IVREA - Amianto alla Olivetti: inizia il processo nell'auditorium del liceo Gramsci

| Sono 17 le persone imputate: fra questi Carlo e Franco De Benedetti, Corrado Passera e Roberto Colaninno, che in periodi diversi hanno ricoperto cariche dirigenziali all'interno dell'azienda eporediese

+ Miei preferiti
IVREA - Amianto alla Olivetti: inizia il processo nellauditorium del liceo Gramsci
Si è aperto questa mattina nell'auditorium del liceo scientifico Gramsci di Ivrea, il processo per le morti da amianto negli stabilimenti della Olivetti. Sono 17 le persone imputate: fra questi Carlo e Franco De Benedetti, Corrado Passera e Roberto Colaninno, che in periodi diversi hanno ricoperto cariche dirigenziali all'interno dell'azienda eporediese. I reati contestati, a vario titolo, sono omicidio colposo e lesioni (Colaninno dovrà rispondere solo di lesioni). Per la procura di Ivrea, i dirigenti dell'azienda non potevano non conoscere i rischi dovuti all'esposizione continuata degli operai all'amianto. Avrebbero dovuto prendere provvedimenti ma non lo hanno fatto. 
 
Il gup Cecilia Marino, che a ottobre a prosciolo undici imputati, nelle motivazioni della sentenza ha scritto che quello della Olivetti, per Ivrea, è stato «un dramma sociale con caratteristiche peculiari, dal momento che la fabbrica era stata capace di tenere l'uomo al centro del proprio interesse». Lo stesso giudice ha disposto i 17 rinvii a giudizio. Il gup nella sentenza (alla quale la procura di Ivrea non ha presentato opposizione) ricorda che, secondo la concezione di Adriano Olivetti, la fabbrica doveva essere «capace di tenere al centro del proprio interesse l’uomo in tutte le sue esplicazioni, lavorative ed extralavorative. Per questo applicò, con anticipo di anni, norme di tutela dei lavoratori e mise a disposizione degli stessi alloggi, asili, servizi medici».
 
Gli undici prosciolti sono consiglieri senza deleghe della Olivetti. «All’interno del gruppo - scrive ancora il giudice - l’amministratore delegato era titolare esclusivo del settore della sicurezza sul lavoro. Furono i vari amministratori delegati succedutisi nel tempo a occuparsi concretamente della sicurezza». Quelli che, di fatto, oggi vanno a processo nell'auditorium del liceo Gramsci, l'unica struttura in grado di contenere la gran mole di testimoni chiamati a dire la loro davanti al giudice.
Dove è successo
Cronaca
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
I ragazzi si sono piazzati in un’area compresa tra Mulino dei Boschi e le sponde dell'Orco. Da ieri sera controlli dei carabinieri
CALUSO - Donna investita: grave all'ospedale di Chivasso
CALUSO - Donna investita: grave all
La donna stava facendo una passeggiata in compagnia di un’amica che ha chiamato i soccorsi subito dopo l'incidente
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
Domenca «Cammin'arte» e alla sera, con la chiusura dei punti mostra alle 20, l'atteso concerto di Francesco Taskayali
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
«Leggeremo le motivazioni e valuteremo cosa fare. Ma prima ci sarà il processo a Caterina Abbattista». Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, ha commentato così la sentenza del gup Alessandro Scialabba sul caso Rosboch
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco oggi pomeriggio nei pressi del passaggio a livello della stazione. Indagini sul proprietario del mezzo
CUORGNE' - Paura all'interno della Federal Mogul, scatta l'evacuazione
CUORGNE
L'allarme scattato per una possibile intossicazione nel reparto cuscinetti. Una cinquantina di dipendenti fatti evacuare
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L'ERGASTOLO
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L
Si è chiuso il processo di primo grado per l'omicidio della povera professoressa di Castellamonte. L'ex allievo, reo-confesso del delitto, è stato condannato a trent'anni. Accolta solo in parte la richiesta della procura di Ivrea
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell'assassinio di Gloria Rosboch - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell
Si è chiuso al tribunale di Ivrea, oggi, un altro capitolo della lunga storia che ha portato all'efferato omicidio della professoressa Rosboch. Ecco il riassunto di quanto avvenuto in alcune tappe fondamentali
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
Il piccolo Comune della Valle Soana difende la scelta di ospitare la gara goliardica e benefica dopo le tante polemiche emerse
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore