IVREA - Disabili visivi: è positivo il bilancio stilato dall'Uici

| Il 30 novembre scade la convenzione per il Centro di Riabilitazione Visiva. «Speriamo di poter garantire continuità» dicono dall'Uici

+ Miei preferiti
IVREA - Disabili visivi: è positivo il bilancio stilato dallUici
«Frequento il Centro di Riabilitazione Visiva di Ivrea da anni: per me è un punto di riferimento fondamentale. Con la gestione dell'Unione Ciechi sono arrivate molte nuove proposte, dall'attività posturale all'accompagnamento in auto. Anche il servizio informativo sulle attività della struttura, e più in generale sui temi riguardanti la disabilità visiva, è nettamente migliorato». Carmela Bernardo è una delle tante persone che giovedì 27 ottobre, presso la sede di Corso Nigra 37, hanno partecipato a un incontro con i dirigenti UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) – sezione di Torino, l'associazione che dal dicembre 2014, su mandato dell'Asl Torino 4, gestisce il Crv (Centro di Riabilitazione Visiva) di Ivrea. Negli ultimi mesi, l'UICI ha raccolto 118 questionari di valutazione della qualità dei servizi offerti. Il livello di gradimento è elevato. Non solo: nel 2015 il centro ha erogato 1.100 prestazioni di assistenza (in decisivo aumento rispetto all'anno precedente).
 
Caterina Cancerin e Maria Teresa Battaglino, anche loro assidue frequentatrici del Crv, osservano che «le attività sono tantissime, dalla cucina alla musicoterapia, fino all'auto-mutuo aiuto. Noi le seguiamo tutte: abbiamo trovato una seconda famiglia». Molti degli utenti arrivano dai paesi vicini. Tra loro c'è Laura Arasio, che spiega: «Non conoscevo il Crv: ci sono arrivata negli ultimi mesi. Alle spalle avevo altre esperienze, non tutte positive. Ma qui sono letteralmente rinata. Quasi ogni giorno prendo l'autobus da Settimo. Gli spostamenti non sono semplici, specialmente per una persona ipovedente, però li affronto volentieri, perché nella struttura eporediese ho trovato una professionalità e un calore umano unici».
 
«Dobbiamo ammettere che all'inizio qualche problema c'è stato». Non ne fa mistero Franco Lepore, presidente UICI Torino. «Ma, terminata la fase di “rodaggio”, i servizi sono stati ampliati e potenziati. Oggi il numero degli utenti è in costante aumento e la loro soddisfazione ci stimola a continuare in questa direzione». Attualmente il Crv di Ivrea offre una serie di servizi riabilitativi ad ampio raggio: dall'informatica all'autonomia personale, dalla consulenza psicologica allo sportello pensionistico, senza trascurare le proposte culturali e i momenti aggregativi.
 
Ma sul futuro gravano pesanti incognite, perché il mandato UICI sta per concludersi. Infatti la convenzione con l'Asl Torino 4 scade il 30 novembre. Gli utenti sperano in un rinnovo. «Faremo il possibile perché il prezioso bagaglio di esperienza maturato finora non vada perduto – hanno dichiarato, durante l'incontro del 27 ottobre, Franco Lepore e Giuseppe Salatino, rispettivamente Presidente e Consigliere Delegato UICI Torino – Noi ci siamo dichiarati assolutamente disponibili a continuare nella gestione del centro. Ce lo chiedono gli utenti, ma la decisione spetta all’Asl. Speriamo quindi di poter garantire una continuità. In gioco c'è il futuro dei tanti disabili visivi che nel Crv hanno trovato un valido punto di riferimento».
Galleria fotografica
IVREA - Disabili visivi: è positivo il bilancio stilato dallUici - immagine 1
IVREA - Disabili visivi: è positivo il bilancio stilato dallUici - immagine 2
Dove è successo
Cronaca
RIVAROLO - Assalto al centro Morletto Expert - VIDEO ESCLUSIVO - Caccia alla banda dell'Alfa
RIVAROLO - Assalto al centro Morletto Expert - VIDEO ESCLUSIVO - Caccia alla banda dell
Nella notte tra lunedì e martedì è fallito però il colpo da «Morletto Expert», il nuovo centro aperto da qualche giorno in corso Torino 226 a Rivarolo Canavese. I sei ladri sono arrivati a bordo di un'Alfa Romeo scura
SCARMAGNO - Incidente stradale sulla Torino-Aosta: auto si schianta contro la «freccia» dei lavori in corso - FOTO
SCARMAGNO - Incidente stradale sulla Torino-Aosta: auto si schianta contro la «freccia» dei lavori in corso - FOTO
L'autostrada è rimasta bloccata per circa un'ora poi i tecnici di Ativa hanno spostato i mezzi e il traffico è ripartito. Una donna ferita trasportata all'ospedale di Ivrea. Indagini sulla dinamica da parte della polizia stradale di Torino
CASTELLAMONTE - Auto distrutta da un incendio in pieno centro: i vigili del fuoco domano le fiamme - FOTO E VIDEO
CASTELLAMONTE - Auto distrutta da un incendio in pieno centro: i vigili del fuoco domano le fiamme - FOTO E VIDEO
Paura poco prima di mezzanotte in via Massimo D'Azeglio. Auto completamente distrutta e danni anche a un'abitazione vicina al mezzo. Indagini dei carabinieri di Castellamonte al momento in corso
IVREA - Cavalcavia danneggiato: stop ai treni sulla linea per Aosta
IVREA - Cavalcavia danneggiato: stop ai treni sulla linea per Aosta
A provocare l’incidente a Verres è stato un camion che ha urtato la volta metallica mentre passava sotto il binario
OZEGNA - Sfasciano le vetrate dell'azienda per rubare attrezzi e salumi
OZEGNA - Sfasciano le vetrate dell
Ladri ancora in azione in Canavese. A farne le spese, nella notte tra lunedì e martedì, il centro «Mab Carni» di strada Ciconio
CARAVINO - Al castello di Masino torna tre giorni per il giardino
CARAVINO - Al castello di Masino torna tre giorni per il giardino
La manifestazione ideata da Marella Agnelli e Paolo Pejrone nel 1992 è un evento florovivaistico internazionale
FELETTO - Un 25 Aprile insieme ai partigiani, ai bambini e alle associazioni - FOTO
FELETTO - Un 25 Aprile insieme ai partigiani, ai bambini e alle associazioni - FOTO
Dopo il corteo tutti i bambini, di differenti etnie, hanno cantato una canzone in ebraico e recitato alcune poesie
CUORGNE' - Al 25 Aprile il sindaco s'improvvisa parroco - FOTO
CUORGNE
Alla celebrazione della Liberazione il sacerdote non arriva: il sindaco invita i presenti a raccogliersi in preghiera
CASTELLAMONTE - Torna a vivere l'antico «caricatore» della ferrovia
CASTELLAMONTE - Torna a vivere l
Ad un anno dall'inizio del lavori, la città si riprende una struttura storica dopo diversi anni di degrado e abbandono
PONT CANAVESE - Autovelox sulla provinciale: il Comune sceglie la strada dei totem arancioni in via Roma
PONT CANAVESE - Autovelox sulla provinciale: il Comune sceglie la strada dei totem arancioni in via Roma
Per ora si tratta di una fase sperimentale della durate di circa 2 mesi, al termine della quale il Comune di Pont valuterà se acquistare in via definitiva le colonnine arancioni. Automobilisti avvisati... Il limite è di 50 chilometri l'ora
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore