CUORGNE' - Ditta inadempiente: si fermano i lavori del nuovo pronto soccorso

| Ma l'Asl To4 assicura che sono in corso le operazioni per «l'assegnazione della parte dei lavori da completare alla ditta che era risultata seconda nella gara d’appalto». Salvo ulteriori intoppi i lavori termineranno entro l'estate

+ Miei preferiti
CUORGNE - Ditta inadempiente: si fermano i lavori del nuovo pronto soccorso
Intoppi tecnici e ditta inadempiente. Si fermano, anche se solo temporaneamente, i lavori per la realizzazione del nuovo pronto soccorso dell'ospedale di Cuorgnè. «L'Asl To4 ha dovuto rescindere il contratto per inadempienza della ditta vincitrice dell'appalto - confermano dall'azienda sanitaria del Canavese - sono in corso le procedure di redazione dello stato di consistenza gestite sotto la responsabilità della direzione lavori, al termine delle quali si renderà possibile l'assegnazione della parte dei lavori da completare alla ditta che era risultata seconda nella gara d'appalto».
 
In altre parole, per ora, lavori congelati. Ma le operazioni (burocratiche) per riassegnare il cantiere alla ditta seconda classificata nella gara d'appalto sono già in corso. Questo per velocizzare la riapertura dei lavori e il completamente delle opere. Che, a questo punto, dovrebbe arrivare tra maggio e giugno. Inizialmente, secondo il cronoprogramma del progetto, il pronto soccorso sarebbe dovuto entrare in servizio lo scorso autunno. A qualche comprensibile ritardo nei lavori si sono aggiunte le problematiche con la ditta che hanno convinto la direzione dell'Asl To4 a rescindere il contratto.
 
Quello del pronto soccorso è un investimento cardine per l'ospedale di Cuorgnè. Oltre 2 milioni di euro. Anche perchè, al momento, il reparto si trova nel seminterrato, con tutti i disagi per medici e pazienti dei quali vi abbiamo già raccontato in altre occasioni. Cuorgnè avrà il suo nuovo pronto soccorso. Ci vorrà solo un po' di pazienza supplementare.
Dove è successo
Cronaca
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l'Italia: aumentano i controlli in tutto il Piemonte
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l
Intanto oggi all'aeroporto di Caselle sono atterrati i primi turisti piemontesi tornati immediatamente in Italia dopo l'attacco a Barcellona. Sono atterrati all'aeroporto Pertini alle 13 con il volo Ryanair. Tutti ancora sotto shock
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
Lo sfortunato escursionista è stato individuato abbastanza rapidamente ed è poi stato portato a valle dall'elicottero del 118
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
Si ricercano per il nuovo punto vendita addetti alla cassa, banconisti del fresco, addetti alle vendite del reparto surgelati e dei reparti non alimentari
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
E' successo martedì sera, a Favria, dove i carabinieri di Castellamonte sono intervenuti per una lite tra vicini. All'arrivo dei militari la situazione si era già tranquillizzata ma da un rapido controllo è emersa la piantagione
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
Qualche giorno fa i balordi hanno rovinato la targa. Con un intento preciso: cancellare il nome dell'assessore Leone...
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
Il lago del ghiacciaio del Grand Croux in Valle di Cogne, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, dopo lo svuotamento improvviso della scorsa estate non si è riformato
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
Giovanni Bermond si è spento mercoledì nel reparto di neurologia dell’ospedale di Ivrea dopo una lunga malattia. Aveva 42 anni
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
Originario di Volpiano era vice presidente Nazionale dell'associazione che riunisce le bande italiane. Stroncato dietro il santuario
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
La vittima è del 1955 residente a Forno Canavese. In sella alla moto anche un ragazzino di 12 anni che è stato trasportato con l'elicottero al Regina Margherita di Torino. Dinamica al vaglio dei carabinieri di Venaria Reale
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
Tragedia la scorsa notte, a San Benigno Canavese, in strada dell'Alpina: un ragazzo di 15 anni si è tolto la vita sparandosi al volto con un fucile da caccia calibro 12, regolarmente detenuto dal padre, molto noto in paese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore