CUORGNE' - Un altro occhio elettronico sulle strade: multe in arrivo

| Il sistema, gią «provato» a Castellamonte, sarą in dotazione ai civich

+ Miei preferiti
CUORGNE - Un altro occhio elettronico sulle strade: multe in arrivo
Basta auto che circolano senza assicurazione e senza la revisione. Secondo l'Ania, l'Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, sono circa 3,5 milioni i veicoli iscritti al Pra (il Pubblico Registro Automobilistico) che risultano privi dell'assicurazione obbligatoria. Alcuni Comuni hanno deciso di correre ai ripari. In Canavese, dopo Castellamonte, è la volta di Cuorgnè. L'idea non è quella di piazzare vigili ad ogni angolo della città e nemmeno di ricorrere all'uso spasmodico degli autovelox. C'è comunque una via di mezzo che prevede l'utilizzo di uno speciale occhio elettronico.
 
«A seguito della relazione del comandante della Polizia Municipale, siamo venuti a conoscenza dei dati rilevati dall’attività di vigilanza stradale svolta sul nostro territorio per fronteggiare tale problematica - spiega il vicesindaco Sergio Colombatto - dall’inizio del 2013 ad oggi, gli agenti hanno accertato  55 violazioni con sequestro del veicolo per  mancanza di copertura assicurativa e 126 violazioni per circolazione senza la prescritta revisione». Numeri importanti perchè quello delle auto non assicurate rappresenta un serio problema sociale che coinvolge tutti i cittadini (specie quelli onesti), le compagnie assicurative e le forze di polizia. In caso di incidente con un veicolo non assicurato, il cittadino si troverà infatti obbligato a farsi carico del danno subito. 
 
«Inoltre, la mancanza di assicurazione incoraggia la fuga e l’omissione di soccorso, per evitare le conseguenze - dice il sindaco Beppe Pezzetto - in sintesi più prevenzione per una maggiore sicurezza e tutela dei cittadini».
 
Alla luce dei dati il corpo della polizia municipale sarà di un sistema di supporto elettronico di rilevamento targhe per la verifica in tempo reale della copertura assicurativa e della prescritta revisione dei veicoli. Tale supporto, a differenza degli apparecchi autovelox e similari, non rappresenta fonte di accertamento automatico della violazione. La mancanza dell'assicurazione o della revisione, infatti, sarà accertata direttamente dagli agenti i quali, intimando l’alt al veicolo segnalato dal sistema, verificheranno la documentazione prodotta dal conducente. 
 
«Per cui, nel caso di segnalazione errata del sistema di rilevazione, il conducente avrà modo di dimostrare la regolare copertura assicurativa a mezzo dei documenti in suo possesso» precisa il comandante della polizia municipale di Cuorgnè, Andrea Pappalardo. Gli inadempienti sono avvertiti.
Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - I medici hanno tentato di rianimare il bambino per 50 minuti
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
«Non ci risulta che al momento del via ci fossero persone in posizioni pericolose» dice l'organizzatore della gara. Sarą l'inchiesta della procura di Ivrea a stabilire se, nel corso del rally, le persone si sono spostate dai luoghi sicuri
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell'Anffas - FOTO
RIVAROLO - Taglio del nastro per i nuovi locali dell
La fondazione La Torre-Anffas, nata nel 1985 da un progetto della Regione, assiste numerosi pazienti nella sede rivarolese
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
METEO - Ondate di calore: in pianura fino a 35 gradi
In queste ore l'influenza di un promontorio di alta pressione esteso dal Nord Africa fino alla Penisola Scandinava, garantisce giorni soleggiati e un aumento delle temperature massime
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
CASELLE-MAPPANO - Aprono gli sportelli casa per i cittadini
Il progetto č cofinanziato da Comune di Caselle, Cim di Mappano, Compagnia di San Paolo e associazione Sinapsi
IVREA - Core festeggia i vent'anni di attivitą al castello di Masino
IVREA - Core festeggia i vent
L’azienda si č caratterizzata per la capacitą di seguire le evoluzioni del mercato informatico, superando gli anni di crisi
AGLIE' - Muore in casa a 38 anni: ritrovato dai carabinieri
AGLIE
Si tratta di una persona nota in paese, pił volte finito alla ribalta delle cronache. Anni fa aveva salvato i vicini da un incendio
TRAGEDIA AL RALLY CITTĄ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTĄ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa č uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta č stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTĄ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTĄ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Cittą di Torino» un'auto č finita sulla folla. Un bambino di 6 anni č morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore