IVREA - Celle del carcere senza il televisore: protesta dei detenuti con lancio di frutta e oggetti

| «La situazione è stata molto complicata per la sicurezza interna», denuncia Vicente Santilli, segretario regionale per il Piemonte del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. Protagonisti una trentina di detenuti del primo piano

+ Miei preferiti
IVREA - Celle del carcere senza il televisore: protesta dei detenuti con lancio di frutta e oggetti
Altissima tensione, venerdì scorso, nel carcere di Ivrea, dove i detenuti hanno dato vita ad una rumorosa protesta per protestare contro le condizioni di vita detentive. “La situazione è stata molto complicata per la sicurezza interna”, denuncia Vicente Santilli, segretario regionale per il Piemonte del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.
 
“Nella serata di Venerdì 14/10/2016 circa una trentina di detenuti ristretti presso il reparto primo piano lato destro (Reparto a regime chiuso) della casa Circondariale di Ivrea hanno messo in opera una violenta manifestazione di protesta, divisa in due fasi. La prima fase è iniziata verso le ore 20.00, approfittando del fatto che da quell'ora rimane un solo operatore di Polizia Penitenziaria nel piano: hanno incominciato a sbattere gli spioncini dei blindi nonchè le ante degli armadietti in dotazione alle camere detentive. Grazie al pronto intervento dell'onnipresente Assistente Capo di Polizia Penitenziaria di Sorveglianza Generale, si è sedata la prima trance di protesta.
 
Verso le ore 21.00 però la protesta è ripresa con più violenza rispetto alla prima e cioè hanno iniziato a lanciare carte  incendiate, cuscini fatti a pezzi, frutta, lampadine, pezzi di mobilio distrutto, bombolette di gas nel corridoio della sezione. A quel punto la Sorveglianza Generale, per poter portare alla calma la situazione e mettere in sicurezza gli operatori penitenziari presenti, ha chiesto l'ausilio di circa venti agenti e/o Assistenti accasermati (e che pagano per avere una stanza in caserma!) che intervenuti sul posto, con grande senso di responsabilità ed abnegazione sono riusciti a portare il tutto nei canoni regolari. Inoltre gli stessi detenuti hanno chiesto con insistenza un colloquio urgente con il comandante di Reparto, che nel mentre era stato avvertito dalla Sorveglianza Generale. Il comandante a sua volta è arrivato in Istituto verso le ore 21.45 circa ed ha ascoltato una delegazione di detenuti per capire le motivazioni di tale protesta. Questi ultimi lamentano un assenza totale dei diritti, in alcuni casi quali alcune celle prive di televisori, le continue richieste di audizioni con l'autorità dirigente ed educatori a loro dire inascoltate. Tutto questo come al solito ricade sui poliziotti penitenziari che ogni giorno con spirito di sacrificio ed abnegazione affrontano situazioni esplosive createsi grazie a chi?.. Fino a quando potrà durare questo clima? L'Amministrazione quando interviene?”.
 
“Le carceri sono più sicure assumendo gli Agenti di Polizia Penitenziaria che mancano, finanziando gli interventi per far funzionare i sistemi antiscavalcamento, potenziando i livelli di sicurezza delle carceri”, commenta infine il segretario generale del SAPPE Donato Capece. ”Non possiamo essere noi il terminale delle proteste, talvolta persino sconsiderate e violente, dei detenuti per effetto di idee e i progetti dell’Amministrazione Penitenziaria che poi non vengono attuate per carenze di organico. Chi difende i difensori?”.
Cronaca
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
IVREA - Un annullo speciale in occasione dello Storico Carnevale
Il timbro figurato, promosso dalla Fondazione, potrà essere richiesto presso lo stand allestito nel Villaggio Arancio il 3 marzo
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
VOLPIANO - Maria Edera Spadoni ospite alla scuola delle unità cinofile
La vicepresidente della Camera ha visitato ieri pomeriggio la Scuola nazionale delle unità cinofile dei Vigili del fuoco
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
SETTIMO VITTONE - Chiude la strada provinciale 61 per lavori
La sospensione potrà avvenire tra le 8 del lunedì 25 febbraio 2019 alle ore 18 del giovedì 28 febbraio 2019
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
VALCHIUSA - Un altro arresto per spaccio di droga in Valchiusella: nei guai un 46enne incensurato
I carabinieri di Vico Canavese hanno sequestrato 400 grammi di marijuana, danaro contante, probabilmente incassato dall'attività di spaccio in zona, e materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente
CUORGNE' - A fuoco un alloggio in pieno centro storico: provvidenziale intervento dei vigili del fuoco - VIDEO
CUORGNE
La strada è stata chiusa al traffico dalla polizia municipale di Cuorgnè. Dopo la messa in sicurezza dell'alloggio i tecnici del Comune hanno visionato lo stabile per verificarne l'agibilità. Illesa la persona che si trovava nell'abitazione
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l'estorsione a Cuorgnè
PRASCORSANO - Un altro arresto in paese per l
E' il terzo arresto in paese nel giro di una settimana sempre nell'ambito della stessa inchiesta e del medesimo processo penale
CIRIE' - Troppi pregiudicati nel bar: scatta la chiusura per 15 giorni
CIRIE
Questa mattina in via Gazzera, i carabinieri della compagnia di Venaria Reale hanno chiuso il bar «Caffè Villaggio»
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all'aeroporto Sandro Pertini
CASELLE - Tisane alla cocaina: la guardia di finanza arresta un torinese all
Il quarantenne, residente nel torinese, è stato controllato dai finanzieri della compagnia di Caselle al suo arrivo allo scalo torinese; dopo un'ispezione del bagaglio, gli inquirenti hanno rinvenuto due sacchetti con le foglie di cocaina
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell'Ana
IVREA - Alpini, Giuseppe Franzoso è il nuovo presidente dell
Paolo Querio continuerà ad essere direttore del giornale sezionale «Lo Scarpone Canavesano». Nel 2021 il centenario della sezione
RONCO CANAVESE - Il Francoprovenzale materia scolastica
RONCO CANAVESE - Il Francoprovenzale materia scolastica
Una novità per i sei alunni della pluriclasse della scuola elementare: una nuova materia curricolare il Francoprovenzale
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore