IVREA - Celle del carcere senza il televisore: protesta dei detenuti con lancio di frutta e oggetti

| «La situazione è stata molto complicata per la sicurezza interna», denuncia Vicente Santilli, segretario regionale per il Piemonte del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. Protagonisti una trentina di detenuti del primo piano

+ Miei preferiti
IVREA - Celle del carcere senza il televisore: protesta dei detenuti con lancio di frutta e oggetti
Altissima tensione, venerdì scorso, nel carcere di Ivrea, dove i detenuti hanno dato vita ad una rumorosa protesta per protestare contro le condizioni di vita detentive. “La situazione è stata molto complicata per la sicurezza interna”, denuncia Vicente Santilli, segretario regionale per il Piemonte del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.
 
“Nella serata di Venerdì 14/10/2016 circa una trentina di detenuti ristretti presso il reparto primo piano lato destro (Reparto a regime chiuso) della casa Circondariale di Ivrea hanno messo in opera una violenta manifestazione di protesta, divisa in due fasi. La prima fase è iniziata verso le ore 20.00, approfittando del fatto che da quell'ora rimane un solo operatore di Polizia Penitenziaria nel piano: hanno incominciato a sbattere gli spioncini dei blindi nonchè le ante degli armadietti in dotazione alle camere detentive. Grazie al pronto intervento dell'onnipresente Assistente Capo di Polizia Penitenziaria di Sorveglianza Generale, si è sedata la prima trance di protesta.
 
Verso le ore 21.00 però la protesta è ripresa con più violenza rispetto alla prima e cioè hanno iniziato a lanciare carte  incendiate, cuscini fatti a pezzi, frutta, lampadine, pezzi di mobilio distrutto, bombolette di gas nel corridoio della sezione. A quel punto la Sorveglianza Generale, per poter portare alla calma la situazione e mettere in sicurezza gli operatori penitenziari presenti, ha chiesto l'ausilio di circa venti agenti e/o Assistenti accasermati (e che pagano per avere una stanza in caserma!) che intervenuti sul posto, con grande senso di responsabilità ed abnegazione sono riusciti a portare il tutto nei canoni regolari. Inoltre gli stessi detenuti hanno chiesto con insistenza un colloquio urgente con il comandante di Reparto, che nel mentre era stato avvertito dalla Sorveglianza Generale. Il comandante a sua volta è arrivato in Istituto verso le ore 21.45 circa ed ha ascoltato una delegazione di detenuti per capire le motivazioni di tale protesta. Questi ultimi lamentano un assenza totale dei diritti, in alcuni casi quali alcune celle prive di televisori, le continue richieste di audizioni con l'autorità dirigente ed educatori a loro dire inascoltate. Tutto questo come al solito ricade sui poliziotti penitenziari che ogni giorno con spirito di sacrificio ed abnegazione affrontano situazioni esplosive createsi grazie a chi?.. Fino a quando potrà durare questo clima? L'Amministrazione quando interviene?”.
 
“Le carceri sono più sicure assumendo gli Agenti di Polizia Penitenziaria che mancano, finanziando gli interventi per far funzionare i sistemi antiscavalcamento, potenziando i livelli di sicurezza delle carceri”, commenta infine il segretario generale del SAPPE Donato Capece. ”Non possiamo essere noi il terminale delle proteste, talvolta persino sconsiderate e violente, dei detenuti per effetto di idee e i progetti dell’Amministrazione Penitenziaria che poi non vengono attuate per carenze di organico. Chi difende i difensori?”.
Cronaca
CHIVASSO - Nei primi mesi del 2019 riaprirà la sede dell'Inps
CHIVASSO - Nei primi mesi del 2019 riaprirà la sede dell
Torna la piena funzionalità dell'Istituto. Qualche mese di disagio per i cittadini: «Sapranno capire», dice il sindaco Castello
BALDISSERO - Artigiano damanhuriano ucciso a Vercelli: arrestato il presunto assassino
BALDISSERO - Artigiano damanhuriano ucciso a Vercelli: arrestato il presunto assassino
La polizia ha arrestato il presunto assassino del damanhuriano Antonello Bessi, 57 anni, artigiano di Vercelli, molto noto a Baldissero Canavese e Vidracco
INDUSTRIA - Tappa in Canavese per Federmeccanica
INDUSTRIA - Tappa in Canavese per Federmeccanica
Il direttore di Federmeccanica, Stefano Franchi, accompagnato da Franco Trombetta, ha visitato cinque aziende canavesane
FAVRIA - Incidente stradale, Panda finisce nel canale - VIDEO
FAVRIA - Incidente stradale, Panda finisce nel canale - VIDEO
Un pensionato a bordo di una Fiat Panda, per cause in fase di accertamento, è finito nella roggia che corre a lato della provinciale
SPARONE - Scossa di terremoto nel corso della notte - I DATI
SPARONE - Scossa di terremoto nel corso della notte - I DATI
Scossa di terremoto, nella notte tra lunedì e martedì, con epicentro a Sparone, poco distante dal confine del Parco
CUORGNE'-IVREA - Ubriachi al volante: quattro denunciati. Uno era persino senza patente...
CUORGNE
Record lungo la provinciale 45 a Cuorgnè: automobilista con tasso alcolemico sei volte e mezzo superiore al limite consentito. Altre due persone, invece, segnalate alla prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti
CANAVESE - Visite sportive in nero: denunciati due medici dalla guardia di finanza
CANAVESE - Visite sportive in nero: denunciati due medici dalla guardia di finanza
Al momento di rilasciare i certificati medici per attività sportiva agonistica, omettevano, sistematicamente, di emettere le ricevute fiscali e di conseguenza di dichiarare i loro compensi. Un medico di Ciriè e uno di Lanzo nei guai
LEINI - Grave incidente stradale, tre feriti e traffico a lungo in tilt
LEINI - Grave incidente stradale, tre feriti e traffico a lungo in tilt
Per cause in fase di accertamento si è verificato uno scontro frontale tra un camion di una ditta di trasporti e una Toyota Yaris
LEVONE - Land Rover da record: la maxi scritta è realtà - VIDEO
LEVONE - Land Rover da record: la maxi scritta è realtà - VIDEO
L'iniziativa, mai realizzata in Italia, ha avuto un grande successo. Nella stessa giornata in paese la Sagra del Pignoletto
IVREA - Detenuto 41enne picchia un poliziotto e lo manda in ospedale
IVREA - Detenuto 41enne picchia un poliziotto e lo manda in ospedale
A dare la notizia è il segretario generale Osapp, Leo Beneduci: «Del degrado nelle carceri italiane ne fanno le spese i poliziotti»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore