CUORGNE'-IVREA - Supporto alle famiglie che affrontano i tumori

| L'Asl To4 estende il Progetto Protezione Famiglie Fragili, ideato dalla Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta

+ Miei preferiti
CUORGNE-IVREA - Supporto alle famiglie che affrontano i tumori
L'Asl TO4 estende il Progetto Protezione Famiglie Fragili, ideato dalla Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta, ai Presidi Ospedalieri di Ivrea e di Cuorgnè e ai rispettivi Distretti, completando così l’attivazione del Progetto su tutto il territorio dell’Azienda. Il Progetto Protezione Famiglie Fragili si pone come obiettivo quello di costruire un servizio di accoglienza e di risposta ai bisogni psicologici, assistenziali, sociali per le famiglie che affrontano la malattia oncologica e che presentano caratteristiche di maggiore vulnerabilità. Sono considerati elementi di “fragilità” la presenza, nella famiglia della persona ammalata di tumore, di bambini e/o adolescenti, di altri componenti affetti da patologia organica, psichiatrica, da disabilità e/o da grave disagio, da dipendenze patologiche, l’appartenenza a nuclei familiari ristretti e isolati, anziani soli, famiglie con precedenti esperienze traumatiche o in lutto, famiglie con disagio economico e famiglie con difficoltà all’integrazione sociale, linguistica e culturale.

I destinatari del PPFF esteso all’area di Ivrea-Cuorgnè sono le famiglie fragili il cui componente affetto da malattia oncologica sia seguito dalle strutture operative di Oncologia o di Ematologia dei Presidi Ospedalieri di Ivrea e di Cuorgnè o di altre Aziende Sanitarie. In questo modo, su proposta del Dipartimento della Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta, si estende a tutta l’ASL TO4 il Progetto già attivo da molti anni nel Presidio Ospedaliero di Ciriè-Lanzo e nel rispettivo Distretto di Ciriè-Lanzo e, più recentemente, nel Presidio Ospedaliero di Chivasso e nei rispettivi Distretti di Chivasso-San Mauro e di Settimo Torinese. Il Progetto prevede il coinvolgimento di numerosi Servizi dell’Azienda, ospedalieri e territoriali: Oncologia, Ematologia, Servizio Sociale Ospedaliero, Psiconcologia, Distretti sanitari, Medici di Famiglia e Pediatri di Libera Scelta, Neuropsichiatria Infantile, Centro di Salute Mentale, Servizio per le Dipendenze (SerD). Per il raggiungimento dell’obiettivo progettuale è anche fondamentale la collaborazione dei Servizi Sociali Territoriali e, soprattutto, delle Organizzazioni no-profit del territorio.

«L’obiettivo specifico del progetto – precisa il Direttore Generale dell'Asl To4, Lorenzo Ardissone – non è quello di sostituire i Servizi già operanti in ospedale o sul territorio, ma di creare delle sinergie con i servizi stessi intervenendo con proprie risorse per contribuire a supportare la famiglia in condizione di fragilità. Tra le risorse del PPFF vi sono psicologi, assistenti sociali, educatori per il sostegno ai minori e volontari. E l’impegno dei volontari ha un valore inestimabile”. I volontari, infatti, accompagnano le persone malate o i familiari nei luoghi di cura, svolgono atti burocratici, amministrativi per la persona e la sua famiglia, sostengono con interventi economici la famiglia in difficoltà, accompagnano a scuola bambini e ragazzi, forniscono sostegno nelle attività quotidiane indispensabili per la gestione familiare quando un componente del nucleo è gravemente ammalato. Lo scorso anno l’ASL TO4 ha incontrato le Organizzazioni no profit dell’area di Ivrea-Cuorgnè per presentare il PPFF e per richiedere di aderirvi. Le Organizzazioni no profit aderenti al Progetto hanno poi creato un gruppo esecutivo di lavoro costituito da una Onlus capofila, L’Orizzonte – Centro di Solidarietà Eporediese, e da altre Organizzazioni che l’affiancano: l’Associazione Casainsieme la Cooperativa Sociale Pollicino, il Patronato Epaca e i Rotary Club di Ivrea e di Cuorgnè e Canavese.

Per quanto riguarda le modalità organizzative del Progetto, l’identificazione delle famiglie fragili può essere effettuata dalle strutture ospedaliere di Oncologia o di Ematologia dei Presidi ospedalieri di Ivrea e di Cuorgnè o da altre strutture operative di questi Presidi, dai Distretti sanitari di Ivrea e di Cuorgnè, dai Medici di Famiglia o dai Pediatri di Libera Scelta di riferimento del territorio. Il Servizio che identifica la famiglia fragile la segnala alla mini équipe ospedaliera costituita dalla psiconcologa e dall’assistente sociale ospedaliera. La mini équipe, a sua volta, valutata la necessità di inserire la famiglia nel Progetto e la tipologia del bisogno, segnala la famiglia fragile all’Organizzazione no profit capofila, che si attiva direttamente o tramite le altre Organizzazioni no profit aderenti al Progetto stesso, e/o ai Servizi aziendali identificati (Neuropsichiatria Infantile, Centro di Salute Mentale, Servizio per le Dipendenze) per creare le necessarie sinergie.

Cronaca
AGLIE' - Due arresti per i furti sulle auto alla festa del rione
AGLIE
Sono un 33enne di Torre e un 21enne di Aglič. Li ha fermati un carabiniere libero dal servizio che ha poi chiamato i colleghi
MAGLIONE - Successo per il concerto «Una tuba per il museo» - FOTO
MAGLIONE - Successo per il concerto «Una tuba per il museo» - FOTO
Tante emozioni e calorosi applausi per il concerto "Una tuba per il museo" tenutosi al museo d'arte contemporanea
INCIDENTE MORTALE - Motociclista di Ivrea perde la vita tra Scarmagno e Romano Canavese - FOTO
INCIDENTE MORTALE - Motociclista di Ivrea perde la vita tra Scarmagno e Romano Canavese - FOTO
Ancora un tremendo incidente al confine tra i due Comuni sulla provinciale per Montalenghe. Nello stesso punto aveva perso la vita un altro giovane motociclista poco pił di un mese fa. Ora scoppia la rabbia dei residenti
CASTELLAMONTE - Vandali devastano i giochi dei bimbi dell'asilo
CASTELLAMONTE - Vandali devastano i giochi dei bimbi dell
«Siamo certi che le forze dell'ordine identificheranno i responsabili. Il Dirigente Scolastico ha sporto regolare denuncia»
CERESOLE REALE - Un escursionista disperso salvato dai pompieri
CERESOLE REALE - Un escursionista disperso salvato dai pompieri
L'uomo, giunto alla cima di Courmaon si č trovato su una pietraia e ha perso il sentiero e il senso dell'orientamento
CERESOLE REALE - L'orchestra Gran Paradiso ha ricordato Gianpiero Mattioda - VIDEO
CERESOLE REALE - L
Un concerto d'Estate particolare quello di sabato scorso al PalaMila di Ceresole Reale
CIRIE' - Si uccide lanciandosi da una finestra dell'ospedale
CIRIE
Un uomo si č lanciato nel vuoto da una finestra del terzo piano. Era un 64enne residente a San Maurizio Canavese
SAN PONSO-SALASSA - Chiude la provinciale per due giorni
SAN PONSO-SALASSA - Chiude la provinciale per due giorni
Causa lavori strada chiusa al traffico martedģ 28 e mercoledģ 29 agosto nel tratto dal chilometro 4+565 al chilometro 4+798
INGRIA - Sagra della patata ed elezione di «Miss Patata 2018»
INGRIA - Sagra della patata ed elezione di «Miss Patata 2018»
Sabato la manifestazione che chiude da ormai oltre un decennio il programma turistico dell'agosto Ingriese
IVREA-SANTHIA' - Senza lavoro minaccia di buttarsi dal ponte: salvato da polizia e vigili del fuoco - FOTO
IVREA-SANTHIA
Sul posto sono intervenuti celermente i vigili del fuoco e gli agenti della polizia stradale di Torino. Sono stati proprio i poliziotti ad intavolare una «trattativa» con il ragazzo e a convincerlo a desistere
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore