DISASTRO ASA - I conti non tornano: Ambrosini chiede 15 milioni di euro per chiudere la partita. Sindaci scettici

| Ieri in Regione č iniziata la trattativa sui debiti dell'Asa. Il commissario ha proposto un forte sconto ai Comuni che, per il momento, non sembrano intenzionati a cedere. La Regione ha rilanciato sui 10 milioni di euro

+ Miei preferiti
DISASTRO ASA - I conti non tornano: Ambrosini chiede 15 milioni di euro per chiudere la partita. Sindaci scettici
L'avvio delle trattative sul Lodo Asa (e sui milioni di euro da pagare) conferma che la strada è tutta in salita. Le parti, per il momento, sono lontane da un punto comune ma era inevitabile nel corso del primo incontro. Partendo da una base di 70 milioni di euro (frutto dei debiti accumulati dall'ex consorzio pubblico prima e dopo il 2010), il commissario straordinario Stefano Ambrosini ha chiesto ai Comuni di pagare il 20% del totale per chiudere definitivamente la partita. La richiesta, insomma, è di circa 15 milioni di euro. 

Molti sindaci hanno bollato la proposta come «fuori scala». La controproposta è quella di chiudere la partita pagando il 4% del debito totale (con uno sconto, quindi, del 96%), cioè la cifra per la quale hanno "patteggiato" gli ex membri del consiglio di amministrazione dell'Asa. Ambrosini aveva chiesto loro otto milioni di euro: se la dovrebbero cavare con 300 mila, ammesso che dal Ministero arrivi l'ok (che per ora non è arrivato). Il 4% del totale, insomma, sarebbe circa 3 milioni di euro a carico dei Comuni. L'idea dei sindaci, però, è stata respinta da Ambrosini.

La Regione Piemonte, per voce del vicepresidente Aldo Reschigna, ha così rilanciato con una cifra a metà strada: 10 milioni di euro. Ovviamente dilazionabili con mutui trentennali. A tal proposito, e per valutare che l'intera procedura sia effettivamente realizzabile, Reschigna incontrerà la prossima settimana il procuratore generale della Corte dei Conti che avrà l'ultima parola sull'operazione di pagamento dei debiti da parte dei Comuni. La trattativa, insomma, è iniziata: ognuno ha scoperto le carte. La «mano» dei sindaci è effettivamente scarsa ma non è, a tutti gli effetti, un bluff. Nessuno, al momento, ha l'asso nella manica ma se non si trova una quadra, i sindaci dovranno per forza impugnare il lodo e sperare che il ricorso in appello vada a buon fine.

In tal caso, però, la partita dei debiti si andrà a giocare davanti a un tribunale ordinario (in sede civile) e c'è il concreto rischio che la situazione peggiori. 

Dove è successo
Cronaca
CASTELLAMONTE - Allarme ambientale alla discarica di Vespia: intervengono carabinieri e vigili del fuoco - FOTO e VIDEO
CASTELLAMONTE - Allarme ambientale alla discarica di Vespia: intervengono carabinieri e vigili del fuoco - FOTO e VIDEO
Tubi sospetti che potrebbero portare il percolato nel torrente Malesina e spazzatura ben oltre il perimetro della discarica. E' scattato (nuovamente) l'allarme ambientale, oggi pomeriggio, a Vespia dopo la segnalazione di alcuni cittadini
IVREA - Tenta di rubare 250 euro di profumi ma viene bloccata
IVREA - Tenta di rubare 250 euro di profumi ma viene bloccata
Una ragazza di 21 anni fermata dai carabinieri dopo il tentato furto di cosmetici all'interno del Carrefour Market
CANAVESE - Pugno di ferro dei carabinieri: sequestrate case e auto alle famiglie di nomadi sinti
CANAVESE - Pugno di ferro dei carabinieri: sequestrate case e auto alle famiglie di nomadi sinti
Ieri mattina, su indicazione della procura di Ivrea, i militari dell'Arma hanno sequestrato undici immobili, auto, negozi e terreni a Leini, San Carlo Canavese e Villanova Canavese. Tutte proprietŕ di alcune famiglie di sinti piemontesi
LAVORO IN CANAVESE - Il Bennet cerca personale
LAVORO IN CANAVESE - Il Bennet cerca personale
Offerte di lavoro per Addetti ipermercato, Allievi/e Direttori, Cassiere/i, Apprendisti, Giovani 16-23 anni, Farmacisti, Macellai a Torino e provincia
MONTANARO - Spaccio di droga: arrestato un ragazzo di 21 anni
MONTANARO - Spaccio di droga: arrestato un ragazzo di 21 anni
Questa mattina il Gip del tribunale di Ivrea, pur convalidando l'arresto, non ha disposto alcuna misura restrittiva per il ragazzo
LOMBARDORE - La strada per il Paradiso č irta di rifiuti - FOTO
LOMBARDORE - La strada per il Paradiso č irta di rifiuti - FOTO
Tra Leini e Lombarodre la strada che porta al Gran Paradiso č costellata di piazzole che molti hanno scambiato per discariche
CANAVESE - Incidenti a raffica nella notte ad Aglič, Pont e Salassa: feriti due giovani di Rivarolo
CANAVESE - Incidenti a raffica nella notte ad Aglič, Pont e Salassa: feriti due giovani di Rivarolo
Sulle dinamiche degli schianti sono in corso gli accertamenti dei carabinieri della compagnia di Ivrea. L'incidente piů grave a Pont Canavese, in frazione Doblazio. Abbattuto anche un palo dell'illuminazione pubblica
TRUFFE AGLI ANZIANI - Ecco l'auto utilizzata dai ladri per raggirare i pensionati - FOTO
TRUFFE AGLI ANZIANI - Ecco l
Potrebbero aver agito in tantissimi Comuni del Canavese, della provincia e anche a Torino i malviventi intercettati ieri mattina a Caselle dopo l'ennesima truffa ai danni di un'anziana. Uno di loro č stato arrestato
CANAVESANA - Treni obsoleti e nessun rispetto per i passeggeri
CANAVESANA - Treni obsoleti e nessun rispetto per i passeggeri
Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un pendolare della ferrovia Canavesana. Lettera che riassume mesi di disagi
IVREA - Cgil, Cisl e Uil contro l'Asl To4 sulla questione sicurezza
IVREA - Cgil, Cisl e Uil contro l
Solo qualche giorno fa un'altra aggressione č stata registrata nel Presidio Ospedaliero di Chivasso. Allarme tra i dipendenti
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore