ECONOMIA - Il turismo in Canavese? E' ancora un flop

| I dati dello studio di Confindustria sono (purtroppo) inequivocabili

+ Miei preferiti
ECONOMIA - Il turismo in Canavese? E ancora un flop
Nonostante i proclami, il turismo in Canavese non decolla. Lo conferma l'analisi del centro studi Sintesi per Confindustria che ha preso in esame le potenzialità del territorio nello scenario della Città Metropolitana. Dal punto di vista del turismo il quadro è ancora desolante. «Il Canavese appare l’area meno caratterizzata sotto l’aspetto turistico tra quelle poste a confronto nell’analisi - scrivono i ricercatori - e questo vale per tutte le sue sub-aree che si collocano in fondo alla classifica teorica stilata sulla base di un indicatore di sintesi per il turismo». Nel periodo della crisi, tuttavia, il settore ha mostrato segnali di crescita che pongono il Canavese in una posizione relativamente migliore rispetto a quella degli altri territori.
 
In primo luogo al Canavese si può attribuire solo un basso tasso di turisticità (833 presenze su 1000 abitanti), inferiore anche a quello della provincia di Biella (1206) e distante da quelli calcolati per le aree circostanti. Basti pensare che la provincia di Torino ha un tasso attorno a 2900. Anche se il calcolo del tasso di turisticità è inficiato dalle difficoltà di ottenere i dati relativi ai Comuni con pochi esercizi ricettivi, sembra comunque che non emergano forti caratterizzazioni dal punto di vista del turismo locale. 
 
«È un territorio che presenta una scarsa densità ricettiva: si contano solo 3,6 posti letto per chilometro quadrato, contro i 7,6 posti letto del Piemonte e i 14,9 dei Comuni della provincia. Tra il 2007 e il 2014 vi è stato tuttavia un incremento della densità ricettiva che ha portato ad una crescita di 0,5 posti letto, in linea con la crescita registrata in regione.
I turisti, inoltre, si fermano nel Canavese meno che negli altri territori circostanti: solo 2,7 giorni di permanenza media». A fronte di una generale, seppur minima, riduzione della permanenza che accomuna il turismo in tutto il Paese, nel Canavese la situazione è relativamente migliorata tra il 2007 e il 2014 con un incremento della permanenza media di 0,3 giorni mentre in provincia di Torino è rimasta stabile nel tempo.
 
I turisti stranieri sembrano trovare meno interesse nel territorio del Canavese rispetto alle altre zone prese a confronto: nel 2014 hanno rappresentato il 19,3% del totale degli arrivi, una quota anche più contenuta di quella rilevata nel complesso della provincia di Torino (19,9%). È il ciriacese a mostrarsi meno attraente nei confronti della clientela straniera (7,3% degli arrivi) mentre un maggiore appeal lo mostra l’Eporediese dove gli arrivi di turisti stranieri sono stati pari al 39,8%. Proprio l’Eporediese ha fatto segnare una crescita di 25,5 punti percentuali della quota di turismo straniero tra il 2007 e il 2014 e che ha senz’altro contribuito ad accrescere l’incidenza complessiva degli arrivi di stranieri nel Canavese: +9,8 punti percentuali nel complesso dell’area. 
 
«Complessivamente sembra tuttavia di poter dire che il turismo qui non sembra essere un settore capace di attrarre imprenditorialità» sentenzia lo studio di Confindustria. Le imprese del comparto rappresentano il 6,4% di quelle attive, percentuale inferiore solo alla quota calcolata per la provincia di Biella.
Cronaca
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l'appuntato Quinto Buffo che oggi compie 104 anni
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l
Il Colonnello Emanuele De Santis ha portato al festeggiato il regalo e il messaggio augurale del generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma. Buffo è il carabiniere in congedo più anziano del Piemonte
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un'auto appena rubata: arrestato
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un
Sergio Andreotti, 68 anni, di nuovo nei guai. La scorsa settimana era stato denunciato dai carabinieri di San Giorgio Canavese
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed è possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo è importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che è anche un consigliere comunale nel salernitano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
Giancarlo Ricottini, agricoltore, sposato e padre di due figli, potrà quindi riunire la famiglia a bordo del mezzo in quel di Pieve Torina, provincia di Macerata. Una soluzione provvisoria (ma fondamentale) per ricominciare...
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
I carabinieri hanno fermato una guardia giurata di 40 anni residente a Torino. L'uomo avrebbe minacciato un collega e la famiglia
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte ha improvvisamente avvertito un malore. All'arrivo dei soccorsi, però, il suo cuore aveva già smesso di battere
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
Durante un’escursione, a una quota 2200 metri vicino al rifugio Jervis, intorno alle 12, l’uomo residente a Castellamonte ma originario di Cuorgnè, ha improvvisamente avvertito un malore. Inutili tutti i soccorsi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore