FERROVIA CANAVESANA - Pendolari contro il servizio scadente di Gtt: a Bosconero il primo atto

| I pendolari della ferrovia Canavesana provenienti da molti Comuni della zona sono pronti a tentare anche la causa collettiva per far sentire la loro voce. Del resto i disagi della Sfm1 sono ormai noti da tempo ma la situazione non migliora

+ Miei preferiti
FERROVIA CANAVESANA - Pendolari contro il servizio scadente di Gtt: a Bosconero il primo atto
Più di cento persone, ieri sera a Bosconero, pronti anche ad azioni concrete contro Gtt. Pendolari della ferrovia Canavesana provenienti da molti Comuni della zona pronti a tentare anche la causa collettiva per far sentire la loro voce. Del resto i disagi della Sfm1 sono ormai noti anche se, purtroppo, non si intravede una soluzione. «Non è detto che l'azione legale diventi per forza una class action - ha precisato il referente dell'associazione consumatori Codici Torino, Ermanno Gariglio - il nostro legale, preso il dossier, deciderà come procedere con la causa. Serve la collaborazione di tutti perché dobbiamo mettere insieme un dossier in cui si segnalano tutte le situazioni anomale. E da quel dossier può partire una causa contro Gtt che sarà una causa collettiva».

L'idea proposta dall'associazione Codici è quella di unire le forze: «Perché più siamo, maggiore sarà la validità delle richieste che possono partire dai rimborsi agli sconti sugli abbonamenti. Si tratta di un lavoro lungo, ovviamente, che non si chiuderà nell’immediato. Ognuno può fare la sua parte». Toccherà ai pendolari decidere se partecipare all'azione dell'associazione dei consumatori che ha presentato la stessa iniziativa nei giorni scorsi anche a Chieri, rivolta ai pendolari dell'altro troncone della Sfm1.

«Da agosto siamo stati in tutte le sedi dove potevamo portare l'istanza della ferrovia - ha poi spiegato il sindaco di Bosconero, Paola Forneris - abbiamo anche scritto all’Agenzia della sicurezza ferroviaria. Le istanze dei cittadini sono state portate ovunque dagli amministratori della tratta da Chieri a Pont. Purtroppo al momento questo lavoro non ha ancora prodotto risultati». Dello stesso avviso il vicesindaco di San Benigno Canavese: «L'intera vicenda è molto complessa. Siamo in mano ad almeno sei agenzie diverse. La riduzione della velocità dei treni a cinquanta chilometri orari e i problemi di innesto nel nodo di Settimo hanno mandato tutto all’aria».

Furente il sindaco di Feletto, Stefano Filiberto: «Gtt è un cadavere e andrebbe commissariata. Purtroppo nessuno, nella politica che conta, si vuole prendere questa responsabilità. Il servizio fornito è inaccettabile. L'agenzia per la sicurezza ha approvato un atto illegittimo abbassando la velocità a 50 perché non c'è nessuna motivazione in merito. Non ci sono nemmeno stati incidenti tra treni. Andrebbe dimostrato scientificamente perché si è deciso di abbassare la velocità, invece da Roma nemmeno una motivazione valida». La battaglia dei pendolari, insomma, è destinata a continuare. Anche per vie legali, probabilmente, ma con la certezza che qualunque azione non risolverà il problema della Canavesana in tempi brevi.

Galleria fotografica
FERROVIA CANAVESANA - Pendolari contro il servizio scadente di Gtt: a Bosconero il primo atto - immagine 1
FERROVIA CANAVESANA - Pendolari contro il servizio scadente di Gtt: a Bosconero il primo atto - immagine 2
FERROVIA CANAVESANA - Pendolari contro il servizio scadente di Gtt: a Bosconero il primo atto - immagine 3
FERROVIA CANAVESANA - Pendolari contro il servizio scadente di Gtt: a Bosconero il primo atto - immagine 4
FERROVIA CANAVESANA - Pendolari contro il servizio scadente di Gtt: a Bosconero il primo atto - immagine 5
Cronaca
VOLPIANO - Spaccio di droga: due volpianesi arrestati in poche ore
VOLPIANO - Spaccio di droga: due volpianesi arrestati in poche ore
Due volpianesi arrestati per spaccio di droga dai carabinieri della compagnia di Chivasso. Entrambi sono ora ai domiciliari
CASTELLAMONTE - Accecato dalla gelosia tenta di investire l'ex fidanzata: arrestato dai carabinieri
CASTELLAMONTE - Accecato dalla gelosia tenta di investire l
Era stata proprio la ragazza, stanca delle continue minacce e percosse, a denunciare ai carabinieri, già ai primi di agosto, i reiterati episodi di violenza dell'ex compagno, incapace di accettare serenamente l'epilogo del loro rapporto
IVREA - Domenica la giornata nazionale dei Giochi della Gentilezza
IVREA - Domenica la giornata nazionale dei Giochi della Gentilezza
Sarà inaugurata la targa con la mappa dei Parchi Giochi ed i nomi dati dai bambini delle classi quarte delle Scuole di Ivrea
LEINI - Ladri portano via il bancomat del distributore di benzina
LEINI - Ladri portano via il bancomat del distributore di benzina
I malviventi hanno agito con un furgone che è stato utilizzato per sradicare la colonnina del bancomat. Le indagini sono in corso
CERESOLE - Cade con la moto sulla Sp50: ferito un ragazzo di Caselle
CERESOLE - Cade con la moto sulla Sp50: ferito un ragazzo di Caselle
Vista la situazione il ragazzo è stato portato fino a Ceresole Reale dove è stato prelevato dall'equipaggio dell'eliambulanza
CANAVESANA - Porte rotte sul treno Gtt: «I disservizi continuano»
CANAVESANA - Porte rotte sul treno Gtt: «I disservizi continuano»
«Alcune porte del treno sono rotte da diverso tempo - spiegano i pendolari attraverso i gruppi social - perchè non le riparano?»
CASTELLAMONTE - Street Music e Open day alla scuola di musica Francesco Romana
CASTELLAMONTE - Street Music e Open day alla scuola di musica Francesco Romana
Presentazione dei corsi del nuovo anno accademico lunedì 23 settembre 2019 alle ore 16.30
IVREA - Troppi batteri nel lago Sirio: i bagnanti sono a rischio
IVREA - Troppi batteri nel lago Sirio: i bagnanti sono a rischio
Avviso del Comune dopo il controllo dell'Arpa. A rischio anche gli animali domestici che possono bere grandi quantità d'acqua
RIVAROLO-FAVRIA-FELETTO - Parte l'anno accademico Unitre
RIVAROLO-FAVRIA-FELETTO - Parte l
Aperte le iscrizioni. Inaugurazione delle lezioni al liceo Aldo Moro di Rivarolo venerdì 11 ottobre alle 15 con Piero Bianucci
CASTELLAMONTE - Calci e pugni ai clienti del ristorante: 23enne arrestato dai carabinieri in pieno centro
CASTELLAMONTE - Calci e pugni ai clienti del ristorante: 23enne arrestato dai carabinieri in pieno centro
Nei guai per disturbo alla quiete pubblica, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale un ragazzo, domiciliato a Castellamonte, disoccupato e già noto alle forze dell'ordine. Dopo aver aggredito i clienti se l'è presa anche con i militari
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore