IVREA - Carcere «a ferro e fuoco»: detenuto incendia una cella, un altro tenta di impiccarsi

| L'Osapp, il sindacato autonomo della polizia penitenziaria, denuncia un weekend da dimenticare per il carcere di Ivrea. Aggredito anche un agente. Il pronto intervento del personale ha salvato due detenuti

+ Miei preferiti
IVREA - Carcere «a ferro e fuoco»: detenuto incendia una cella, un altro tenta di impiccarsi
In data 20 maggio 2017 alle ore 19,30 circa un detenuto di nazionalità marocchina di 20 anni, appellante per ricettazione ed altro, ha appiccato il fuoco al materasso della camera detentiva usando il fornellino in dotazione. La seconda sezione semiprotetta è stata invasa dal fumo e l’Agente di servizio, da solo, ha salvato il detenuto che si era rinchiuso nel bagno dove si trovava semi-svenuto.
 
In data 21 Maggio 2017, alle ore 11,00 circa un detenuto italiano, classe 1969, giudicabile per rapina ed altro, ha sferrato un violento pugno all’Agente di servizio alla sezione primo piano per motivi non noti ed in aiuto dell’Agente, sono occorsi gli altri detenuti. Sempre nella stessa giornata, alle 13,15 circa, un detenuto extracomunitario ha tentato di suicidarsi con un cappio rudimentale ricavato da un lenzuolo legato alla grata della finestra della camera di pernottamento. Prontamente interveniva l’esiguo personale di servizio traendo in salvo il detenuto, riuscendo a slegare il lenzuolo dopo averlo sollevato di peso.
 
A denunciare l’episodio è l’O.S.A.P.P. - (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) per voce del Segretario Generale Leo Beneduci: “Sempre più evidente è l’incapacità degli enti dell’amministrazione penitenziaria, a partire dai vertici romani, di provvedere ad una gestione oculata, trasparente ed economicamente  produttiva delle carceri italiane in cui soprattutto le normali attività non si svolgano se non al quotidiano prezzo del danno all’incolumità personale degli Agenti di Polizia Penitenziaria in servizio negli Istituti di pena. Se, esistesse infatti, in Italia una politica degna di tale nome dovrebbe domandarsi come mai, diminuita negli ultimi tre anni del 25% la popolazione detenuta grazie a tre leggi “svuota carceri”, si siano duplicati reati, danneggiamenti risse ed aggressioni e siano tutt’altro che diminuiti i suicidi tra i reclusi, tra l’altro, con un aggravio di spese ed un incremento dei rischi a carico della collettività che solo gli “sciocchi” possono oramai fingere di ignorare".
 
“Per l’istituto di Ivrea – conclude Beneduci – è innegabile l’esigenza di verificare, da subito, la gravissima situazione riferita all’organico di Polizia Penitenziaria, pena la certezza di ulteriori e più gravi danni oltre che per i poliziotti penitenziari per tutti i cittadini italiani. L’avvicendamento degli attuali vertici sarebbe il primo passo per iniziare un serio cammino di riforme nell’amministrazione penitenziaria”.
Dove è successo
Cronaca
CANAVESE - Assieme al caldo, arrivano anche le zanzare
CANAVESE - Assieme al caldo, arrivano anche le zanzare
Qualche piccolo consiglio per minimizzare la diffusione degli insetti ematofagi
PARELLA - Incontro al Castello di Parella con i finalisti del Premio Strega
PARELLA - Incontro al Castello di Parella con i finalisti del Premio Strega
All'incontro di martedi 27 giugno parteciperanno Cognetti, Ciabatti, Marasco, Rollo e Nucci, in attesa del vincitore della rassegna 2017
DELITTO ROSBOCH - La difesa di Defilippi punta sull'infermità mentale
DELITTO ROSBOCH - La difesa di Defilippi punta sull
Secondo il legale ci sono elementi che ne attestano con certezza il disturbo della personalità
RIVAROLO - Intervento dei Vigili del Fuoco per una pompa di benzina malfunzionante
RIVAROLO - Intervento dei Vigili del Fuoco per una pompa di benzina malfunzionante
Intervento dei VVFF e dei Carabinieri dopo la segnalazione di alcuni clienti
CANAVESE - Ondata di caldo torrido fino a domenica
CANAVESE - Ondata di caldo torrido fino a domenica
Temporali in arrivo previsti tra sabato e domenica per via del passaggio di un fronte di bassa pressione
CUORGNÈ - Alex Zanardi in Canavese: esempio di vita e di sport
CUORGNÈ - Alex Zanardi in Canavese: esempio di vita e di sport
Protagonista indiscusso prima ancora di scendere in strada e gareggiare.
PIEMONTE - Nel 2016 meno richieste di soccorso alpino ingiustificate
PIEMONTE - Nel 2016 meno richieste di soccorso alpino ingiustificate
Soccorso Alpino: "Legge regionale su compartecipazione costi responsabilizza utenti"
LOCANA - Auto si scontra contro un guard-rail e si ribalta
LOCANA - Auto si scontra contro un guard-rail e si ribalta
Tanto spavento ma nulla di grave per il conducente di una Peugeot 206 residente a Pont
AGLIE' - Alla ricerca della Felicità: musica, storia e cibo per le vie del centro storico
AGLIE
Un percorso alla scoperta di Agliè, accompagnati da un Casanova apparso magicamente ai giorni nostri
CASELLE - Dal «Pertini» a Corfù, Skiathos e Palma di Maiorca grazie alla compagnia «Volotea»
CASELLE - Dal «Pertini» a Corfù, Skiathos e Palma di Maiorca grazie alla compagnia «Volotea»
Per l'estate, la compagnia di volo low cost ha deciso di dare vita a nuovi voli per queste tre importanti mete estere: salgono così a otto le destinazioni raggiungibili a bordo degli aeromobili Volotea.
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore