLE - Nuovi autovelox all
I due autovelox fissi sono stati posizionati al fondo della provinciale 2 (per le auto in direzione Torino) e l'altro nel curvone della provinciale 13 per le auto dirette a San Maurizio Canavese. Prime multe dal prossimo otto ottobre
PONT CANAVESE - Esercitazione e ricerche di Elisa Gualandi - VIDEO
PONT CANAVESE - Esercitazione e ricerche di Elisa Gualandi - VIDEO
Questa mattina impegnati i volontari della dodicesima delegazione Canavesana del Soccorso Alpino e i militari dell'Arma
ROMANO CANAVESE - 17enne sparisce nel nulla: ritrovata a Torino
ROMANO CANAVESE - 17enne sparisce nel nulla: ritrovata a Torino
Ore d'ansia, nella notte, per la giovane promessa del nuoto Cecilia. Le ricerche delle forze dell'ordine hanno dato esito positivo
INGRIA - Medaglia d'argento per il Comune della Valle Soana nella Champions League dei Comuni Fioriti
INGRIA - Medaglia d
Ingria e Cabella Ligure, Comuni montani piemontesi, hanno vinto ieri sera due medaglie d'argento all'Entente Florale Europe, l'europeo dei Comuni fioriti. Un grande successo per le due comunitą. Esulta il sindaco Igor De Santis
CIRIE' - Colpi di fucile contro la vetrina Aci: una motocicletta in fuga
CIRIE
Torna la paura a Cirič dove venerdģ sera, intorno alle 21, qualcuno in sella a una moto ha esploso due colpi contro l'Aci
IVREA - «Posso vedere il mare per l'ultima volta?»: l'ambulanza si ferma sulla spiaggia
IVREA - «Posso vedere il mare per l
Ottantotto anni e la consapevolezza che, probabilmente, quei luoghi non li vedrą pił. Cosģ, durante il trasferimento in ambulanza, chiede di vedere il mare per un'ultima volta. E i volontari della croce rossa accosentono...
CUORGNE' - Piantagione di cannabis: arrestato un «coltivatore» 47enne
CUORGNE
Prosegue l'attivitą dei carabinieri della compagnia di Ivrea per contrastare la produzione e lo spaccio di sostanze stupefacenti
LOMBARDORE - Incidente mortale: donna travolta e uccisa sulle strisce pedonali - FOTO E VIDEO
LOMBARDORE - Incidente mortale: donna travolta e uccisa sulle strisce pedonali - FOTO E VIDEO
Tragedia questa mattina a Lombardore sulla provinciale per Leini. Proprio sotto il palazzone, sulle strisce, č stata travolta e uccisa una donna. L'investitore, residente a Front Canavese, č stato denunciato per omicidio stradale
RIVAROLO - L'erba alta ad Argentera si «mangia» i marciapiedi - FOTO
RIVAROLO - L
Qualche residente si č anche preso la briga di sistemare qualche aiuola ma il problema, anche a causa dei temporali, persiste
BORGARO-MAPPANO - Alla cascina Cą Bianca una maxi piantagione di marijuana: due arresti
BORGARO-MAPPANO - Alla cascina Cą Bianca una maxi piantagione di marijuana: due arresti
L'attivitą degli agenti del commissariato Madonna di Campagna della Polizia di Stato ha consentito di scoprire una fiorente attivitą di coltivazione di marijuana tra i campi di Mappano e Borgaro. In manette un italiano e un albanese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore