FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO

| La brillante operazione dei carabinieri della compagnia di Ivrea ha permesso di attribuire alla banda arrestata questa mattina una serie di assalti in tutto il Canavese. In un caso i banditi sono stati messi in fuga dal proprietario di casa

+ Miei preferiti
FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO
Sono numerosi i furti e le rapine che vengono addebitati alle quattro persone arrestate questa mattina dai carabinieri della compagnia di Ivrea, al termine di una delicata indagine che si è svolta in diversi Comuni del Canavese. A far partire gli accertamenti è stata una violenta rapina subita da un assicuratore di 65 anni di San Giorgio Canavese, ex calciatore della Juventus.

L'uomo, che aveva conosciuto la basista, Giuliana Lomuscio, 25 anni di Quincinetto, è stato aggredito e picchiato all'interno della propria villa. Una rapina che, secondo gli accertamenti dei carabinieri, è stata portata a termine dal complice Arvit Sada, 34 anni, albanese di Cuorgnè. In carcere con i due sono poi finiti Robert e Fatos Kola di Prascorsano e San Giorgio, fratelli rispettivamente di 32 e 26 anni.

I due Kola agivano spesso con Arvit Sada e con un quinto indagato, anche lui albanese, al momento ricercato dai carabinieri. I furti che hanno messo a segno, sempre a danno di villette, sono stati registrati a Foglizzo (colpo che ha fruttato otto orologi, anelli e gioielli vari), a Prascorsano (bottino di 670 euro, gioielli e macchine fotografiche), a Favria (bottino in orologi e diversi fucili poi recuperati dai carabinieri a Cuorgnè), e a Castellamonte dove, però, i banditi sono stati messi in fuga dal padrone di casa. I malviventi, infatti, sono entrati in azione poco prima di pranzo senza sapere che il proprietario era all'interno.

Un altro furto accertato è avvenuto in una villetta di Grasse, in Francia. Al loro rientro in Italia, però, i balordi sono stati pizzicati dai carabinieri mentre tentavano di rivendere gioielli e monili appena rubati in un "compro-oro" di Torino. Per scovare i ladri è stata in quel caso fondamentale anche la collaborazione della polizia francese. Nella casa della donna è stato recuperato dai militari anche un taser, forse lo stesso usato per la rapina di San Giorgio.

Gli accertamenti dei carabinieri proseguono, non solo per risalire al malvivente latitante, ma anche perchè c'è il sospetto che la banda possa aver agito in altre occasioni. E di furti, purtroppo, ne sono stati messi a segno parecchi in tutto il Canavese. Complessivamente l'attività criminale ha fruttato ai membri della banda svariate decine di migliaia di euro.

Video
Galleria fotografica
FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO - immagine 1
FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO - immagine 2
FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO - immagine 3
FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO - immagine 4
FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO - immagine 5
FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO - immagine 6
FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO - immagine 7
FURTI E RAPINE IN CANAVESE - Alcuni colpi messi a segno a Favria, Foglizzo, Prascorsano, Castellamonte e San Giorgio - FOTO e VIDEO - immagine 8
Cronaca
CERESOLE REALE - Un escursionista disperso salvato dai pompieri
CERESOLE REALE - Un escursionista disperso salvato dai pompieri
L'uomo, giunto alla cima di Courmaon si è trovato su una pietraia e ha perso il sentiero e il senso dell'orientamento
CERESOLE REALE - L'orchestra Gran Paradiso ha ricordato Gianpiero Mattioda - VIDEO
CERESOLE REALE - L
Un concerto d'Estate particolare quello di sabato scorso al PalaMila di Ceresole Reale
CIRIE' - Si uccide lanciandosi da una finestra dell'ospedale
CIRIE
Un uomo si è lanciato nel vuoto da una finestra del terzo piano. Era un 64enne residente a San Maurizio Canavese
SAN PONSO-SALASSA - Chiude la provinciale per due giorni
SAN PONSO-SALASSA - Chiude la provinciale per due giorni
Causa lavori strada chiusa al traffico martedì 28 e mercoledì 29 agosto nel tratto dal chilometro 4+565 al chilometro 4+798
INGRIA - Sagra della patata ed elezione di «Miss Patata 2018»
INGRIA - Sagra della patata ed elezione di «Miss Patata 2018»
Sabato la manifestazione che chiude da ormai oltre un decennio il programma turistico dell'agosto Ingriese
IVREA-SANTHIA' - Senza lavoro minaccia di buttarsi dal ponte: salvato da polizia e vigili del fuoco - FOTO
IVREA-SANTHIA
Sul posto sono intervenuti celermente i vigili del fuoco e gli agenti della polizia stradale di Torino. Sono stati proprio i poliziotti ad intavolare una «trattativa» con il ragazzo e a convincerlo a desistere
CIRIE' - Va a fuoco l'auto di un senzatetto: ancora il piromane?
CIRIE
Toccherà ai carabinieri di Venaria Reale chiarire le cause dell'incendio. Potrebbe trattarsi dell'azione del solito idiota
CHIVASSO - Piantagione di marijuana sul Po a San Sebastiano - VIDEO
CHIVASSO - Piantagione di marijuana sul Po a San Sebastiano - VIDEO
I carabinieri hanno arrestato due albanesi per coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti
IVREA - Muore travolta da una motocicletta mentre tenta di attraversare la strada
IVREA - Muore travolta da una motocicletta mentre tenta di attraversare la strada
Una donna è morta in ospedale dopo l'incidente avvenuto in via Cascinette. La dinamica dell'incidente è adesso al vaglio degli agenti della polizia municipale di Ivrea. Il centauro, un 36enne eporediese, sarà denunciato
OMICIDIO SETTIMO - Rimprovera il figliastro che lo ammazza
OMICIDIO SETTIMO - Rimprovera il figliastro che lo ammazza
Clemente, già alle prese con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri di Chivasso e tradotto nel carcere di Ivrea
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore