CUORGNE' - Intitolata la piazza a Federico Botto - FOTO

| Un ricordo dell'amministrazione comunale cuorgnatese per l'imprenditore titolare dell'omonima azienda

+ Miei preferiti
CUORGNE - Intitolata la piazza a Federico Botto - FOTO
Intitolazione ufficiale, questa mattina, per la piazza dedicata all'imprenditore Federico Botto. L'inaugurazione, alla presenza dei discendenti, è stata fortemente voluta dall'amministrazione in occasione di Florarte ed era stata annunciata qualche mese fa in consiglio comunale. Federico Botto nasce a Torino il 18 novembre del 1872 in una numerosa famiglia di origine biellese. Il padre era titolare di un’avviata attività di vendita di generi coloniali con negozio a Torino in via Milano, nei pressi dello storico mercato di Porta Palazzo. Federico è l’ultimo degli 11 fratelli.
 
Compie gli studi obbligatori a Torino, lavorando operosamente nel negozio paterno. Alla chiamata di leva presta il servizio militare nella caserma di Cuorgnè. Concluso il servizio di leva, nel 1895 trova lavoro a Cuorgnè come operaio presso le “Officine Meccaniche Chiantelassa e Gaddò”. Durante il suo soggiorno cuorgnatese conosce Maria Carbonatto di Valperga che sposa pochi anni dopo, nel 1897. Nel 1899 nasce il loro primo figlio Giuseppe a cui seguono Manfredo nel 1900 ed Attilio nel 1902.
 
Nell’anno di nascita del loro primogenito, unitamente ad altri cuorgnatesi, si reca con la famiglia in Romania per lavorare presso le Regie Ferrovie di Bucarest ed in tale città nasce Manfredo. Nel 1901 rientra a Cuorgnè dove acquista un terreno in Corso Principi di Piemonte, la principale direttrice cittadina, su cui costruisce la propria abitazione e l’officina sottostante. Nella stessa casa, al numero civico 16 dell’attuale Via Torino, abitano tuttora i suoi discendenti. Inizialmente la produzione della “Botto Federico” riguardava fonderia di metalli e lavorazione meccanica di particolari per l’agricoltura. 
 
In parallelo anche una curiosa produzione di stampi per caramelle. Con la nascita dell’industria automobilistica a Torino, tale produzione viene convertita in fabbricazione di bronzine per motori per le nuove automobili (Fiat in primis). L’azienda cresce rapidamente contemporaneamente alla diffusione del nuovo mezzo di trasporto ed acquista nuovi clienti produttori di automobili. Per tale attività imprenditoriale, Federico Botto (che aveva contribuito attivamente anche all’industria bellica durante il primo conflitto mondiale) viene insignito del titolo di Cavaliere del Lavoro nel 1919.
 
La fabbrica diviene un punto fermo per la Città di Cuorgnè, impiegando maestranze sia cuorgnatesi che provenienti dai paesi limitrofi ed offrendo formazione ed opportunità di crescita professionale e personale a molte famiglie canavesane. Federico si distingue inoltre per generose elargizioni al Comune che consentono la creazione dell’asilo cittadino e di altri servizi alla popolazione. Il 20 agosto 1924 muore improvvisamente, lasciando la conduzione dell’azienda in mano ai figli che proseguono con successo l’attività incrementandola fino alla seconda metà del XX secolo. Riposa nel cimitero locale nella tomba di famiglia da lui stesso fatta edificare ed adornata da maestri artigiani canavesani.
Galleria fotografica
CUORGNE - Intitolata la piazza a Federico Botto - FOTO - immagine 1
CUORGNE - Intitolata la piazza a Federico Botto - FOTO - immagine 2
CUORGNE - Intitolata la piazza a Federico Botto - FOTO - immagine 3
CUORGNE - Intitolata la piazza a Federico Botto - FOTO - immagine 4
CUORGNE - Intitolata la piazza a Federico Botto - FOTO - immagine 5
Cronaca
CRISTIANO RONALDO A CASELLE - Le prime immagini dell'arrivo di CR7 a Torino - VIDEO JUVENTUS
CRISTIANO RONALDO A CASELLE - Le prime immagini dell
Cristiano Ronaldo č stato prelevato direttamente sulla pista dell'aeroporto Sandro Pertini da un'auto che lo ha accompagnato nell'abitazione dove trascorrerą la serata e la notte. Poi domani visite mediche e presentazione allo Stadium
CASELLE - Cristiano Ronaldo č atterrato oggi all'aeroporto di Torino
CASELLE - Cristiano Ronaldo č atterrato oggi all
La stella della Juventus ha anticipato di un giorno l’arrivo a Torino per poter raggiungere i suoi nuovi compagni ed evitare bagni di folla. L’aereo di CR7 č arrivato a Caselle intorno alle 17
CANAVESE - Lavori in corso sulle provinciali 217, 66, 23 e 11
CANAVESE - Lavori in corso sulle provinciali 217, 66, 23 e 11
Le opere, a cura del servizio viabilitą dell'ex provincia, riguarderanno i Comuni di Chivasso, Barone, Brosso e Vico Canavese
COLLERETTO G. - Successo per il banco alimentare dei bambini - FOTO
COLLERETTO G. - Successo per il banco alimentare dei bambini - FOTO
A conclusione della giornata Osvaldo ed i coordinatori di Giochiamo Insieme Estate, hanno ringraziato tutte i partecipanti
CASTELLAMONTE - Insulti e minacce a clienti e gestori dei bar
CASTELLAMONTE - Insulti e minacce a clienti e gestori dei bar
Due clienti, armati di un coltello, hanno seminato il panico al Cabosse e all'Umberto 2.0. Poi sono stati fermati dai militari
SCANDALO A FAVRIA - Indagati Ferrino, Cortese, assessori, sindacalisti e tecnici del Comune
SCANDALO A FAVRIA - Indagati Ferrino, Cortese, assessori, sindacalisti e tecnici del Comune
Man mano che trapelano le indiscrezioni sui dettagli dell'operazione "Perseo", iniziata a Favria e proseguita in tutto il nord Italia per riciclaggio di denaro sporco, emergono anche alcuni nomi "eccellenti" tra gli indagati...
SCANDALO A FAVRIA - Tra gli indagati anche l'allenatore del Milan, Gennaro Gattuso - VIDEO
SCANDALO A FAVRIA - Tra gli indagati anche l
Nove arresti e 43 avvisi di garanzia. Secondo le accuse Gattuso, socio di una societą produttrice di salumi poi fallita, era uno dei prestanome. A San Giorgio Canavese inaugurņ un ristorante con Pasquale Motta, ora arrestato
FAVRIA - Terremoto sulla Casa del Sole: arrestato Pasquale Motta. Indagati ex amministratori del Comune - VIDEO
FAVRIA - Terremoto sulla Casa del Sole: arrestato Pasquale Motta. Indagati ex amministratori del Comune - VIDEO
L'attivitą di indagine partita da accertate irregolaritą attuate, tra il 2010 e il 2013, in favore di Pasquale Motta dagli amministratori pro-tempore del comune di Favria in riferimento alla gestione della casa di riposo del Comune
OMICIDIO DI LEINI' - Bergamini: «Pentito per quello che ho fatto»
OMICIDIO DI LEINI
In procura a Ivrea l'uomo č stato sentito dal giudice Stefania Cugge. Con lei il pm Elena Parato e l'avvocato Mario Benedetto
CUORGNE' - Cocaina nel marsupio: arrestato un cuorgnatese di 48 anni
CUORGNE
Sequestrati dai militari dell'Arma anche i materiali per il confezionamento degli ovuli, due bilancini di precisione e 1200 euro
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore