FAVRIA - In quarantacinque per donare il sangue ad agosto

| Il gruppo comunale della Fidas ha organizzato una donazione per far fronte all'emergenza sangue estiva

+ Miei preferiti
FAVRIA - In quarantacinque per donare il sangue ad agosto
Oggi a Favria si è rinnovato un piccolo gesto di bontà, che si rinnova periodicamente nell’anno e che, nella sua semplicità, è sinonimo di salute e  benessere verso noi stessi, e di salvezza nei confronti di chi ha bisogno. É la donazione di sangue che oggi ha coinvolto 45 donatori attivi, 5 nuovi candidati donatori, almeno una decina di candidati non ritenuti idonei per vario motivo, il Direttivo sempre presente e laborioso e l’indispensabile ausilio della equipe medica nella raccolta del prezioso liquido. 
 
Il Gruppo Comunale L. Tarizzo- D. Chiarabaglio di Favria è ormai al 27 anno di attività a Favria, una presenza  aspetto fondamentale nella Comunità, un circuito sociale e solidale che si fortifica sempre di più grazie ai tantissimi volontari che scelgono con coscienza e responsabilità di salvare la propria e l'altrui vita, donando un po' di se stessi. C'è chi lo fa da anni, chi invece è ancora timoroso per via dell'ago, di quella piccola puntura che significa la vita. Nei volti di chi dona si  scorgono i visi sorridenti di chi sacrifica con gioia gli impegni lavorativi, familiari e personali di un venerdì mattina ante vigilia della ricorrenza di Ferragosto. 
 
Nei loro sguardi, si scorge l’occhio felice  di chi è consapevole di quanto grande sia il regalo che sta per fare, e di quanto importante sia la scelta di donare anche per farsi controllare. Un'esperienza che può davvero cambiare la vita, e che comincia con l'accoglienza del donatore e con la compilazione di un apposito modulo: stato di salute, malattie allergiche o autoimmuni, terapie farmacologiche o ingestione di farmaci, stile di vita sano e regolare, ma anche gravidanze e viaggi all'estero, sono tutti requisiti che il donatore deve comunicare e specificare nella sua scheda per la valutazione da parte dei dottori dell’equipe medica. Un passaggio necessario, a cui tutti i donatori devono sottoporsi prima di recarsi nella sala dei prelievi: ed è proprio qui che paura e timori, ansie da ago e agitazioni scompaiono perché lasciano il posto alla gioia della donazione, a quell'emozione forte e allo stesso tempo consapevole di voler fare qualcosa per il prossimo. 
 
Una grande famiglia allargata, quella del volontariato della Fidas di Favria, che periodicamente si ritrova per dare il proprio tempo, il proprio sostegno, la propria disponibilità per costruire insieme alla comunità dei volontari un percorso di crescita e di responsabilità sociale. Il calore umano e la familiarità si respirano non solo tra i donatori, ma anche tra i volontari del Direttivo del Gruppo Fidas, tra soci e amici, parenti, vicini e lontani, colleghi e semplici sostenitori che però contribuiscono, ognuno a proprio modo, a rendere la donazione il gesto più bello. Un'azione che, tuttavia, non tutti possono fare: tra i requisiti fondamentali che i donatori devono avere, ci sono sia quello dell'età, che deve essere compresa tra i 18 e i 65 anni circa, sia quello del peso, che per le donne non deve essere inferiore a 50 kg. 
 
Importante, per chi vuole donare, è l'attenersi ad uno stile di vita sano, nonché ad una alimentazione controllata soprattutto nelle ore che precedono la donazione: è fondamentale, da questo punto di vista, evitare i cibi troppo pesanti, una leggera colazione la mattina del prelievo e soprattutto bere molta acqua, sia prima che dopo la donazione. Dopo il primo prelievo per l'emocromo, effettuato dal medico, il donatore viene poi valutato e dichiarato idoneo a poter donare. 
 
A coloro che terminano la donazione, non resta che approfittare della ricca e abbondante colazione preparata dai volontari del Direttivo Fidas, panini di pane salame, di formaggio e di acciughe. Un grazie sincero ai 45 donatori di oggi, ai cinque nuovi candidati donatori ed ai  74 donatori che nel mese di luglio tra sangue intero, piastrine plasma hanno donato il prezioso liquido che porta la vita. Tra luglio ed agosto a Favria si sono raccolte 110 sacche di sangue con circa 14 candidati donatori , risultati che mi fanno riflettere che solo   così possiamo continuare a tessere tutti insieme quella rete di solidarietà e di volontariato che può contribuire a regalare una speranza a noi e agli altri. (Giorgio Cortese)
Dove è successo
Cronaca
CUORGNČ - Cade dal tetto di casa: pensionato ferito trasportato con l'elicottero al Cto
CUORGNČ - Cade dal tetto di casa: pensionato ferito trasportato con l
L'incidente oggi poco dopo le undici. Accertamenti dei vigili del fuoco in corso sulla dinamica. Da chiarire i motivi che hanno spinto l'uomo a salire sul tetto. Immediatamente soccorso dal 118 č stato portato a Torino
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE' - Don Nicola Faletti, il «Don Bosco» del Canavese, compie 100 anni
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE
Domenica alle 10.30 a Villa Castelnuovo, con una Santa Messa solenne presieduta da monsignor Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea, l'intero Canavese potrą festeggiare i 100 anni di don Nicola Faletti
EMERGENZA NEVE - La Cittą metropolitana spedisce una turbina
EMERGENZA NEVE - La Cittą metropolitana spedisce una turbina
Č partita ieri per il centro Italia a integrare la colonna mobile regionale piemontese
RIVARA - L'agenzia delle entrate apre lo sportello catastale
RIVARA - L
Frutto del protocollo d'intesa con l'Unione Montana dei Comuni di Forno, Rivara, Rocca Canavese, Levone e Pratiglione
IVREA - As pianta al pich a l’uso antic: scelti gli ultimi sposi
IVREA - As pianta al pich a l’uso antic: scelti gli ultimi sposi
Carnevale: scelte le cinque coppie di sposi cui č affidato il compito di dare il primo colpo di pich e pala la mattina di lunedģ grasso
RIVAROLO - Incendio sfiora bombola gpl: intervento di pompieri e carabinieri
RIVAROLO - Incendio sfiora bombola gpl: intervento di pompieri e carabinieri
Attimi di tensione questa sera intorno alle 22.30 in via Palestro. Indagini sulle possibili origini dolose dell'incendio in un cortile
CANAVESE - Si scia nel Parco nazionale del Gran Paradiso
CANAVESE - Si scia nel Parco nazionale del Gran Paradiso
Impianti aperti nelle Valli Orco e Soana
CASTELLAMONTE - Vegetazione in fiamme sopra Sant'Anna Boschi
CASTELLAMONTE - Vegetazione in fiamme sopra Sant
Le squadre dei vigili del fuoco di Castellamonte, Rivarolo Canavese e Ivrea hanno lavorato per gran parte del pomeriggio
SALASSA - A fuoco pneumatici sotto il ponte dell'Orco: pedemontana bloccata per due ore - FOTO e VIDEO
SALASSA - A fuoco pneumatici sotto il ponte dell
Incendio e disagi oggi poco dopo le 15 sulla pedemontana. A fuoco una discarica abusiva sotto il ponte che attraversa l'Orco. Strada chiusa al traffico per precauzione. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO -Trovate otto persone vive: proseguono le operazioni di soccorso - FOTO
SLAVINA SULL
In nottata gli uomini del CNSAS Piemonte - Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese hanno continuato a spalare neve. Insieme ai colleghi di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna operano i tecnici della delegazione canavesana
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore