IVREA - Contro furti e criminalità organizzata l'impegno del tenente Domenico Guerra

| Primi giorni di lavoro e di conoscenza del territorio per il nuovo comandante della compagnia carabinieri

+ Miei preferiti
IVREA - Contro furti e criminalità organizzata limpegno del tenente Domenico Guerra
Il «salto» è stato notevole. Anche in termini geografici. «Ma è un bene variare un po'» dice il tenente Domenico Guerra, 28 anni appena compiuti, nuovo comandante della compagnia carabinieri di Ivrea. Una delle più estese d'Italia, la principale nel territorio del Canavese. «Affronto questo nuovo incarico con grande entusiasmo e umiltà - dice l'ufficiale, in servizio da lunedì - l'eredità lasciata dal capitano Claudio Sanzò, che ringrazio, è un'eredità importante. L'obiettivo è continuare su quel solco e garantire una risposta efficace ai cittadini del Canavese. Un territorio che, per quello che ho visto in questi giorni, è molto vasto e molto bello». 
 
Una realtà molto diversa dal precedente incarico: Guerra è stato per tre anni il comandante del nucleo operativo e radiomobile di Castelvetrano, in provincia di Trapani. In una terra contraddistinta, purtroppo, da una presenza decisamente «ingombrante»: quella della mafia. «Ci sono molte differenze tra i due territori - conferma l'ufficiale dell'Arma - qui la criminalità organizzata esiste ma agisce in maniera differente. Diciamo che in Canavese ci sono micro e macro criminalità che andranno entrambe fronteggiate. Per alcuni aspetti è questa una realtà più frizzante».
 
Celibe, originario di Bari, ha frequentato il liceo scientifico e l'accademia militare di Modena prima dei tre anni alla scuola ufficiali di Roma. Poi l'incarico in Sicilia. Un comando che gli ha regalato diverse sodidsfazioni, compresa l'operazione «Eden 2», che ha assicurato alla giustizia sedici presunti affiliati al clan di Matteo Messina Denaro, latitante originario proprio di Castelvetrano, considerato oggi il boss più influente di tutta Cosa Nostra. «L'operazione è stata il nostro contribuito a una guerra che sembra non finire mai».
 
Dalla mafia all'ndrangheta, ben presente in alcune realtà del Canavese, e alla costante attività contro i reati «predatori», a partire dai furti nelle abitazioni. Sono questi gli obiettivi principali del nuovo comandante: «Quella di Ivrea è una compagnia che annovera nelle sue fila tanti carabinieri professionali che amano questa missione - aggiunge il tenente Guerra - reati predatori, furti e criminalità organizzata sono i punti sui quali lavoreremo. L'obiettivo è fare tanta prevenzione. Siamo in carenza di uomini ma non mancheremo di lavorare con puntualità per la sicurezza del Canavese e dei suoi abitanti».
Galleria fotografica
IVREA - Contro furti e criminalità organizzata limpegno del tenente Domenico Guerra - immagine 1
IVREA - Contro furti e criminalità organizzata limpegno del tenente Domenico Guerra - immagine 2
IVREA - Contro furti e criminalità organizzata limpegno del tenente Domenico Guerra - immagine 3
Dove è successo
Cronaca
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l'appuntato Quinto Buffo che oggi compie 104 anni
PRASCORSANO - Gli auguri dei carabinieri per l
Il Colonnello Emanuele De Santis ha portato al festeggiato il regalo e il messaggio augurale del generale di Corpo d’Armata Tullio Del Sette, comandante generale dell’Arma. Buffo è il carabiniere in congedo più anziano del Piemonte
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un'auto appena rubata: arrestato
VOLPIANO - Va dai carabinieri con un
Sergio Andreotti, 68 anni, di nuovo nei guai. La scorsa settimana era stato denunciato dai carabinieri di San Giorgio Canavese
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
TORINO - Estorce 60 mila euro a pensionato di Borgaro: un 35enne arrestato dai carabinieri di Caselle
Secondo i carabinieri l'uomo era un vero e proprio professionista dell'elemosina ed è possibile che altri pensionati siano finiti nella sua rete estorsiva. Secondo gli accertamenti l'estorsione andava avanti dal 2011
VIDRACCO - Un convegno sull'alimentazione sana
VIDRACCO - Un convegno sull
In un periodo di grande attenzione al cibo, alla cucina e al corpo è importante avere informazioni chiare che permettono di fare scelte semplici e oculate
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
RIVAROLO - Aggredirono un passante: due ragazzi arrestati dai carabinieri
I due, il 29 luglio 2011, a seguito di una breve discussione aggredirono un passante per futili motivi. Condannati e arrestati
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
CALUSO - Carabiniere e consigliere comunale: trasferimento negato
Niente trasferimento in Campania per un carabiniere di Caluso che è anche un consigliere comunale nel salernitano
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
TERREMOTO CENTRO ITALIA - Il grande cuore del Canavese: donato un camper a una famiglia rimasta senza casa
Giancarlo Ricottini, agricoltore, sposato e padre di due figli, potrà quindi riunire la famiglia a bordo del mezzo in quel di Pieve Torina, provincia di Macerata. Una soluzione provvisoria (ma fondamentale) per ricominciare...
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
CASELLE - Minacce di morte al collega: guardia giurata nei guai
I carabinieri hanno fermato una guardia giurata di 40 anni residente a Torino. L'uomo avrebbe minacciato un collega e la famiglia
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
CERESOLE REALE - Scialpinista di Castellamonte muore vicino al rifugio Jervis stroncato da un malore
Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte ha improvvisamente avvertito un malore. All'arrivo dei soccorsi, però, il suo cuore aveva già smesso di battere
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
CERESOLE REALE - Tragedia in quota: muore noto ricercatore del Politecnico di Torino
Durante un’escursione, a una quota 2200 metri vicino al rifugio Jervis, intorno alle 12, l’uomo residente a Castellamonte ma originario di Cuorgnè, ha improvvisamente avvertito un malore. Inutili tutti i soccorsi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore