IVREA - Corsa contro il tempo per salvare «Tecnologic@mente», il museo che racconta Olivetti e il Canavese

| Esiste oggi un pericolo imminente: che il cuore di Tecnologic@mente smetta di battere a causa della mancanza di fondi utili a finanziare una nuova «casa». Parte l'appello per coinvolgere attori pubblici e privati: il tempo stringe

+ Miei preferiti
IVREA - Corsa contro il tempo per salvare «Tecnologic@mente», il museo che racconta Olivetti e il Canavese
«Un Museo che agisce, ovvero un Museo che stabilisce una connessione continua con la quotidianità, un Museo che racconta e che al tempo stesso offre uno spazio di ascolto e di condivisione, attraverso la valorizzazione della creatività e la sperimentazione dell’ingegno». Tutto questo è il Laboratorio-Museo Tecnologic@mente che in poco più di 10 anni di attività ha visto transitare oltre 24 mila persone; più di 2 mila studenti ogni hanno partecipano ai laboratori didattici proposti; 140 le iniziative nelle quali Tecnologic@mente è stato coinvolto, talvolta come promotore, altre volte come attore di uno storytelling invidiato da tutto il mondo.
 
«Il Laboratorio-Museo Tecnologic@mente non è solo un Museo, è un luogo dove la storia e l’attualità si incontrano e tendono a fondersi grazie ad un “humus” intellettuale e tecnologico che solo sul territorio di Ivrea e del Canavese è possibile trovare». I laboratori didattici rappresentano un’eccellente modello di sapienza condivisa, capace di aiutare le scuole del territorio, ma non solo, a riflettere su contenuti e metodi di insegnamento. Essere non basta, servono impegno, passione ma soprattutto una visione lungimirante attraverso la quale si inizi a pensare non più solo “ad un’economia dei beni” ma “ad un’economia del bene”: il Laboratorio-Museo Tecnologic@mente è un bene prezioso non solo per il territorio di Ivrea e del Canavese, ma per chiunque voglia vivere e sperimentare il valore e la storia della tecnologia e della meccanica, che qui sono nate e si sono sviluppate secondo le visioni e le intuizioni di Adriano Olivetti.
 
Esiste oggi un pericolo imminente: che il cuore di Tecnologic@mente smetta di battere a causa della mancanza di fondi utili a finanziare una nuova “casa”. A fine anno infatti, cesserà il contratto di comodato gratuito, stipulato nel 2006 con l’Opera Pia Moreno, e, al momento, non vi è alcuna reale e sostenibile alternativa, che consenta al Museo di proseguire la propria attività. Per questo la Fondazione Natale Capellaro, unitamente alle Associazioni che da sempre sostengono e lavorano insieme al Laboratorio-Museo Tecnologic@mente, lanciano un appello alle Istituzioni locali, agli stakeholder economici ed impreditoriali, alla comunità nel suo insieme, affinché si riesca a trovare una nuova “casa” come luogo simbolo fra storia e leggenda, un laboratorio di contaminazione e di condivisione di idee e di visioni. 
 
«Nessuna strada sarà lasciata intentata, compresa quella di una raccolta firme a sostegno di un nuovo cuore pulsante nel territorio “del sapere innovativo”, perché tutto ciò che è racchiuso tra le mura di Tecnologic@mente non rappresenta solo un passato, ma è un fondamentale mentore per il presente e soprattutto per il futuro».
Video
Dove è successo
Cronaca
SALASSA - Drammatico incidente sulla pedemontana: cinque feriti e un pullman di bimbi coinvolto - VIDEO E FOTO
SALASSA - Drammatico incidente sulla pedemontana: cinque feriti e un pullman di bimbi coinvolto - VIDEO E FOTO
Poco prima del ponte sul torrente Orco un Ford Transit con 2 persone a bordo ha toccato un pullman di bambini che stavano rientrando da una gita ed è andato a sbattere contro una Peugeot e una Fiat Grande Punto
VOLPIANO - Comital addio: in tribunale a Ivrea arriva il fallimento
VOLPIANO - Comital addio: in tribunale a Ivrea arriva il fallimento
«La notizia di oggi apre scenari imprevisti e preoccupanti, ed è necessario avviare subito un confronto» dice la Pentenero
PROCESSO ROSBOCH - Caterina Abbattista in lacrime: «Non ho fatto del male a nessuno» - VIDEO
PROCESSO ROSBOCH - Caterina Abbattista in lacrime: «Non ho fatto del male a nessuno» - VIDEO
«Mi dispiace per quello che è successo ma io non ho fatto niente. Non ho truffato nessuno e non ho fatto del male a nessuno». Così Caterina Abbattista, in lacrime, all'uscita dal Tribunale di Ivrea dopo la sentenza di primo grado
PROCESSO ROSBOCH - CATERINA ABBATTISTA ASSOLTA PER L'OMICIDIO DI GLORIA - VIDEO
PROCESSO ROSBOCH - CATERINA ABBATTISTA ASSOLTA PER L
La madre di Defilippi, al contrario del figlio e del complice che si sono fatti processare con rito abbreviato (e sono stati condannati a 30 e 19 anni), difesa dagli avvocati Levi e Zancan, ha deciso per il processo con rito ordinario
SALASSA - Incidente sulla Pedemontana: auto ribaltata nel fosso
SALASSA - Incidente sulla Pedemontana: auto ribaltata nel fosso
L'uomo alla guida è comunque uscito dal mezzo con le proprie gambe ed è stato medicato sul posto dal personale croce rossa
CERESOLE REALE - Nel Parco Nazionale del Gran Paradiso si va «A piedi tra le nuvole» - FOTO
CERESOLE REALE - Nel Parco Nazionale del Gran Paradiso si va «A piedi tra le nuvole» - FOTO
Con il progetto «A piedi tra le nuvole», il Parco Nazionale Gran Paradiso promuove da oltre 15 anni una mobilità dolce, regolamentando il traffico automobilistico privato d’estate lungo la strada che conduce al Colle del Nivolet
IVREA - I laureandi a «lezione» dal Soccorso Alpino e Speleologico
IVREA - I laureandi a «lezione» dal Soccorso Alpino e Speleologico
Un seminario sulle modalità tecniche e sanitarie di intervento per gli studenti del corso di Scienze Infermieristiche
RIVAROLO - 1520 chili di frutta e verdura per le famiglie in difficoltà
RIVAROLO - 1520 chili di frutta e verdura per le famiglie in difficoltà
I numeri del progetto «Pomodono», ideato dai giovani del Rotaract Cuorgnè e Canavese con la collaborazione degli ambulanti
CANAVESE - I computer vanno in tilt, centri dell'Asl To4 bloccati
CANAVESE - I computer vanno in tilt, centri dell
I lavori di un cantiere hanno causato un guasto alla fibra ottica che ha impedito il funzionamento dei sistemi informatici Asl
LEINI - Finisce fuori strada e muore: salvo il nipote in auto con lui
LEINI - Finisce fuori strada e muore: salvo il nipote in auto con lui
L'uomo era al volante della propria Fiat Punto quando, in via Volpiano, è improvvisamente uscito di strada. Inutili tutti i soccorsi
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore