SANITA' - Parto record nonostante una cisti di 18 centimetri nella milza: salvate mamma e bimba di Cuorgnč

| Una staffetta medica multidisciplinare degli ospedali Sant'Anna e Molinette della Cittą della Salute di Torino ha salvato la giovane mamma di Cuorgnč e la neonata. E' il secondo caso al mondo di questo tipo che si conclude positivamente

+ Miei preferiti
SANITA - Parto record nonostante una cisti di 18 centimetri nella milza: salvate mamma e bimba di Cuorgnč
Un mezzo miracolo al Sant'Anna di Torino dove una ragazza di Cuorgnè ha dato alla luce una bimba. Una staffetta medica multidisciplinare degli ospedali Sant'Anna e Molinette della Città della Salute di Torino ha salvato la giovane mamma e la neonata. Il parto è avvenuto con successo l'altra notte, nonostante la paziente avesse una cisti di ben 18 centimetri nella milza. Da letteratura mondiale questo è il secondo caso di questo tipo di parto spontaneo a termine di gravidanza con esito favorevole per la madre e per il feto.

In questo caso in corso di ecografia ostetrica alla 32^ settimana di gravidanza era stata rilevata una voluminosa formazione cistica asintomatica situata nella milza che spostava addirittura il rene e l'utero. Subito dopo la ragazza, Elisa, 22 anni, residente a Cuorgnè, in attesa della piccola Sofia, è stata ricoverata presso la Ginecologia e Ostetricia 2 universitaria dell'ospedale Sant'Anna (diretta dal professor Guido Menato) e successivamente - per approfondire e meglio definire la natura della formazione – era stata trasferita presso la Chirurgia generale d'urgenza 3 dell'ospedale Molinette (diretta dal dottor Paolo De Paolis). I rischi più grandi erano la rottura o l'infezione della cisti stessa con la conseguente necessità di un parto pretermine d'urgenza alle Molinette stesse. Per questo motivo era stato attivato un team multidisciplinare tra i due ospedali (ostetriche, ginecologi, neonatologi, chirurghi generali ed anestesisti) che fosse pronto h24 per gestire questa eventualità.

Terminati gli accertamenti e capita la natura della formazione, la signora è stata nuovamente trasferita e ricoverata presso la Ginecologia e Ostetricia 2 universitaria del professor Menato per monitorare le condizioni fetali e materne e stabilire l'iter terapeutico. Si trattava infatti di decidere innanzitutto il tipo di parto (spontaneo o taglio cesareo), il momento del parto (prima del termine o a termine) e l'eventuale contestuale asportazione chirurgica della milza. Finora un solo caso in letteratura mondiale descritto nel 2016 aveva previsto un parto spontaneo a termine di gravidanza con esito favorevole per la madre e per il feto. A seguito di riunioni congiunte con tutta l'équipe medica multidisciplinare (ostetriche, ginecologi, neonatologi, chirurghi generali ed anestesisti) è stato deciso – visto il rischio di rottura spontanea della cisti e l'elevato rischio ostetrico in caso di taglio cesareo – per il parto spontaneo.

Questa decisione ha comportato un imponente lavoro di organizzazione che ha coinvolto: le ostetriche del reparto, le ostetriche della sala parto, le ostetriche della sala cesarei, i ginecologi, gli anestesisti, i neonatologi ed i chirurghi generali dell'ospedale Molinette. A 38 settimane il parto é avvenuto con successo in modo spontaneo dopo 6 ore di travaglio ed é nata una bimba di 2990 gr in ottime condizioni, che attualmente é ricoverata presso la Neonatologia universitaria (diretta dal professor Enrico Bertino). «La difficoltà di questo evento è dovuto alla mancanza di Linee guida, considerata la rarità del caso e la eterogenicità dei trattamenti messi in atto - fanno sapere dall'ospedale - tutto è bene ciò che finisce bene, grazie alle eccellenze multispecialistiche medico sanitarie della Città della Salute di Torino».

Cronaca
PONT-SAN GIORGIO - Parrocchie ed enti religiosi truffati dai finti tecnici del Comune: quattro arresti - VIDEO
PONT-SAN GIORGIO - Parrocchie ed enti religiosi truffati dai finti tecnici del Comune: quattro arresti - VIDEO
Accertati 86 episodi in tutta Italia, per un guadagno di oltre 400mila euro. In Canavese i malviventi hanno colpito almeno due volte truffando i Missionari Oblati di Maria Immacolata a San Giorgio e la parrocchia di San Costanzo a Pont
IVREA - Torna «La grande invasione», il festival della lettura dal 31 maggio al 2 giugno
IVREA - Torna «La grande invasione», il festival della lettura dal 31 maggio al 2 giugno
Tra gli ospiti Concita De Gregorio, Gianni Mura, Darwin Pastorin, Matteo Nucci, Ferruccio De Bortoli, i finalisti del Premio Strega, gli stranieri Damon Krukowski, Stefan Merrill Block e Ottessa Moshfegh
CASTELLAMONTE - Grande successo per i coristi del gruppo «Canto Leggero» - FOTO
CASTELLAMONTE - Grande successo per i coristi del gruppo «Canto Leggero» - FOTO
L'esibizione, dal titolo «Cantare... č un gioco da ragazzi», č il secondo appuntamento della stagione dei Concerti di Primavera 2019, dedicata al ricordo di Michele Romana
DRAMMA A LANZO - 26enne di Cirič si lancia dal Ponte Mosca
DRAMMA A LANZO - 26enne di Cirič si lancia dal Ponte Mosca
Raggiunto dal personale del 118, il 26enne č stato elitrasportato al Cto. Ha riportato numerose fratture a causa della caduta
VALPERGA - Incidente sul lavoro, 35enne ferito ad un braccio
VALPERGA - Incidente sul lavoro, 35enne ferito ad un braccio
Sulla dinamica sono in corso gli accertamenti da parte dei tecnici dello Spresal dell'Asl To4. L'operaio non sarebbe in pericolo di vita
CIRIE'-SAN MAURIZIO - Derubano gli anziani davanti a chiese e cimiteri: i carabinieri arrestano due italiani
CIRIE
I due arrestati erano stati notati poco prima a bordo di una Fiat Punto, mentre si aggiravano con fare sospetto tra i luoghi maggiormente frequentati da persone anziane nei Comuni del ciriacese cosģ i carabinieri hanno deciso di seguirli
CIRIE' - «Senza etichetta» entra nella fase finale con il grande Mogol
CIRIE
La giuria ha selezionato, tra le numerose domande pervenute da tutta la Penisola, 29 finalisti che si sfideranno domenica 26 maggio
IVREA - Detenuto ferisce un poliziotto al volto con delle forbici
IVREA - Detenuto ferisce un poliziotto al volto con delle forbici
L'ergastolano ha provocato all'agente dei tagli al volto tanto che si č reso necessario accompagnare lo stesso all'ospedale di Ivrea
FORNO - Esce di casa e scompare: ritrovato ferito in un boschetto
FORNO - Esce di casa e scompare: ritrovato ferito in un boschetto
Nel tardo pomeriggio l'uomo č stato ritrovato a terra nei pressi di un boschetto vicino al torrente Viana con una frattura alla gamba
SAN PONSO - Muore a 34 anni stroncato da un malore fulminante mentre sta lavorando
SAN PONSO - Muore a 34 anni stroncato da un malore fulminante mentre sta lavorando
Dramma oggi, martedģ 21 maggio, intorno a mezzogiorno, alla Codex di via Salassa a San Ponso. Un dipendente 34enne della ditta, residente a Chivasso, si č accasciato al suolo mentre stava lavorando all'interno del capannone ed č morto
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore