DETENUTI EVASI - I criminali arrestati a Crotone dalla polizia: uno doveva andare dalla madre a Ivrea

| Un mese dopo l'evasione dal carcere di Voghera sono stati arrestati i sessantenni Alessandro Covelli, collaboratore di giustizia, e Tommaso Biamonte, ergastolano. Il secondo lo stavano attendendo a Ivrea, dall'anziana madre

+ Miei preferiti
DETENUTI EVASI - I criminali arrestati a Crotone dalla polizia: uno doveva andare dalla madre a Ivrea
Un mese dopo l'evasione dal carcere di Voghera sono stati arrestati i sessantenni Alessandro Covelli, collaboratore di giustizia, e Tommaso Biamonte, ergastolano. Il secondo lo stavano attendendo a Ivrea, dai parenti, quando ha fatto perdere le proprie tracce. Tanto che le forze dell'ordine hanno dato vita a una vera e propria caccia all'uomo. Ora entrambi sono tornati dietro le sbarre. I due erano evasi un mese fa approfittando di una licenza premio ed erano sfuggiti alla cattura esplodendo alcuni colpi di arma da fuoco in un albergo di via Accademia Albertina a Torino.  
 
Entrambi erano reclusi nel carcere di Voghera: Covelli stava scontando 40 anni per due omicidi; Biamonte, un ergastolo per omicidio, pedofilia, sequestro di persona. Sono stati fermati l'altro giorno a Crotone (città d'origine di Covelli), in Calabria, subito dopo essere scesi da un bus. I due sono saliti a bordo di un'auto guidata da una terza persona. La polizia li stava seguendo già da diversi giorni. Così, quando i due sono saliti in auto, è scattato il blitz. Nel corso della perquisizione personale estesa ai bagagli dei due evasi, veniva rinvenuta la somma complessiva di 5000 euro, nonché due pistole semiautomatiche a salve prive di tappo rosso con relativo munizionamento. Dopo gli adempimenti di rito gli stessi venivano associati presso la Casa Circondariale di Crotone. Ora le indagini proseguono, sia per chiarire la posizione dell’uomo che era andato a prenderli alla fermata dell’autobus, sia per accertare la provenienza di soldi e armi.
 
•    COVELLI Alessandro, nato a Crotone il 9.5.1956, pluripregiudicato per reati in materia di armi, associazione a delinquere di stampo mafioso, omicidio, rapina, stupefacenti, evasione, ricettazione ed altro, evaso dal carcere di Voghera - Sez. Collaboratori - dove stava scontando pena definitiva con scadenza in data 8.2.2022.
•    BIAMONTE Tommaso, nato a Gimigliano (CZ) il 22.7.1956, pluripregiudicato per reati in materia di pedofilia, sequestro di persona, rapina, evasione, violazione sulla legge delle armi, ricettazione, concorso in omicidio aggravato ed altro, evaso dal carcere di Voghera - Sez. Collaboratori - dove stava scontando ergastolo.
Cronaca
CASTELLAMONTE - Addio a Mauro Zucca Pol, Muriaglio in lutto
CASTELLAMONTE - Addio a Mauro Zucca Pol, Muriaglio in lutto
Presidente della locale Società di Mutuo Soccorso, molto attivo nel volontariato locale, promotore di tante iniziative
OMICIDIO IN COLOMBIA - Imprenditore canavesano e la moglie uccisi a colpi di pistola
OMICIDIO IN COLOMBIA - Imprenditore canavesano e la moglie uccisi a colpi di pistola
Il killer non ha dato scampo: cinque colpi di pistola, di cui dui alla testa. Sono morti così Roberto Gaiottino, 44 anni, noto imprenditore edile di Barbania, e la moglie Claudia Patricia Zabala Dominguez, 36
AUTOSTRADA A5 - In prognosi riservata al Cto dopo l'incidente stradale sulla Torino-Aosta - FOTO
AUTOSTRADA A5 - In prognosi riservata al Cto dopo l
Un automobilista di 48 anni è stato ricoverato in gravi condizioni al Cto di Torino a seguito di un incidente stradale avvenuto questa mattina, intorno alle cinque, sull'autostrada A5 Torino-Aosta, nel territorio del Comune di Mercenasco
SAN BENIGNO - Un uomo investito mentre attraversa sulle strisce
SAN BENIGNO - Un uomo investito mentre attraversa sulle strisce
Sabato intorno alle 12 un uomo di 77 anni residente in provincia di Catanzaro è stato travolto in strada Dell'Alpina
CHIVASSO - Incendio alla carrozzina elettrica: quattro intossicati
CHIVASSO - Incendio alla carrozzina elettrica: quattro intossicati
L'incendio nella notte tra sabato e domenica all'interno di una palazzina. Accertamenti in corso sulle cause del rogo
FELETTO-LUSIGLIE' - Rave party: trovata viva la ragazza dispersa nei boschi - FOTO
FELETTO-LUSIGLIE
Hanno avuto esito positivo le ricerche della ragazza di 28anni residente in provincia di Macerata che risultava dispersa nel corso del rave party lungo l'Orco. E' stata ritrovata con l'ausilio dell'elicottero dei vigili del fuoco
DRAMMA AL RAVE PARTY - Una ragazza dispersa: ricerche in corso lungo il torrente Orco
DRAMMA AL RAVE PARTY - Una ragazza dispersa: ricerche in corso lungo il torrente Orco
Una ragazza di 28 anni risulta dispersa da questa mattina. Il suo telefono suona a vuoto e la famiglia, dalle Marche, ha chiesto aiuto a Vigili del Fuoco e carabinieri. Le ricerche sono al momento in corso lungo l'Orco
OZEGNA - Scoperta in piazza la «Madonna del Nespolo» - VIDEO
OZEGNA - Scoperta in piazza la «Madonna del Nespolo» - VIDEO
L'opera è stata installata di fronte alla chiesa del paese dopo l'approvazione della Sovrintendenza alle Belle Arti
FELETTO-LUSIGLIE' - In tanti al rave party sull'Orco: la festa andrà avanti fino a domani - FOTO
FELETTO-LUSIGLIE
In mattinata si è anche reso necessario l'intervento del 118 per un giovane che si è sentito male. Sul posto, come da prassi, sta operando anche il personale dell'Asl To4. Numerose le pattuglie dei carabinieri in zona
FELETTO-LUSIGLIE' - Rave party con centinaia di ragazzi sulle rive del torrente Orco
FELETTO-LUSIGLIE
Per tutta la notte musica ad alto volume anche se, questa volta, gli organizzatori hanno studiato qualche accorgimento "tecnico" per ridurre al minimo le emissioni verso il centro abitato di Feletto. I carabinieri presidiano la zona
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore