FAVRIA - Dalla Svizzera grazie ai musici della filarmonica - FOTO

| Concerto della Societè de Musique “L’Avenir” di Chalais invitati dalla locale e sempre attiva Filarmonica Favriese

+ Miei preferiti
FAVRIA - Dalla Svizzera grazie ai musici della filarmonica - FOTO
Nella vita di ogni giorno, anche se tutto è ormai digitale ed immateriale, lì dove non arrivano le parole, arriva la musica che è quel collante che riesce ad unire tutti in un linguaggio universale. Aristotele diceva: "La musica non va praticata per un unico tipo di beneficio che da essa può derivare, ma per usi molteplici, perché può servire per l'educazione, per procurare la catarsi e, infine, per la ricreazione, il sollievo e il riposo dallo sforzo". Questo pensiero è tanto attuale e mi è venuto in mente ascoltando la performance dei musici Elvetici del Cantone francofono Vallese della Societè de Musique “L’Avenir” di  Chalais invitati in Canavese dalla locale e sempre attiva Filarmonica Favriese. 
 
Questa società di musica Svizzera è nata nel lontano 1840, grazie ad un ufficiale francese di nome Renner proveniente dall’Alsazia. Penso che la musica sia sempre esisita sino dalla lontana preistoria, da quando esiste l'uomo che, anche con semplici battiti di mano o con l'utilizzo di tamburi e altro, riusciva a riprodurre dei suoni. Certo da allora sono cambiati i modi di fare musica, gli strumenti utilizzati. Tutto si è evoluto con il trascorrere del tempo, sono stati creati nuovi strumenti, sono nati nuovi generi musicali e la musica viene utilizzata per diversi scopi, come ad esempio, per divertirsi, per trascorrere del tempo con gli amici, per ballare, cantare o solo per ascoltarla come oggi pomeriggio per fare nascere delle emeozioni che germogliano dal profondo dell’animo.  
 
Ascoltando i pezzi egregiamente suonati pensavo di udire il suono delle cornamuse nella danza scozzese o mi pensavo nella verde campagna inglese ascoltando la musica di una ballata tradizionale scozzese. Insomma mi sono immedesimato, benchè seduto sulla sedia, nelle musiche che ascoltavo. Non sono capace a suonare e sono pure stonato ma la musica mi proietta in un'altra dimensione, in un mondo creato dalla mia fantasia, che mi fa sognare, mi libera e mi svuota la mente, mi fa essere me stesso. 
 
Un sentito grazie ai musici Elvetici del Cantone francofono Vallese della Societè de Musique “L’Avenir” di  Chalais, al loro Direttore Romain Vergères, insegnante di viola, professore di Euphonium, insegnante di basso, insegnante di tromba romana, alla Filarmonica Favriese tutta, musici e Direttivo per il bel pomeriggio passato ad ascoltare buona musica che ha fatto vivere nell’animo profonde emozioni. (Giorgio Cortese)
Galleria fotografica
FAVRIA - Dalla Svizzera grazie ai musici della filarmonica - FOTO - immagine 1
FAVRIA - Dalla Svizzera grazie ai musici della filarmonica - FOTO - immagine 2
FAVRIA - Dalla Svizzera grazie ai musici della filarmonica - FOTO - immagine 3
FAVRIA - Dalla Svizzera grazie ai musici della filarmonica - FOTO - immagine 4
FAVRIA - Dalla Svizzera grazie ai musici della filarmonica - FOTO - immagine 5
Dove è successo
Cronaca
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l'Italia: aumentano i controlli in tutto il Piemonte
TERRORISMO - Un fuggitivo forse diretto verso l
Intanto oggi all'aeroporto di Caselle sono atterrati i primi turisti piemontesi tornati immediatamente in Italia dopo l'attacco a Barcellona. Sono atterrati all'aeroporto Pertini alle 13 con il volo Ryanair. Tutti ancora sotto shock
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
SPARONE - Turista francese si perde: salvato dal soccorso alpino
Lo sfortunato escursionista è stato individuato abbastanza rapidamente ed è poi stato portato a valle dall'elicottero del 118
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
LAVORO - 300 posti al Bennet di Chivasso: ecco dove mandare il curriculum
Si ricercano per il nuovo punto vendita addetti alla cassa, banconisti del fresco, addetti alle vendite del reparto surgelati e dei reparti non alimentari
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
FAVRIA - Litiga con i vicini e i carabinieri gli scoprono in casa una piantagione di marijuana - FOTO
E' successo martedì sera, a Favria, dove i carabinieri di Castellamonte sono intervenuti per una lite tra vicini. All'arrivo dei militari la situazione si era già tranquillizzata ma da un rapido controllo è emersa la piantagione
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
RIVAROLO - Vandali rovinano la targa per il Grande Torino
Qualche giorno fa i balordi hanno rovinato la targa. Con un intento preciso: cancellare il nome dell'assessore Leone...
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
PARCO GRAN PARADISO - Allarme: scompare il lago del ghiacciaio a causa del caldo
Il lago del ghiacciaio del Grand Croux in Valle di Cogne, nel Parco Nazionale Gran Paradiso, dopo lo svuotamento improvviso della scorsa estate non si è riformato
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
IVREA - La città piange Bermond, ballerino e maestro di tango
Giovanni Bermond si è spento mercoledì nel reparto di neurologia dell’ospedale di Ivrea dopo una lunga malattia. Aveva 42 anni
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
BELMONTE - Un malore fulminante: è morto così Piero Cerutti
Originario di Volpiano era vice presidente Nazionale dell'associazione che riunisce le bande italiane. Stroncato dietro il santuario
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
FORNO CANAVESE - Tragedia in frazione Crosi: motociclista cade e muore. Ferito il figlio di 12 anni - FOTO E VIDEO
La vittima è del 1955 residente a Forno Canavese. In sella alla moto anche un ragazzino di 12 anni che è stato trasportato con l'elicottero al Regina Margherita di Torino. Dinamica al vaglio dei carabinieri di Venaria Reale
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
SAN BENIGNO CANAVESE - Problemi sentimentali: 15enne prende il fucile del padre e si spara
Tragedia la scorsa notte, a San Benigno Canavese, in strada dell'Alpina: un ragazzo di 15 anni si è tolto la vita sparandosi al volto con un fucile da caccia calibro 12, regolarmente detenuto dal padre, molto noto in paese
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore