IL PROCESSO - Amianto all'Olivetti: «Nessuno degli operai morti si è ammalato a Ivrea»

| Deposizione shock del consulente Telecom: «Il talco non era contaminato. Molte delle vittime, prima di arrivare all’Olivetti, hanno lavorato in ambienti dove veniva usato l’amianto»

+ Miei preferiti
IL PROCESSO - Amianto allOlivetti: «Nessuno degli operai morti si è ammalato a Ivrea»
Quattordici operai morti per mesotelioma pleurico. Ma nessuno di questi si sarebbe ammalato per l'amianto respirato (potenzialmente) negli stabilimenti Olivetti del Canavese. E' una deposizione shock quella rilasciata dall'ingegner Francesco Messineo che l'altra mattina, al processo Olivetti in corso a Ivrea, ha deposto come consulente della Telecom. «A mio modo di vedere - ha detto l'ingegnere - queste persone si sono ammalate prima di lavorare in Olivetti perchè hanno operato in ambienti di lavoro dove veniva usato l’amianto». Il riferimento va a quei lavoratori che, prima di trovare un posto a Ivrea, hanno lavorato come fabbri, operai edili e impiantisti. Conclusione: «L’attenzione dell’azienda per la sicurezza dei lavoratori è sempre stata altissima».
 
L’impressione è che da qui alla fine del processo, il giudice Elena Stoppini dovrà fare i conti con consulenze che, tra accusa e difesa, non convergono nemmeno sulle virgole. La consulente dell’Inail (istituto che è anche parte civile nel processo), Maria Gullo, ha ribadito, ad esempio, che le campionature sulla presenza di amianto negli stabilimenti dell’Olivetti «non sarebbero state eseguite correttamente». Questo avrebbe fatto emergere la pericolosità delle fibre troppo tardi. «I campionamenti - ha detto Maria Gullo - sarebbero stati effettuati sull'ambiente di lavoro con la microscopia ottica. Invece avrebbero dovuto essere eseguiti in modo più specifico, analizzando le lavorazioni e le postazioni di lavoro dei dipendenti».
 
Francesco Messineo, invece, ha sottolineato che Olivetti aveva varato un «comitato di sicurezza» che si riuniva almeno dieci volte all’anno. «Ci sono tutti i verbali che certificano le attività che l'azienda ha messo in campo per garantire la sicurezza dei lavoratori. Contro polvere, fumi e vapori». Nella sua deposizione il consulente ha sottolineato come in alcuni verbali si citi un’ispezione degli stabilimenti richiesta da Olivetti nel 1969. In quell’occasione i tecnici della Clinica del Lavoro di Milano analizzarono gli stabilimenti per 155 giorni. «L’ispezione - ha precisato il consulente – non ha dato rilievi sulla polverosità delle lavorazioni a base di talco. Secondo i dati quel talco non era contaminato». 
Dove è successo
Cronaca
AEROPORTO TORINO-CASELLE - Nigeriano importa creme che provocano il cancro: fermato dalla guardia di finanza
AEROPORTO TORINO-CASELLE - Nigeriano importa creme che provocano il cancro: fermato dalla guardia di finanza
Alle domande dei finanzieri di Caselle sulla provenienza e la destinazione dei cosmetici illegali, contenenti idrochinone e clobetasolo propionato, l'uomo non ha saputo dare giustificazione. Rischia fino a 100 mila euro di multa
LOCANA - In 470 per il primo weekend sulle piste da sci
LOCANA - In 470 per il primo weekend sulle piste da sci
Grande aflusso di persone con ciapsole o sci d'alpinismo hanno popolato anche Punta Cia
IVREA - Gli americani si comprano la Rgi Group: un'operazione da circa 200 milioni di euro
IVREA - Gli americani si comprano la Rgi Group: un
Corsair Capital, società leader nel settore private equity, focalizzata nel settore dei servizi finanziari, ha annunciato l'acquisizione della «Rgi» di Ivrea, uno dei principali fornitori di soluzioni software per il mercato assicurativo
LAVORO - Apre un McDonald's a Chivasso: 40 posti disponibili
LAVORO - Apre un McDonald
C'è tempo fino al 5 febbraio per candidarsi via internet. L'azienda cerca addetti alla ristorazione veloce, hostess e steward
VEROLENGO - Vandali devastano l'ex casa cantoniera: denunciati
VEROLENGO - Vandali devastano l
Il gruppo è stato identificato e denunciato dai militari dell'Arma. Sono quattro studenti, di età compresa tra i 16 e i 17 anni
LEINI - Ruba cinque bottiglie di champagne al Pam: arrestata
LEINI - Ruba cinque bottiglie di champagne al Pam: arrestata
Scappata dal centro commerciale ha avuto la sfortuna di imbattersi in una pattuglia dei carabinieri. Si è dileguato il complice
IVREA - Vandali usano gli estintori sulle auto: la Lega va all'attacco
IVREA - Vandali usano gli estintori sulle auto: la Lega va all
Episodi al Bennet e nell'area del Movicentro. Il carroccio chiede l'intervento dell'amministrazione contro i vandali di turno
IVREA - Carnevale con il corteo a numero chiuso: nessun passo indietro
IVREA - Carnevale con il corteo a numero chiuso: nessun passo indietro
La Mugnaia dello Storico Carnevale edizione 2018 sarà la prima a dover percorrere la città con il corteo storico ridotto
VALPRATO SOANA - Sicuri con la neve: a lezione dal soccorso alpino
VALPRATO SOANA - Sicuri con la neve: a lezione dal soccorso alpino
L'edizione 2018 di Sicuri con la neve si svolgerà il 21 gennaio a Piamprato Soana, nel cuore del Parco nazionale Gran Paradiso
CANAVESE - Le lasciano un tampone nell'addome: giovane mamma presenta un esposto alla procura di Ivrea
CANAVESE - Le lasciano un tampone nell
Una trentenne di Foglizzo ha presentato un esposto alla procura di Ivrea, al momento contro ignoti, per le complicanze post parto forse provocate da un tampone. La donna ha partorito una splendida bimba ad ottobre all'ospedale di Chivasso
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore