GIRO D'ITALIA IN CANAVESE - Sfida vinta nel Parco Gran Paradiso: «Nessun effetto negativo sugli animali dell'area protetta»

| Nel Parco nazionale del Gran Paradiso, area particolarmente sensibile dal punto di vista naturalistico, sono state attuate speciali misure di attenzione per tutelare gli ambienti e la fauna presenti. Il progetto ha avuto successo

+ Miei preferiti
GIRO DITALIA IN CANAVESE - Sfida vinta nel Parco Gran Paradiso: «Nessun effetto negativo sugli animali dellarea protetta»
Venerdì 24 maggio la 13^ tappa del Giro d'Italia 2019 ha attraversato alcuni comuni del Parco (Locana, Noasca e Ceresole Reale) per concludersi al Lago del Serrù. Il versante piemontese del Parco è stato sotto gli occhi di milioni di spettatori e appassionati in tutto il mondo, oltre che da tanti appassionati presenti di persona il giorno dell’evento. Dei 196 km previsti dalla tappa, gli ultimi 9 rientrano all'interno del Parco che è anche zona SIC/ZPS, un’area particolarmente sensibile dal punto di vista naturalistico e per la quale sono state attuate speciali misure di attenzione per tutelare gli ambienti e la fauna presenti.

Italo Cerise, Presidente del Parco: "Venerdì 24 si è svolta in alcuni comuni del versante piemontese dell'area protetta la 13ma tappa del Giro d'Italia, un evento di grande interesse internazionale che si è svolto, seppure per pochi chilometri, all'interno della nostra area protetta e che abbiamo saputo affrontare e governare con grande professionalità e competenza, applicando in modo rigoroso le disposizioni della valutazione d'incidenza. Ci sarà tempo e modo per valutare tutti gli aspetti positivi e le criticità che questo evento ha comportato per il territorio del Parco inteso nella sua globalità; ma da subito possiamo dire che la sfida di conciliare un grande evento sportivo con le esigenze di tutela di un territorio protetto è stata vinta. A questo proposito voglio rivolgere un ringraziamento particolare ai nostri volontari e a quelli della UISP che hanno presidiato alcune zone particolarmente sensibili presenti lungo il tracciato e soprattutto al nostro Corpo di Sorveglianza che ha svolto un'azione capillare di presidio, controllo e monitoraggio del territorio interessato, di fondamentale importanza per la buona riuscita dell'evento. Anche il pubblico è stato all'altezza del particolare contesto naturale e si è comportato molto bene: segno che il messaggio di attenzione all'ambiente con le necessarie limitazioni veicolato dal Parco è stato capito e colto nel significato più profondo. Credo che il Parco sia riuscito a far capire quanto si era proposto e cioè che gli ultimi 9 Km di questa tappa dovevano essere diversi dai precedenti 179 per le attenzioni che il contesto naturale meritava. Accettare le sfide come questa è molto difficile ma è anche più gratificante per chi quotidianamente deve saper conciliare conservazione e sviluppo. Credo che questa esperienza del Giro rientri tra quelle più significative della nostra attività e potrà essere utile anche ad altre aree protette del sistema nazionale".

Antonio Mingozzi, Direttore: "La giornata di venerdì scorso, 24 maggio, ha visto l’arrivo della 13ma tappa del Giro d’Italia al Lago Serrù.  L’attuazione della tappa ha coinvolto funzionari e servizi dell’Ente Parco sin dalle sue fasi preparatorie nell’ottobre scorso, per rispondere alle richieste di collaborazione delle amministrazioni locali e, soprattutto, per minimizzare i potenziali impatti sulle componenti naturalistiche del Parco che un evento di così considerevole impianto logistico e richiamo pubblico avrebbe potuto avere nel suo tratto conclusivo (i circa 9 km tra Villa e il lago Serrù), interamente compresi dell’area protetta. Pur non disponendo ancora di un quadro dettagliato dei dati raccolti dal personale PNGP e collaboratori, posso affermare che l’evento sportivo non sembra aver prodotto criticità o effetti negativi significativi sulle componenti naturalistiche del Parco. Si tratta di un risultato molto confortante dovuto, in primo luogo, all’encomiabile impegno di lavoro e di disponibilità dei Servizi e funzionari dell’Ente, cui si sono aggiunti ricercatori, volontari e collaboratori del Parco. A tutti i miei più vivi ringraziamenti! Vorrei anche esprimere un particolare riconoscimento al Corpo di Sorveglianza di cui ho avuto modo di apprezzare di persona l’impegno e l’elevata professionalità. L’azione di controllo e presidio (protrattasi per 48 ore), coordinata dall’Ispettore Capo con l’appoggio di tutti i Capi Servizio e di 24 Guardaparco, è stata certamente un fattore cruciale per il raggiungimento degli obiettivi. In sintesi, un risultato finale esemplare, frutto di un lavoro congiunto e coordinato delle strutture del nostro Ente".

Video
Cronaca
CUORGNE' - Successo per la 2^ edizione del Torneo delle 2 Torri
CUORGNE
I complimenti agli organizzatori e a tutti gli atleti che hanno partecipato sono arrivati direttamente dall’amministrazione comunale presente alla premiazione
DRAMMA A VOLPIANO - A 18 anni si lancia da una finestra: morta sul colpo
DRAMMA A VOLPIANO - A 18 anni si lancia da una finestra: morta sul colpo
La ragazza è stata subito soccorsa dal personale del 118 ma è stato tutto inutile. L’episodio all’interno di una comunità
CASELLE - Una mattina di ordinaria follia
CASELLE - Una mattina di ordinaria follia
Riceviamo e pubblichiamo una lettera di un nostro lettore e della serie di sfortunati eventi da Torino a Napoli
CERESOLE REALE - Due escursionisti recuperati in quota dal Soccorso Alpino
CERESOLE REALE - Due escursionisti recuperati in quota dal Soccorso Alpino
Pur attrezzata ed in buone condizioni fisiche la coppia ha preferito richiedere l'intervento del soccorso
RIVAROLO CANAVESE - Alternanza Scuola-Lavoro presso la Pro Loco di Rivarolo
RIVAROLO CANAVESE - Alternanza Scuola-Lavoro presso la Pro Loco di Rivarolo
Guidati dai volontari del Servizio Civile Nazionale gli studenti di alternanza scuola-lavoro hanno la possibilità di apprendere l’importanza del patrimonio storico-artistico, paesaggistico, enogastronomico e socioculturale del territorio.
CUORGNE' - L'Accademia Filarmonica in concerto presenta il rinnovato direttivo ed il nuovo Presidente
CUORGNE
Durante la serata, verrà presentato il rinnovato direttivo e, con un pizzico di suspense, il nuovo Presidente eletto.
SETTIMO VITTONE - Da Settimo alla battaglia di San Martino del 24 giugno di 160 anni fa
SETTIMO VITTONE - Da Settimo alla battaglia di San Martino del 24 giugno di 160 anni fa
La piazza di Settimo Vittone ospita la chiesa della Madonna delle Grazie ed è intitolata al conte Rinaldo Setto di Settimo Vittone, che morì 160 anni fa
CASTELLAMONTE - Ultimo concerto della rassegna Primavera 2019
CASTELLAMONTE - Ultimo concerto della rassegna Primavera 2019
Allo Scaricatore Ferroviario di Castellamonte giunge al termine la rassegna musicale con un degno coronamento per una stagione perfetta.
CERESOLE REALE - Intervento del 118 e del soccorso alpino per un turista di Borgaro colto da un malore in riva al lago
CERESOLE REALE - Intervento del 118 e del soccorso alpino per un turista di Borgaro colto da un malore in riva al lago
I volontari della stazione di Ceresole Reale della XII Delegazione Canavesana del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese sono intervenuti oggi a supporto dell'elicottero del 118 per soccorrere una persona colpita da un malore
CANAVESE - Arriva il grande caldo: in settimana previste temperature oltre i 35 gradi
CANAVESE - Arriva il grande caldo: in settimana previste temperature oltre i 35 gradi
Avverte Arpa Piemonte che tale ondata di calore determinerà a partire da martedì temperature oltre i 35 gradi sulle pianure, con temperature percepite anche superiori a causa delle condizioni di afa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore