GIUDIZIARIA - Assolti i giornalisti Mauro Giubellini e Santo Zaccaria

| La Corte d'Appello ribalta la sentenza e condanna il Comune di Prascorsano

+ Miei preferiti
GIUDIZIARIA - Assolti i giornalisti Mauro Giubellini e Santo Zaccaria
Assolti perchè non hanno diffamato nessuno. Tantomeno il Comune di Prascorsano. La sentenza della Corte d'Appello di Torino, in questo periodo particolarmente delicato per i giornali e i giornalisti, suona come un inno alla libertà di stampa e al diritto di cronaca. I colleghi Mauro Giubellini e Santo Zaccaria (difesi dall'avvocato Danilo Pastore) sono stati assolti dall'accusa di aver diffamato e danneggiato, sull'allora settimanale «Il Canavese - Sole delle alpi», il Comune di Prascorsano. In primo grado i due giornalisti (direttore e collaboratore) erano stati pesantemente condannati dal tribunale d'Ivrea al pagamento di oltre 50 mila euro in solido all'amministrazione prascorsanese (tutte a carico dei giornalisti perchè, nel frattempo, il giornale ha cambiato editore).
 
Al vaglio del tribunale tre articoli scritti tra gennaio e febbraio del 2011. Oggetto: l'acquisto di un fuoristrada (nella foto) da parte del Comune da destinare alla protezione civile del paese. Smontando pezzo per pezzo la condanna inflitta ai giornalisti dal giudice eporediese Carlo Maria Garbellotto, i giudici della Corte d'Appello hanno ribaltato la sentenza, tanto che toccherà al Comune di Prascorsano pagare anche le spese legali per un totale di oltre 16 mila euro.
 
«L'esame dei tre articoli sui quali si basa la domanda non rivela in alcun modo gli estremi di un fatto illecito e segnatamente del reato di diffamazione» scrive il presidente della corte, Giorgio Riccomagno, che, analizzando ogni singolo articolo constestato dall'allora amministrazione di Prascorsano, addirittura si sorprende della lettura che ne ha dato, in primo grado, il giudice d'Ivrea. Ponendo, oltretutto, dei dubbi anche sulle decisioni del Comune in merito all'acquisto del mezzo per la protezione civile: «Ipotizzare l'irregolarità fiscale dell'operazione (come è stato fatto negli articoli ndr) non è per nulla peregrino - scrive il giudice - essendo pacifico che chi emetteva fattura non era il reale proprietario del mezzo ma che il tutto serviva soltanto a far quadrare l'operazione dal punto di vista formale».
 
«Sull'indicazione del valore di un mezzo usato - sottolinea la Corte d'Appello - vige la più vasta libertà di opinione, non esistendo alcuna quotazione ufficiale. Un'opinione diverse non è, per definizione, un'affermazione menzognera». Frase che è stata più volte ripetuta nella sentenza, a conferma che i giudici hanno visto nell'operato dei giornalisti un normale esercizio del diritto di cronaca.
Cronaca
MASTERCHEF ITALIA - Fine dell'avventura per Alain Stratta su Sky
MASTERCHEF ITALIA - Fine dell
Giovedì, alla fine della puntata, il perito assicurativo ha dovuto lasciare il grembiule e abbandonare la cucina del programma
SALASSA - Ennesimo incidente stradale all'incrocio per Valperga: tre persone in ospedale a Cuorgnè - VIDEO
SALASSA - Ennesimo incidente stradale all
L'impatto è stato particolarmente duro come dimostrano i danni riportati da entrambi i mezzi. Secondo i primi accertamenti delle forze dell'ordine, una delle due auto ha probabilmente "bruciato" lo stop
CHIVASSO - Meningite in ospedale: una paziente ha contratto la malattia. Ma non è la forma contagiosa
CHIVASSO - Meningite in ospedale: una paziente ha contratto la malattia. Ma non è la forma contagiosa
L’interessata è una signora di 72 anni: è stata sottoposta immediatamente a terapia appropriata e la sua situazione clinica è stabile. L'Asl To4 assicura: «Si tratta di una meningite pneumococcica, una forma non contagiosa»
CHIVASSO - Vince 500 mila euro col Gratta e Vinci: caccia al fortunato
CHIVASSO - Vince 500 mila euro col Gratta e Vinci: caccia al fortunato
Un uomo, ieri, ha acquistato un gratta e vinci della serie "Tutto per tutto" e con appena 5 euro ne ha vinti 500 mila...
FURTI - Nomadi arrestate: usavano dei bambini come «vedette»...
FURTI - Nomadi arrestate: usavano dei bambini come «vedette»...
Due giovani, entrambe del campo nomadi di strada aeroporto tra Borgaro e Torino, bloccate dai carabinieri per furto di rame
COLLERETTO - Ricerca medica: perchè è importante vaccinarsi?
COLLERETTO - Ricerca medica: perchè è importante vaccinarsi?
Ne parlerà al Bioindustry Park, venerdì, il professor Alberto Mantovani, vincitore del Premio Europeo di Oncologia 2016
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE' - Una festa per don Nicola Faletti: il «Don Bosco» del Canavese compie 100 anni
CASTELNUOVO NIGRA-CUORGNE
Domenica alle 10.30 a Villa Castelnuovo, con una Santa Messa presieduta da monsignor Luigi Bettazzi, vescovo emerito di Ivrea, l'intero Canavese potrà festeggiare i 100 anni di don Nicola Faletti e i 30 anni di attività in valle Sacra
FAVRIA - Incendio in cascina: intervento dei vigili del fuoco
FAVRIA - Incendio in cascina: intervento dei vigili del fuoco
Allertati dai residenti della zona, i vigili del fuoco hanno bloccato l'estendersi delle fiamme mettendo in sicurezza il tetto
CUORGNE' - Denunciata la richiedente asilo violenta
CUORGNE
Domenica sera aveva fermato un bus poi aveva dato in escandescenza
PAVONE - Incidente stradale in borgata Molla: grave una donna
PAVONE - Incidente stradale in borgata Molla: grave una donna
Dinamica dello schianto al vaglio dei carabinieri della compagnia di Ivrea. La donna trasportata d'urgenza al pronto soccorso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore