FAVRIA - L'abbraccio degli alunni alla maestra Domenica Cerutti

| L'insegnante della scuola di Favria lascia l'incarico per la meritata pensione. Il saluto degli studenti e dell'intero paese

+ Miei preferiti
FAVRIA - Labbraccio degli alunni alla maestra Domenica Cerutti
«Carissima Domenica è  molto difficile cercare le parole per salutarti. Per chi ha avuto la fortuna di conoscerti e di affidarti i figli, e i Tuoi alunni che adesso sono diventati adulti, durante gli, innumerevoli anni che hai trascorso nella scuola, che un tempo si diceva “asilo” “J. Servais nel lontano 1979. Già prima ci è stato detto che hai iniziato, nel 1974, con incarico come assistente a Front 1975 e 1976: assistente a Vesignano 1977 e di ruolo, a Front, nel 1978 a Salto Canavese.  
 
Ecco dopo questa lunga vita tra i banchi e con i bambini, il  pensiero di immaginare proprio questa stessa scuola senza di te risulta per noi adesso è inconcepibile, Domenica, e permettimi ma vogliamo continuare ad usare il presente, sei un  pilastro della nostra scuola, e non lo diciamo solo per “circostanza” e sarai sempre ancora un continuo punto di riferimento per ognuno di noi. Per la tua grande “Professionalità” e “Competenza” come Insegnante. Per la Tua “Serietà e il Senso del Dovere”, questo ultimo termine espressione ormai antiquata ma che c’è ancora tanto bisogno. Domenica, grazie per il tuo Entusiasmo con cui hai affrontato ogni anno l’inizio della scuola. Per il tuo costante Ottimismo anche di fronte ad eventi o situazioni “pesanti” da gestire di vario genere, con cui hai sostenuto chi era in difficoltà. Per la tua  Dolcezza  e allo stesso tempo l’ Autorevolezza che hai sempre avuto verso tutti quegli alunni, anche i più monelli… da cui comunque riuscivi a tirare fuori il meglio,  che ti hanno conosciuto e  che ti porteranno sempre nel loro cuore. 
 
Ma soprattutto per la tua grande Umanità e Sensibilità. Ci sono maestre che lasciano il segno, che insegnano oltre che con le parole dando per prime l’esempio, e questo Tu lo hai fatto e hai lasciato ad ogni passaggio dei bambini nella Tua classe  un segno indelebile. Grazie Domenica, maestra di  vita oltre a maestra di scuola,  non solo maestra ma educatrice. Come abbiamo detto prima è difficile immaginare il prossimo anno scolastico senza di Te, ci sentiremo persi, ma  è giusto che dopo tanti anni di lavoro nella nostra scuola sia arrivato il tempo del riposo, ma noi Ti avremmo voluta ancora con noi. Ci sono persone che hanno dei “doni speciali” con gli altri. 
 
Ecco, Tu sei, secondo noi, una di quelle. Se il mondo fosse popolato anche in una piccola percentuale di persone come Te, sarebbe di sicuro un posto migliore. Ti vogliamo bene! Goditi la meritata pensione, con affetto i genitori dei bambini che hai educato in questi innumerevoli anni e con riconoscenza i Tuoi alunni». Giorgio Cortese
Cronaca
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
IVREA - Operaio muore punto da una vespa: condannato il datore di lavoro
E' quanto ha deciso oggi il giudice Ludovico Morello del tribunale di Ivrea a conclusione del processo di primo grado che vedeva alla sbarra, per omicidio colposo, un imprenditore di 46 anni del cuneese. La vittima aveva 44 anni
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
MONGOL RALLY - Si spacca il vetro ma «Il Pandone» viaggia lo stesso - FOTO
Il duo di Valperga, a bordo di una mitica Panda (vecchio modello) ha già dovuto dribblare alla Cristiano Ronaldo alcune inevitabili sfighe...
VIALFRE' - Torna Apolide, il «Green Man Festival» italiano nell'area naturalistica Pianezze
VIALFRE
Apolide significa senza cittadinanza, senza casa. Il festival nasce 15 anni fa grazie all'associazione To Locals, nel piccolo paese di Alpette con il nome di Alpette Rock Free Festival
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
VOLPIANO - Rubava gioielli nelle case dove lavorava: condannata
La collaboratrice domestica infedele rubava oggetti preziosi nelle case dove lavorava. E' stata condannata a undici mesi
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
RIVAROLO - Nel sottopasso della morte il Comune installa il semaforo
Dopo l'incidente costato la vita ad un operaio di Favria, via libera ai lavori per installare un impianto semaforico in grado di segnalare l'acqua alta nel sottopasso di via Galileo Ferraris che porta a Feletto
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
CASTELLAMONTE - Minacce nei bar: clienti violenti già in libertà
La convalida del fermo è stata effettuata dal giudice che non ha ritenuto i due pericolosi per l'incolumità pubblica
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
CHIVASSO - Ex assessore condannato per traffico di stupefacenti
Nove condanne, con pene che vanno da 4 a 13 anni, hanno chiuso il processo nato da un'inchiesta dei carabinieri del Ros
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
IVREA - Donna punta da un calabrone finisce in ospedale
Il pericoloso insetto è uscito dal cassone della tapparella e ha colpito la padrona di casa. Per fortuna non era allergica
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
FAVRIA - Avvisi di garanzia, indagato anche un ex sindaco di Rivarolo Canavese
C'è anche il nome di Carlo Bollero, ex sindaco di Rivarolo Canavese, tra i 53 indagati nell'ambito dell'operazione «Perseo» dei carabinieri, quella che la scorsa settimana ha portato all'arresto del noto imprenditore Pasquale Motta
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
CHIVASSO - Si masturba davanti a una 20enne: denunciato
Nei guai un italiano di 45 anni, residente a Cavagnolo. Dovrà rispondere di atti osceni. L'episodio su un pullman della Gtt
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore