IVREA - Disabili visivi: è positivo il bilancio stilato dall'Uici

| Il 30 novembre scade la convenzione per il Centro di Riabilitazione Visiva. «Speriamo di poter garantire continuità» dicono dall'Uici

+ Miei preferiti
IVREA - Disabili visivi: è positivo il bilancio stilato dallUici
«Frequento il Centro di Riabilitazione Visiva di Ivrea da anni: per me è un punto di riferimento fondamentale. Con la gestione dell'Unione Ciechi sono arrivate molte nuove proposte, dall'attività posturale all'accompagnamento in auto. Anche il servizio informativo sulle attività della struttura, e più in generale sui temi riguardanti la disabilità visiva, è nettamente migliorato». Carmela Bernardo è una delle tante persone che giovedì 27 ottobre, presso la sede di Corso Nigra 37, hanno partecipato a un incontro con i dirigenti UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) – sezione di Torino, l'associazione che dal dicembre 2014, su mandato dell'Asl Torino 4, gestisce il Crv (Centro di Riabilitazione Visiva) di Ivrea. Negli ultimi mesi, l'UICI ha raccolto 118 questionari di valutazione della qualità dei servizi offerti. Il livello di gradimento è elevato. Non solo: nel 2015 il centro ha erogato 1.100 prestazioni di assistenza (in decisivo aumento rispetto all'anno precedente).
 
Caterina Cancerin e Maria Teresa Battaglino, anche loro assidue frequentatrici del Crv, osservano che «le attività sono tantissime, dalla cucina alla musicoterapia, fino all'auto-mutuo aiuto. Noi le seguiamo tutte: abbiamo trovato una seconda famiglia». Molti degli utenti arrivano dai paesi vicini. Tra loro c'è Laura Arasio, che spiega: «Non conoscevo il Crv: ci sono arrivata negli ultimi mesi. Alle spalle avevo altre esperienze, non tutte positive. Ma qui sono letteralmente rinata. Quasi ogni giorno prendo l'autobus da Settimo. Gli spostamenti non sono semplici, specialmente per una persona ipovedente, però li affronto volentieri, perché nella struttura eporediese ho trovato una professionalità e un calore umano unici».
 
«Dobbiamo ammettere che all'inizio qualche problema c'è stato». Non ne fa mistero Franco Lepore, presidente UICI Torino. «Ma, terminata la fase di “rodaggio”, i servizi sono stati ampliati e potenziati. Oggi il numero degli utenti è in costante aumento e la loro soddisfazione ci stimola a continuare in questa direzione». Attualmente il Crv di Ivrea offre una serie di servizi riabilitativi ad ampio raggio: dall'informatica all'autonomia personale, dalla consulenza psicologica allo sportello pensionistico, senza trascurare le proposte culturali e i momenti aggregativi.
 
Ma sul futuro gravano pesanti incognite, perché il mandato UICI sta per concludersi. Infatti la convenzione con l'Asl Torino 4 scade il 30 novembre. Gli utenti sperano in un rinnovo. «Faremo il possibile perché il prezioso bagaglio di esperienza maturato finora non vada perduto – hanno dichiarato, durante l'incontro del 27 ottobre, Franco Lepore e Giuseppe Salatino, rispettivamente Presidente e Consigliere Delegato UICI Torino – Noi ci siamo dichiarati assolutamente disponibili a continuare nella gestione del centro. Ce lo chiedono gli utenti, ma la decisione spetta all’Asl. Speriamo quindi di poter garantire una continuità. In gioco c'è il futuro dei tanti disabili visivi che nel Crv hanno trovato un valido punto di riferimento».
Galleria fotografica
IVREA - Disabili visivi: è positivo il bilancio stilato dallUici - immagine 1
IVREA - Disabili visivi: è positivo il bilancio stilato dallUici - immagine 2
Dove è successo
Cronaca
CERESOLE REALE - Trentenne esce di casa e scompare nel nulla: la sua auto ritrovata al Nivolet
CERESOLE REALE - Trentenne esce di casa e scompare nel nulla: la sua auto ritrovata al Nivolet
Sono ore di apprensione per le sorti di un ragazzo di 30 anni, residente a Settimo Torinese, scomparso lo scorso 10 settembre. La sua auto è stata ritrovata nel Parco nazionale del Gran Paradiso. Svolta nelle ricerche
PIVERONE - Atterraggio d'emergenza per un aereo in difficoltà sui cieli del Canavese
PIVERONE - Atterraggio d
Paura oggi pomeriggio per un piccolo Piper con due persone a bordo: il pilota costretto ad atterrare in un prato a causa di un guasto. La manovra, perfettamente riuscita, vicino a Piverone. Tutti illesi
AZEGLIO - Dramma nella serata: muore a 39 anni mentre passeggia
AZEGLIO - Dramma nella serata: muore a 39 anni mentre passeggia
Un camionista è stato trovato senza vita ieri sera. Inutili i soccorsi. Indagini dei carabinieri della compagnia di Ivrea
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
MONTANARO - Rave party lungo il torrente Orco con centinaia di giovani
I ragazzi si sono piazzati in un’area compresa tra Mulino dei Boschi e le sponde dell'Orco. Da ieri sera controlli dei carabinieri
CALUSO - Donna investita: grave all'ospedale di Chivasso
CALUSO - Donna investita: grave all
La donna stava facendo una passeggiata in compagnia di un’amica che ha chiamato i soccorsi subito dopo l'incidente
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
Domenca «Cammin'arte» e alla sera, con la chiusura dei punti mostra alle 20, l'atteso concerto di Francesco Taskayali
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
«Leggeremo le motivazioni e valuteremo cosa fare. Ma prima ci sarà il processo a Caterina Abbattista». Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, ha commentato così la sentenza del gup Alessandro Scialabba sul caso Rosboch
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco oggi pomeriggio nei pressi del passaggio a livello della stazione. Indagini sul proprietario del mezzo
CUORGNE' - Paura all'interno della Federal Mogul, scatta l'evacuazione
CUORGNE
L'allarme scattato per una possibile intossicazione nel reparto cuscinetti. Una cinquantina di dipendenti fatti evacuare
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore