FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO

| Attualmente la sezione ha 370 donatori attivi con una raccolta in questi primi 6 mesi di 245 sacche complessive

+ Miei preferiti
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO
«Quando c’è una festa associativa il primo saluto viene rivolto ai numerosi gruppi ospiti, alla vicesindaco Valente Lucia in rappresentanza del Comune, la Protezione Civile per l’assistenza e la Pro Loco per l’ospitalità sul sagrato di fronte alla loro sede per la premiazione. Ma qui voglio ringraziare i commercianti favriesi per la loro generosità, che ci hanno omaggiato con dei regali e buoni al nostro gruppo ma anche a quelli, pochi, che non hanno dato nulla. Li ringrazio tutti, perché se non ci fossero i negozi e le attività commerciali ed artigianali in Favria, la nostra Comunità non sarebbe viva ma solo un paese dormitorio. Grazie di cuore commercianti per il Vostro lavoro. Voglio ringraziare tutti i donatori che fanno del bene facendolo bene, donando un semplice braccio ma compiendo un grandissimo atto di umiltà nel chinarsi verso altri esseri umani in difficoltà. Grazie donatori per la vostra continua adesione ad una politica vincente di fare del bene.

In questa festa è anche motivo di fare dei bilanci, come gruppo il bilancio non può essere che positivo. Grazie donatori che dalla fondazione del Gruppo hanno donato in questi 30 anni circa 11.395 sacche un vero fiume gagliardo di solidarietà che onora Favria e tutta la Comunità in questo indispensabile gesto di amore, di solidarietà, di amicizia. Dico “indispensabile” perché è la pura realtà. Senza sangue non si vive, senza l’offerta del donatore molte persone sarebbero in pericolo di vita; non si potrebbero effettuare trapianti né eseguire grossi interventi chirurgici. Senza sangue molte sale operatorie rimarrebbero chiuse.

Ma chi sono questi “meravigliosi portatori di vita” della nostra Comunità? Non portano sfavillanti divise, ne utilizzano costosi mezzi, ne lustrini colorati, ma sono delle semplici casalinghe, dei professionisti, agricoltori, studenti, artigiani, operai e commercianti e tutori delle forze dell’ordine. Insomma tutte persone che hanno compreso la necessità di chi soffre e che hanno dedicato e dedicano qualche ora del loro tempo ad aiutarlo con il loro dono. Attualmente la sezione ha 370 donatori attivi con una raccolta in questi primi 6 mesi di 245 sacche complessive. Vorrei raccoglierli tutti, gli attuali e chi per motivi di età e salute non può più donare raccoglierli tutti in un largo abbraccio e ringraziarli per la loro fedeltà all’ideale che hanno scelto e in cui credono.

A coloro che ci hanno lasciato va il mio e del Direttivo il ricordo riconoscente, e pertanto ci raccogliamo in un minuto di silenzio. Grazie donatori! Ai donatori attivi, il sincero augurio di buona salute per continuare nel loro gesto. A chi per motivi di età e di salute non può più donare la nostra eterna riconoscenza. A chi  non ha mai “provato” la bellezza e la soddisfazione che dà la donazione, l’invito ad unirsi a noi per concorrere a coprire tutte le esigenze dei nostri ospedali, ma soprattutto del povero più povero: l’ammalato. Chiunque sia in buone condizioni di salute ed abbia un peso corporeo superiore a 50 Kg con un età compresa tra  18 anni, fino a 60 se alla prima donazione, 65 ed oltre a giudizio medico per il donatore periodico e che goda  di buona salute.

Ricordo che, come da indicazioni del nostro Centro Trasfusionale di Riferimento (Banca del Sangue del Presidio Ospedaliero Molinette di Torino) viene applicata la procedura della Donazione differita. In sintesi, ai "Candidati Donatori" che si presentano al prelievo per la prima volta e che non hanno mai effettuato donazioni di sangue o emocomponenti, gli vengono effettuati esclusivamente degli esami. Successivamente, se sulla base degli esiti dei referti, se risulteranno idonei, potranno diventare "Donatori" e proseguire in questo importante percorso.

Infine un appello ai giovani invitandoVi a collegarVi col gruppo giovani dell’associazione tramite internet proprio per aumentare le loro conoscenze, per partecipare a eventi che uniscano ancora di più i donatori. Avanti così, Donatrici e Donatori Fidas di Favria e a tutti, quindi, sono rivolte queste poche parole sicuri che ognuno troverà stimoli e certezze. Prima di concludere  ricordo che alla fine del 2018 scade il mandato del Direttivo Gruppo e anche del sottoscritto e sarei felice di vedere entrare nel Direttivo persone che abbiano voglia di fare puro volontariato. Coraggio fatevi avanti. E grazie a tutti per quello che fate. Evviva la Fidas». Giorgio Cortese

Galleria fotografica
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 1
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 2
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 3
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 4
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 5
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 6
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 7
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 8
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 9
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 10
FAVRIA - Festa della Fidas per i suoi volontari - FOTO - immagine 11
Cronaca
CASELLE - L'aeroporto certificato per la sicurezza sul lavoro
CASELLE - L
Sagat continua così il percorso intrapreso con la certificazione del Sistema di Gestione dell'Energia e di gestione ambientale
CASTELLAMONTE - Gioca 5 euro e ne vince 2 milioni con un gratta e vinci: caccia al canavesano fortunato
CASTELLAMONTE - Gioca 5 euro e ne vince 2 milioni con un gratta e vinci: caccia al canavesano fortunato
La Dea bendata torna a baciare il Canavese, precisamente a Castellamonte. Ad un anno esatto dalla vincita di un milione di euro a San Colombano Belmonte, alla tabaccheria di Federica Camerini in piazza Matteotti 7 segnato un nuovo record
CASTELLAMONTE - Taglio del nastro per la mostra «Centoquarantacolori»
CASTELLAMONTE - Taglio del nastro per la mostra «Centoquarantacolori»
Il prossimo 23 marzo a Castellamonte avrà luogo l'inaugurazione della mostra bi-personale di Bianca Sandri e Dario Faccaro
IVREA - Comdata si aggiudica la commessa «Inps-Equitalia»
IVREA - Comdata si aggiudica la commessa «Inps-Equitalia»
Il gruppo gestirà il contact center dell'istituto per i prossimi due anni, con opzione di prolungamento per un altro anno
CUORGNE' - Tutto pronto per la terza edizione di «TeleKomando»
CUORGNE
L'evento è promosso anche quest'anno dall'Associazione Baracca e Burattini - Arte e Affini. Si registra al Linc di Cuorgnè
VALPERGA - All'Ambra la rassegna cinematografica «A piccoli passi»
VALPERGA - All
La rassegna ha il patrocinio del Comune di Valperga, il prezzo d’ingresso è di sei euro per il biglietto intero e cinque per quello ridotto
RIVAROLO-FAVRIA - Abbatte la sbarra del passaggio a livello e se ne va... Danni alla ferrovia - FOTO
RIVAROLO-FAVRIA - Abbatte la sbarra del passaggio a livello e se ne va... Danni alla ferrovia - FOTO
Incidente con mezzo "pirata" questa mattina al passaggio a livello della Sfm1 tra Rivarolo Canavese e Favria. Probabilmente un camion, in transito verso Rivarolo, ha agganciato la sbarra del passaggio a livello che si stava abbassando
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Cisterna piena di azoto liquido si ribalta subito dopo lo svincolo di Volpiano - FOTO
AUTOSTRADA TORINO-AOSTA - Cisterna piena di azoto liquido si ribalta subito dopo lo svincolo di Volpiano - FOTO
Per fortuna il mezzo pesante si è fermato pochi metri prima di un viadotto, evitando la collisione. L'autista, ferito, è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato all'ospedale di Chivasso. Dinamica al vaglio della polizia stradale
CANAVESE - Sesso e droga con l'amico 14enne della figlia: oggi la donna sarà interrogata a Ivrea
CANAVESE - Sesso e droga con l
Comparirà questa mattina ad Ivrea davanti al gip Stefania Cugge l'infermiera di 42 anni che è stata arrestata dai carabinieri, ritenuta responsabile di aver commesso degli atti sessuali con un minorenne, compagno di scuola della figlia
IVREA - Ha mosso i suoi primi passi il futuro «Museo Diocesano»
IVREA - Ha mosso i suoi primi passi il futuro «Museo Diocesano»
Sabato scorso il vescovo ha presentato il lavoro di restauro che si è svolto in alcune delle sale dell'ex Seminario Maggiore
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore