INCENDI BOSCHIVI - Belmonte, Cuorgnč, Borgiallo: quasi tutti i roghi di natura volontaria - VIDEO

| A partire da inizio anno 341 sono stati gli incendi boschivi verificatisi in regione Piemonte di cui 143 solo in provincia di Torino. Incalcolabile il danno ambientale al patrimonio boschivo

+ Miei preferiti
INCENDI BOSCHIVI - Belmonte, Cuorgnč, Borgiallo: quasi tutti i roghi di natura volontaria - VIDEO
A partire da inizio anno 341 sono stati gli incendi boschivi verificatisi in regione Piemonte di cui 143 solo in provincia di Torino. Incalcolabile il danno ambientale al patrimonio boschivo ed al delicato ecosistema delle valli torinesi, elevatissimi i costi a carico della collettività per garantire il funzionamento della macchina dello spegnimento che ha visto coinvolti migliaia di uomini e mezzi dei Vigili del Fuoco e del Corpo dei Volontari AIB, oltre all’indispensabile concorso dei mezzi aerei; innumerevoli gli interventi di canadair ed elicotteri per centinaia di ore di volo al fine di domare chilometri di fiamme che hanno comunque devastato estese superfici boscate e pascoli.

Nei comuni di Val Della Torre, Givoletto, Cafasse, Valperga, Corio, Giaveno, solo per citarne alcuni, sono andati in fumo centinaia di ettari di bosco, senza contare il rischio a cui è stata sottoposta la popolazione (in diversi casi si è proceduto all’evacuazione di abitazioni) oltre all’incolumità delle squadre di spegnimento e dei piloti stessi che hanno operato con grande spirito di abnegazione. A tale bilancio, solo parziale, le scarse precipitazioni meteoriche del 2019 potrebbero fare aggiungere   altri dati importanti. Contro tale eventualità si sviluppa l’intensa attività investigativa e di prevenzione dei Carabinieri Forestali del Gruppo di Torino che, con il supporto del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale, stanno investigando i recenti incendi e contribuiscono al presidio del territorio per evitare l’innesco di ulteriori focolai.

Per dare maggiore efficacia a queste attività è importante rinnovare l’invito a tutti i cittadini, che hanno a cuore le sorti dei propri territori e del futuro dei più giovani, affinché collaborino segnalando principi di incendio e, soprattutto, fornendo, con tutto il riserbo del caso, qualsiasi notizia utile relativamente a movimenti sospetti nelle zone e negli orari di insorgenza degli incendi. Col supporto dei cittadini più consapevoli potrebbero essere ridotti gli ostacoli che rendono particolarmente complesse le attività investigative a causa dell’isolamento dei luoghi in cui tali eventi si verificano e della facilità con cui, in certe condizioni meteorologiche e topografiche (ripidità dei versanti, secchezza della vegetazione, vento e calore), l’incendio si innesca e si propaga.

L’analisi storica dei dati conferma che nella quasi totalità dei casi l’origine degli incendi è di natura volontaria. Anche nel caso dei recenti incendi già citati, grazie alla metodologia investigativa posta in essere si è giunti all’individuazione del punto di inizio in cui si è eseguita una mirata ricerca di ordigni o inneschi o di altre tracce lasciate dal piromane. Merita considerare che la pena prevista nel caso di incendio colposo è della reclusione da uno a cinque anni. La reclusione aumenta da quattro a dieci anni se l’incendio è stato innescato dolosamente. La gravità del danno può fare innalzare ancora i limiti di pena.

Nella regione Piemonte, a causa della persistente mancanza di precipitazioni, dal 13 marzo scorso è in vigore lo stato di massima pericolosità per gli incendi boschivi che vieta l’accensione di fuochi ad una distanza inferiore ai 100 metri dalle aree boscate ed ogni azione che potenzialmente possa innescare un qualsiasi incendio, così come è ancora vietato l’abbruciamento di residui vegetali.

Video
Cronaca
VOLPIANO - Basta incidenti mortali sulla provinciale 500: ecco i lavori previsti per dare maggiore sicurezza alla strada
VOLPIANO - Basta incidenti mortali sulla provinciale 500: ecco i lavori previsti per dare maggiore sicurezza alla strada
La pericolositą di un tratto della provinciale 500 di Volpiano era stata oggetto, nel settembre 2019, di un incontro nella seconda commissione consiliare e quindi di un successivo incontro in Prefettura dopo una serie di incidenti mortali
MONTANARO - Morto a soli 46 anni lo stimato chef Diego Baro - FOTO
MONTANARO - Morto a soli 46 anni lo stimato chef Diego Baro - FOTO
Era il presidente del consorzio operatori turistici Valli del Canavese e alla guida dell'associazione Disciples des Auguste Escoffier
RIVAROLO - Parte il nuovo corso per Bagnino di Salvataggio in piscina
RIVAROLO - Parte il nuovo corso per Bagnino di Salvataggio in piscina
Il brevetto di Bagnino di Salvataggio permette di ottenere credito formativo nella Scuola Secondaria di II° grado
IVREA - Con la radio dell'auto a tutto volume disturba i vicini: scappa ai carabinieri e viene arrestato
IVREA - Con la radio dell
Nei guai un 55enne di Ivrea che adesso dovrą rispondere di violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. Ieri, quando č stato invitato ad abbassare il volume dell'auto, ha ingaggiato con i carabinieri un lungo inseguimento...
IVREA - Al museo civico Garda si festeggia il capodanno lunare
IVREA - Al museo civico Garda si festeggia il capodanno lunare
Il Museo, con quest'iniziativa, vuole evidenziare una volta di pił la collezione d'arte orientale, frutto di due raccolte principali
CASTELLAMONTE - «A 4 Mani» il progetto del Lions Club Alto Canavese
CASTELLAMONTE - «A 4 Mani» il progetto del Lions Club Alto Canavese
Gli artisti hanno aderito con grande entusiasmo al progetto e con altrettanto entusiasmo sono intervenuti alla cerimonia
BARBANIA - Ucciso con la moglie in Colombia: c'č un sospettato
BARBANIA - Ucciso con la moglie in Colombia: c
La procura di Ivrea ha chiesto una proroga alle indagini per l'omicidio di Roberto Gaiottino, ucciso a colpi di pistola con la moglie
SICUREZZA - Il bilancio della Polizia Stradale parla di 65937 punti patente decurtati a Torino e provincia
SICUREZZA - Il bilancio della Polizia Stradale parla di 65937 punti patente decurtati a Torino e provincia
La guida in condizioni di alterazione per aver assunto alcolici piuttosto che sostanze stupefacenti, spesso causa degli incidenti stradali, č stata contrastata sottoponendo a controllo 6596 conducenti
CASTELLAMONTE - Ultimo concerto della rassegna Artistic Jazz, Swing and Blues
CASTELLAMONTE - Ultimo concerto della rassegna Artistic Jazz, Swing and Blues
E' tutto pronto per vivere una serata speciale insieme ad una istituzione del jazz italiano: Paolo Zirilli
PRASCORSANO - A Casa Ugi il ricavato dell'evento «Un giorno da Campioni»
PRASCORSANO - A Casa Ugi il ricavato dell
Invitati d'occasione per la giornata in Canavese i bimbi Ugi in cura presso l'ospedale Regina Margherita di Torino
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore