FORNO CANAVESE - Sono arrivati i primi dieci profughi

| Nei giorni scorsi l'approdo in paese. Giovedì la cooperativa che li gestisce ha incontrato le associazioni

+ Miei preferiti
FORNO CANAVESE - Sono arrivati i primi dieci profughi
Sono arrivati nel silenzio generale. Così come previsto, Forno Canavese, da qualche giorno, ospita una decina di migranti. Nessun clamore, nessuna reazione isterica. Alla fine tutto è filato liscio. Giovedì scorso si è svolto, nel salone dell’area Obert di Forno, un incontro tra i responsabili della cooperativa “Liberi Tutti” che gestisce i richiedenti asilo e i rappresentanti delle associazioni fornesi, nell’ottica di stabilire le basi per future collaborazioni che aiutino i dieci richiedenti asilo a integrarsi.
 
L'incontro è servito a chiarire la reale situazione legale dei nuovi arrivati. E’ stata spiegata soprattutto la differenza tra “profugo” (chi ha già ricevuto ufficialmente lo status di rifugiato) e “richiedente asilo” (chi è ancora in attesa di una risposta della Commissione). A Forno sono arrivati, per ora, richiedenti asilo. E' stato anche spiegato nel dettaglio il processo che porta dai barconi che arrivano sulle nostre coste fino all’assegnazione definitiva (tramite gare d’appalto) alle cooperative. Non sono mancati importanti chiarimenti volti a sfatare i più comuni “miti” (Portano malattie? Sono criminali? Hanno delle regole?).
 
La parola è poi passata al comitato spontaneo nato a Coassolo (comune delle Valli di Lanzo in cui i migranti sono arrivati molto prima che a Forno) che ha illustrato varie iniziative volte all’integrazione. Tramite foto sono stati raccontati soprattutto tre progetti che hanno coinvolto sia i cittadini che le associazioni: lezioni di italiano tenute da volenterosi insegnanti in vacanza o in pensione, creazione di un orto e collaborazione con il Cai per la ripulitura dei sentieri in disuso.
 
Poi le domande. L’intero incontro si è svolto in un clima piuttosto tranquillo con solo piccoli screzi tra alcune persone del pubblico. Alcune associazioni, già durante l’incontro, si sono fatte avanti con varie idee per “occupare il tempo” dei migranti. L’integrazione è un percorso difficile, ma si può fare.
Dove è successo
Cronaca
CANAVESE - Centro Italia: la protezione civile non raccoglie cibo e indumenti
CANAVESE - Centro Italia: la protezione civile non raccoglie cibo e indumenti
Il Coordinamento si dissocia da ogni attività non ufficializzata dalla Regione Piemonte
CUORGNE' - Studenti volenterosi rendono confortevole la scuola
CUORGNE
Realizzato dai ragazzi una sorta di salottino colorato all'interno dello storico istituto cuorgnatese: assolutamente originale
MAZZE' - Donna colpita dalla meningite trasferita all'Amedeo di Savoia
MAZZE
La pensionata, sola in casa, era stata soccorsa dopo l'allarme del figlio che, non riuscendo a contattarla, aveva chiamato il 118
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
CUORGNÉ – Solenne benedizione degli automezzi in piazza
In occasione della recente Festa di Sant’Antonio
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
IVREA - Contro le barriere sensoriali Asl e Apic lavorano insieme
All’ingresso dell'ospedale di Ivrea installato un amplificatore portatile con sistema a induzione magnetica donato dall’Apic
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
SICUREZZA - Furti sui treni: allarme sulla Canavesana. Una zingara denunciata dalla polizia ferroviaria
Una quarantunenne, domiciliata nel campo nomadi di strada dell’Aeroporto tra Borgaro e Torino, è stata denunciata per furto aggravato in concorso: agiva con «l'aiuto» dei suoi sei bambini che sono stati affidati alla custodia del nonno
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
RIVAROLO - Fuga di gas sospetta in via Palestro
Indagini in corso da parte dei carabinieri di Rivarolo Canavese
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
IVREA - Ispezione in carcere: «La situazione è davvero a rischio»
Visita al carcere da parte di Marco Grimaldi, consigliere di Sel, Silvja Manzi e Igor Boni della Direzione nazionale Radicali
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
CASELLE - Due donne gelose si picchiano in strada per lo stesso uomo: la rissa si conclude con quattro arresti
A scatenare il tutto un incontro che, in teoria, avrebbe dovuto essere un chiarimento, tra due donne: una di 43 anni e l'altra di 32. La prima, l'ex moglie di un 41enne residente proprio a Caselle. La seconda, la nuova fiamma dell'uomo
SLAVINA SULL'HOTEL RIGOPIANO - Dal Canavese partirà un altro contingente - FOTO
SLAVINA SULL
Intanto dei 20 nuovi tecnici piemontesi arrivati in loco, un gruppo sarà operativo già in serata, mentre l’altro entrerà in azione domani mattina
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore