FAVRIA - Aglio, medaglioni e musica sacra: che bello San Grato

| Ed ecco a Favria la bella festa di San Grato, che ha come simbolo la millenaria chiesa del cimitero

+ Miei preferiti
FAVRIA - Aglio, medaglioni e musica sacra: che bello San Grato
Dal 31 agosto al 9 settembre, a Favria, c’è la tradizionale festa dell’omonina borgata. Questa chiude le piacevoli feste delle varie borgate favriesi e mi ricorda, da favriese adottato, che l’estate sta finendo. Settembre mese ricco di contrasti, simbolo dell'estate che sta per concludersi e dell’autunno che fa capolino nei giorni  sempre più lievemente corti, periodo in cui le vacanze finiscono ma al tempo stesso l'inizio di una nuova stagione. Ed ecco a Favria la bella festa di San Grato, che ha come simbolo la millenaria chiesa del cimitero. Cappella campestre sorta nei secoli X-XI, dal passato di parrocchia della diocesi di Ivrea, citata nel 1329 come chiesa di San Pietro del “Peza”, nome che aveva la località in cui essa era sorta.

Cappella aperta in occasione della festa e della precedente novena che merita una vista per il suo grande patrimonio storico, culturale ed architettonico. Da venerdì 31 agosto sino a sabato 8 settembre, tutte le sere la novena religiosa  alle ore 20,30. Il clou della festa inizierà venerdì 7 settembre, dopo la novena l’esibizione del coro a voci bianche “Artemusica” di Valperga di Debora Bria e Carlo Beltramo, concerto su musica sacra che merita venire a vedere, meglio sentire con occhi socchiusi per gustare come dall’unione di più voci  nasce l’armonia dello spirito e che dall’armonia dello spirito si genera la civile convivenza.

Segue la distribuzione dei biscotti di San Grato, una leccornia da non perdere, dopo aver riempito lo spirito di buona musica anche la gola vuole la sua parte. Sabato sera dopo la novena il tradizionale mini falò che mette in risalto il rosso dei mattoni della facciata che sembra divenire ancora di più fiammeggiante, una magia che si perpetua ogni anno.  E poi l’incanto delle trecce d’aglio con l’incomparabile affabulatore Antonio. L’aglio con San Grato, chiesa del cimitero hanno un legame inconsapevole con antichi miti. In Egitto gli adoratori di Sokar, il dio protettore dei morti, poi associata a Osiride, si adornavano con ghirlande d’aglio e cipolle. Gli adoratori della dea Bastet, dalla testa felina, cui erano consacrati i gatti, masticavano l’aglio in suo onore e gli antichi Greci la offrivano alla dea Ecate signora delle ombre.

Proseguendo nella festa arriviamo a domenica 9 con la bellissima mostra di medaglie religiose e papali d’epoca della collezione privata di Roberto Cibrario Rossi, che spiega anche la storia dei vari cimeli collezionati a cui si abbina la possibilità di vista guidata, dai membri del Comitato, alla cappella, questo dalle ore 9,00 -12,30. E nel pomeriggio alle ore 15,00 la S. Messa e processione per le vie della borgata e a seguire giochi per bambini, lotteria e rinfresco. Insomma un calendiario ricco di storia, cultura, musica, medaglie e con il valore aggiunto della simpatia del Comitato, volontari che meriterebbero di essere citati tutti,  guidati dal presidente Adriano, che vi accolgono con il sorriso. (Giorgio Cortese)

Cronaca
VOLPIANO - Luigi Lia esce di casa e sparisce: mistero da due mesi
VOLPIANO - Luigi Lia esce di casa e sparisce: mistero da due mesi
Lo scorso 20 agosto il volpianese è escito di casa per una passeggiata e la solita partita con gli amici ma non è più rientrato
RONCO CANAVESE - Anziana si lancia da una finestra e muore
RONCO CANAVESE - Anziana si lancia da una finestra e muore
La pensionata era ospite di una camera singola nella casa di riposo del paese. Indagini di carabinieri e procura in corso
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Incidente tra Ivrea e Quincinetto: ferito un ragazzino di dodici anni - FOTO
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Incidente tra Ivrea e Quincinetto: ferito un ragazzino di dodici anni - FOTO
Sul posto, per estrarre il 12enne dalle lamiere dell'auto ribaltata, sono intervenuti i vigili del fuoco di Ivrea. Accertamenti in corso sulla dinamica del sinistro da parte della polizia stradale di Settimo. L'auto è finita ruote all'aria
MUORE A 23 ANNI SULLA 460 - Canavese in lutto, il papà: «Ora è in una nuova dimensione dove spero completerà i suoi sogni»
MUORE A 23 ANNI SULLA 460 - Canavese in lutto, il papà: «Ora è in una nuova dimensione dove spero completerà i suoi sogni»
Il Canavese è di nuovo in lutto per due vittime della strada. Denise Puglia, 23 anni di Alice Superiore (Val di Chy) e Angelo Raffaele Torchia, 52 anni di Rivarolo Canavese. In queste ore i social si sono riempiti di messaggi di cordoglio
BOSCONERO - Giobbe Covatta in scena sabato prossimo per la rassegna Dissimilis
BOSCONERO - Giobbe Covatta in scena sabato prossimo per la rassegna Dissimilis
Sarà un grande protagonista della comicità ad aprire, sabato 26 ottobre, la terza edizione della rassegna Dissimilis al Teatro di Bosconero
CUORGNE' - Porte aperte all'Accademia Filarmonica dei Concordi
CUORGNE
Sarà anche l'occasione buona per incontrare alcuni docenti dei corsi musicali che l'Accademia organizza da parecchi anni
CASELLE - Doppia rapina: un 25enne arrestato dai carabinieri
CASELLE - Doppia rapina: un 25enne arrestato dai carabinieri
In tutti e due i casi le telecamere di videosorveglianza sono riuscite a riprendere il giovane fornendo ausilio ai militari dell'Arma
IVREA - Carcerato tenta di impiccarsi: lo salva la polizia penitenziaria
IVREA - Carcerato tenta di impiccarsi: lo salva la polizia penitenziaria
Protagonista del drammatico gesto un detenuto italiano, trentacinquenne, in carcere per omicidio, condannato all'ergastolo
VISCHE-MAZZE' - Banda fa saltare in aria due bancomat - VIDEO
VISCHE-MAZZE
Ne è scaturito un lungo inseguimento con i carabinieri che si è concluso sull'autostrada Torino-Milano all'altezza di Rondissone
DUE MORTI SULLA 460 A LEINI - Le vittime sono una ragazza di 23 anni di Alice Superiore e un uomo di Rivarolo Canavese - FOTO e VIDEO
DUE MORTI SULLA 460 A LEINI - Le vittime sono una ragazza di 23 anni di Alice Superiore e un uomo di Rivarolo Canavese - FOTO e VIDEO
E' di due morti e quattro feriti il drammatico bilancio dello scontro avvenuto oggi, intorno alle 15.30, sulla ex statale 460 del Gran Paradiso. Tra gli svincoli di Leini si sono scontrate una Fiat 500, un'Alfa Romeo 156 e una Passat
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore