CUORGNE' - 42enne di Rivarolo pestato a sangue: i ragazzi traditi da telecamere e vestiti non si sono costituiti

| Gli identificati sono un diciottenne e due sedicenni. Studenti, incensurati. Un italiano e due originari del Marocco (ma nati in Italia), residenti in zona. Denunciati dai carabinieri di Cuorgnč, dovranno ora rispondere di lesioni aggravate

+ Miei preferiti
CUORGNE - 42enne di Rivarolo pestato a sangue: i ragazzi traditi da telecamere e vestiti non si sono costituiti
Alla fine, l'appello del sindaco Beppe Pezzetto è caduto nel vuoto. Purtroppo. Venerdì, quando le indagini erano ormai sulla giusta strada per identificare gli autori del pestaggio di giovedì sera alla fermata del bus in via Ivrea a Cuorgnè, il primo cittadino aveva invitato i responsabili a farsi avanti. Un po' di coraggio non sarebbe guastato dopo la drammatica aggressione della sera prima. Invece nulla. Ci hanno quindi pensato i carabinieri di Cuorgnè, dimostrando una notevole conoscenza del territorio e dei giovani che gravitano nell'area, a risolvere il caso. Col prezioso ausilio delle telecamere di videosorveglianza, che hanno filmato anche la fuga dei ragazzi dopo il pestaggio, i militari sono andati a colpo sicuro. Tanto che, venerdì, nel corso di alcune perquisizioni nelle abitazioni dei sospettati, sono stati recuperati e posti sotto sequestro gli indumenti che i picchiatori indossavano giovedì sera.

Di fronte alle prove decisamente schiaccianti, i tre ragazzi hanno ammesso le loro responsabilità. Hanno perso la testa, forti dell'essere in branco. Tre sono stati identificati. Per gli altri (erano sei in tutto e tra loro anche tre ragazze) sono ancora in corso gli accertamenti. La dinamica è da chiarire perchè c'è chi ha picchiato selvaggiamente il 42enne di Rivarolo Canavese (poi ricoverato in ospedale) e chi è rimasto "solo" a guardare. Moralmente, ovvio, sono tutti colpevoli.

L'aggressione è stata filmata da diverse telecamere (nella foto il luogo del pestaggio). Il 42enne ha richiamato il gruppetto di giovani per gli schiamazzi, uno dei ragazzi lo ha affrontato a male parole e si preso uno spintone. In un attimo è stata un'escalation di violenza con il branco che non ha esitato a colpire con calci e pugni il malcapitato, al volto e al costato. L'uomo è stato poi soccorso dal personale del 118 e trasportato in ospedale. Se l'è cavata con un mese di prognosi: ha un braccio spezzato e i calci in faccia gli hanno fatto volare via diversi denti. I picchiatori, invece, hanno provato a far perdere le tracce. Inutilmente per fortuna.

Gli identificati sono un diciottenne e due sedicenni. Studenti, incensurati. Un italiano e due originari del Marocco (ma nati in Italia), residenti in zona. Che cosa gli è passato per la testa giovedì sera è ancora un mistero. Denunciati al tribunale dei minori e alla procura di Ivrea, dovranno rispondere di lesioni aggravate in concorso.

Cronaca
CHIVASSO - Morte sospetta in ospedale, la procura di Ivrea apre fascicolo per omicidio
CHIVASSO - Morte sospetta in ospedale, la procura di Ivrea apre fascicolo per omicidio
Una decisione che fa seguito ad un esposto che la famiglia ha presentato ai carabinieri della compagnia di Chivasso e che ha portato, in un primo momento, a sospendere il funerale del 77enne per effettuare l'autopsia
AUTOSTRADA A5 - Incidente stradale, auto finisce nei campi - FOTO
AUTOSTRADA A5 - Incidente stradale, auto finisce nei campi - FOTO
Una 31enne ferita. La dinamica dello schianto č al vaglio degli agenti della polizia stradale di Torino
FAVRIA - Torna la Fiera di Sant'Isidoro: tra tradizione e agricoltura
FAVRIA - Torna la Fiera di Sant
L'evento rappresenta una piattaforma, dove il rapporto tra il produttore e il consumatore si propone in maniera innovativa
IVREA-ALBIANO - Tragedia sfiorata sul raccordo dell'autostrada: auto si ribalta, cinque persone ferite - FOTO
IVREA-ALBIANO - Tragedia sfiorata sul raccordo dell
Dramma sfiorato nella notte sulla bretella autostradale che collega la A5 Torino-Aosta alla A4 Torino-Milano. Ferita un'intera famiglia di svedesi diretta in aeroporto. Dinamica dello schianto al vaglio della polizia stradale di Torino
SALERANO - Incidente stradale sul ponte della A5: due feriti - FOTO
SALERANO - Incidente stradale sul ponte della A5: due feriti - FOTO
Per la messa in sicurezza dei veicoli coinvolti nello schianto sono intervenuti prontamente i vigili del fuoco di Castellamonte
RIVAROLO - La New Dance Academy si prepara ad aprire le danze della nuova stagione
RIVAROLO - La New Dance Academy si prepara ad aprire le danze della nuova stagione
Per quest'anno si č deciso di non partecipare a concorsi internazionali ma lavorare per far sģ che tutte le categorie di etą potessero fare la propria esperienza agonistica
OZEGNA - I carri del Carnevale hanno colorato il paese - FOTO e VIDEO
OZEGNA - I carri del Carnevale hanno colorato il paese - FOTO e VIDEO
Il colorato serpentone č stato anticipato, come da tradizione, dalle majorettes, dalla banda e dai personaggi del carnevale di Ozegna, i Gavason
TURISMO - Scoprire il Canavese in bicicletta: «E-motion land: un territorio tutto da pedalare»
TURISMO - Scoprire il Canavese in bicicletta: «E-motion land: un territorio tutto da pedalare»
40 Comuni attraversati, 94 escursioni organizzate in 62 giornate, percorrendo 3500 chilometri alla scoperta della Via Francigena, dell'Alta Via dell'Anfiteatro Morenico, degli anelli dei 5 Laghi di Ivrea e della Strada Reale dei vini
IVREA - I Giochi della Gentilezza in trasferta in Veneto - FOTO
IVREA - I Giochi della Gentilezza in trasferta in Veneto - FOTO
Le associazioni hanno iniziato a stringere collaborazioni per riproporre alcune esperienze progettuali collaudate in Piemonte
CANAVESE - Quinto corso per la formazione di «Walking Leader»
CANAVESE - Quinto corso per la formazione di «Walking Leader»
Consegnati gli attestati ai volontari che hanno terminato il corso per accompagnatori di gruppi di cammino
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore