CUORGNE' - La villa del boss, per il momento, non si tocca

| Il progetto di riconversione in un centro per l’emergenza abitativa, promosso dalla Mastropietro, dovrà attendere

+ Miei preferiti
CUORGNE - La villa del boss, per il momento, non si tocca
Il progetto di riconversione della villa del boss Bruno Iaria a Cuorgnè (confiscata nel 2011) in un centro per l’emergenza abitativa dovrà attendere. Gli arredi dell’abitazione, infatti, formalmente non confiscati alla famiglia dell’esponente locale dell’ndrangheta, sono ancora al loro posto: mobili, materassi, quadri ed effetti personali. E nessuno, al momento, vuole prendersi l’onere di portarli altrove. L’altra sera, in consiglio comunale, la ratifica della convenzione con l’associazione «Mastropietro Onlus» di Cuorgnè (che dovrà occuparsi della gestione del bene confiscato insieme a Libera) è stata ritirata. «Non avevamo scelta – dice il sindaco Beppe Pezzetto – i locali oggetto della concessione, in località Cascinette, non risultano liberi dagli arredi e dai beni mobili».

Di fatto sono ancora proprietà della famiglia Iaria fino a quando l’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, non avvierà la procedura di alienazione. Al momento, in quella direzione, non si è ancora mosso nulla. Per questo la Mastropietro ha chiesto di temporeggiare. «Scriveremo nuovamente a tutti gli enti competenti per sbloccare la situazione» assicura il primo cittadino.

E dire che, non più tardi di due settimane fa, Libera aveva promosso nella villa del boss un incontro dal titolo eloquente, «Riappropriamoci del bene», auspicando un rapido avvio dei lavori in occasione del passaggio in Canavese della «Carovana Antimafie». A quanto pare ci sarà ancora da attendere: la «consegna» dell’immobile al Comune da parte dell’agenzia nazionale dei beni confiscati alla criminalità organizzata è avvenuta il 17 gennaio 2014. Da allora, però, gli intoppi burocratici hanno avuto la meglio, congelando l’ambizioso progetto di riutilizzo della villa.

Cronaca
CIRIÈ - Preso il piromane dei bus: ha appiccato il rogo perché non lo facevano salire senza biglietto
CIRIÈ - Preso il piromane dei bus: ha appiccato il rogo perché non lo facevano salire senza biglietto
Un 50enne italiano senza fissa dimora, Roberto M., ha dato fuoco a sette pullman di proprietà della Gtt nel piazzale della stazione «perché non lo facevano salire a bordo senza il biglietto»
STORICO CARNEVALE DI IVREA - Vincenzo Ceratti sarà il Generale dell'edizione 2019
STORICO CARNEVALE DI IVREA - Vincenzo Ceratti sarà il Generale dell
La presentazione dei personaggi maschili che, di fatto, apre gli appuntamenti legati alla manifestazione eporediese, si è tenuta questa mattina della Sala Dorata del Comune. Diane confermato Sostituto Gran Cancelliere, Lacchio sarà Podestà
CIRIE' - Incendio doloso devasta i bus: sospetto piromane portato in caserma dai carabinieri - FOTO E VIDEO
CIRIE
Svolta nelle indagini. Secondo i primi riscontri il rogo sarebbe partito da un pneumatico. In un attimo le fiamme hanno avvolto diversi mezzi della Gtt che, come sempre, erano stati parcheggiati nel piazzale della stazione
IVREA - Bogliatto nuovo Direttore ostetricia e ginecologia
IVREA - Bogliatto nuovo Direttore ostetricia e ginecologia
Ha iniziato la carriera professionale nel 2005 all'Azienda Ospedaliera OIRM-Sant'Anna di Torino. E' in Canavese dal 2007
BORGARO - I vincitori della prima edizione di "Andare oltre... nella luce"
BORGARO - I vincitori della prima edizione di "Andare oltre... nella luce"
Decretati i vincitori del premio di pittura e grafica «Andare oltre... nella luce». Primo posto per «La via del cuore» di Bramati
DISASTRO A CIRIÉ - Incendio nella notte distrugge sette autobus Gtt - FOTO
DISASTRO A CIRIÉ - Incendio nella notte distrugge sette autobus Gtt - FOTO
Per il momento non è esclusa l’ipotesi che le fiamme siano state appiccate di proposito. Del resto a Cirié e dintorni sono mesi che qualche piromane si diverte ad incendiare le auto in sosta
STRAMBINO - Tubercolosi a scuola: controlli estesi anche alle medie
STRAMBINO - Tubercolosi a scuola: controlli estesi anche alle medie
I controlli sono stati allargati a 300 studenti delle medie perché usufruiscono delle stessa mensa della scuola primaria
CANAVESE - Sabato di passione: doppio sciopero del personale Gtt. Stop a bus e treni
CANAVESE - Sabato di passione: doppio sciopero del personale Gtt. Stop a bus e treni
Sabato 17 novembre sono previste due azioni di sciopero che coinvolgeranno il servizio di trasporto pubblico locale. Treni e bus garantiti in Canavese da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30. Previsti ampi disagi
TURISMO - Il Parco Nazionale del Gran Paradiso alla fiera del turismo verde
TURISMO - Il Parco Nazionale del Gran Paradiso alla fiera del turismo verde
Appuntamento a Torino, al Lingotto Fiere, dal 23 al 25 novembre prossimo
CASTELLAMONTE - Scippatore in bicicletta deruba una maestra e la scaraventa a terra in pieno giorno
CASTELLAMONTE - Scippatore in bicicletta deruba una maestra e la scaraventa a terra in pieno giorno
La donna, sorpresa dalla violenza del gesto, non è riuscita ad opporre resistenza ed è caduta violentemente a terra. Ha riportato anche alcune ferite, per fortuna non gravi: è stata medicata al pronto soccorso e dimessa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore