CUORGNE' - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO

| La manifestazione è nata come "risposta" ai vili attentati terroristici di Parigi. Un'iniziativa tremendamente attuale dopo che ieri, dopo quattro mesi, la polizia è riuscita a catturare l'ultimo terrorista in fuga

+ Miei preferiti
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO
Quattrocento persone si sono date appuntamento oggi pomeriggio a Cuorgnè in occasione della colorata e simbolica «Marcia per la Pace» promossa dalle cinque confessioni religiose presenti in città. Tanti bambini, di ogni religione ed etnia, hanno colorato l'evento, accompagnati da amici e genitori. Tanti gli striscioni e i messaggi di pace, rivolti idealmente a un mondo che, purtroppo, di pace non vuole proprio sentirne parlare. La manifestazione è nata come "risposta" ai vili attentati terroristici di Parigi. Un'iniziativa tremendamente attuale dopo che ieri, dopo quattro mesi, la polizia è riuscita a catturare l'ultimo terrorista in fuga, considerato la mente degli attacchi francesi. Purtroppo la scia di sangue non sembra arrestarsi: oggi a Istanbul un altro attentato ha causato nuove vittime.

«La pace non è un sogno, insieme può diventare realtà» lo striscione dell'oratorio di Priacco. «Vinci l'indifferenza e conquista la pace», oppure «La pace non può regnare tra gli uomini se prima non regna nel loro cuore». Ad aprire il corteo, che ha attraversato tutta la città fino a via Braggio, dove è stato piantato un ulivo simbolo di pace, la comunità islamica cuorgnatese con alcuni eloquenti messaggi affidati ai bambini: «Il terrorismo non ha religione nè una nazione» oppure «La comunità islamica cuorgnatese unita per la pace». Scarsa la partecipazione della politica locale. All'avvio del corteo erano presenti solo il sindaco Beppe Pezzetto (accompagnato dal sindaco del consiglio comunale dei ragazzi) e il consigliere Davide Pieruccini, uno degli organizzatori della colorata manifestazione.

Video
Galleria fotografica
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 1
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 2
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 3
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 4
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 5
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 6
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 7
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 8
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 9
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 10
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 11
CUORGNE - Più di 400 persone, di ogni religione ed etnia, in marcia per la pace - VIDEO - immagine 12
Cronaca
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
Il giovane imprenditore che gestisce da alcuni mesi la struttura ha rinunciato da pochi giorni alla gestione per motivi privati
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L'ASSASSINO DI LAURENT RADICI: E' IL FIDANZATO DELLA FIGLIA
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L
Si è costituito a Torino, nella tarda serata di ieri, Giuseppe Laforè, 25 anni, un nomade sinti di Romano Canavese, accusato dell'omicidio di Laurent Radici, il 44enne di San Giorgio ucciso la scorsa settimana con un colpo di pistola
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
Tra le motivazioni i carichi di lavoro, tensione nel comando, ambiente insostenibile, richieste di trasferimento negate
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
Da lunedì verrà eseguito un intervento di abbattimento del primo filare di platani nei Giardini della stazione ferroviaria
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
Due donne, hanno approfittato di un momento di confusione all'interno del locale per impossessarsi del barattolo contenente le mance. Appena si sono accorti del furto, i titolari sono andati a visionare le immagini di videosorveglianza
ALLERTA INCENDI - 38 roghi da inizio anno: nessuna deroga al divieto di accendere fuochi
ALLERTA INCENDI - 38 roghi da inizio anno: nessuna deroga al divieto di accendere fuochi
Tutto il sistema operativo regionale Antincendi boschivi continua a essere allertato sull'intero territorio piemontese, pronto a intervenire in caso di necessità
IVREA - La rotonda costata 700 mila euro sarà smantellata?
IVREA - La rotonda costata 700 mila euro sarà smantellata?
Code e traffico in tilt in centro. «Colpa» della rotonda di porta Vercelli. Indagine del Comune in corso per nuove modifiche
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
IVREA - Vigili del fuoco in lutto per la tragica scomparsa di Ivan Ferrero
Solo a notte fonda papà Luciano e mamma Nadia hanno ricevuto la tragica notizia direttamente dal comandante provinciale dei vigili del fuoco di Torino, Marco Frezza, che ha fatto loro visita a Saluggia
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
PASTORI MASSACRATI A CHIVASSO - La procura di Ivrea chiede un ergastolo e 57 anni di carcere
Alla sbarra Daniele Bergero, 26 anni di Front Canavese, Romano Bergero, 34 anni di Foglizzo, Piero Bergero, 31 anni di Oglianico, e Alex Bianciotto, 30 anni di Mercenasco. Le vittime furono uccise a Castelrosso il 24 ottobre del 2017
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
CALUSO - Pestano un 18enne per rubargli il computer: denunciati
Lo scopo della «spedizione punitiva» sarebbe stato quello di recuperare un credito di droga. Indagini dei carabinieri in corso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore