IVREA - Ecco i vincitori di Pif-Factor, l'iniziativa de Il Piffero

| Davide Marchegiano, Marco Sacchero, Cristiana Ferraro e Carlo Alberton sono i vincitori della prima edizione del Pif-Factor

+ Miei preferiti
IVREA - Ecco i vincitori di Pif-Factor, liniziativa de Il Piffero
Finalmente i nomi dei vincitori di Pif-Factor, l’iniziativa promossa dalla testata Il Piffero con l’obiettivo di valorizzare e promuovere il talento all’interno dello Storico Carnevale di Ivrea. I quattro giudici, Giancarlo Spagna, Gianfranco Calabrese, Rita Munari ed Elvio Gambone, dal 6 gennaio al 1 marzo 2017, hanno osservato, dialogato, valutato moltissime persone, alla ricerca dei migliori talenti legati all’evento carnevalesco.

Per la categoria Organizzatori la scelta è caduta su Davide Marchegiano; per la categoria Aranceri Marco Sacchero; per la categoria Popolo Cristiana Ferraro e per la categoria Componenti Parte Storica il vincitore è Carlo Alberton. I giudici, con grande impegno e pazienza, hanno cercato di analizzare moltissimi aspetti, di personalità, di passione, di leadership, di innovazione, di senso di appartenenza ed hanno fatto la loro scelta.

«Parlare di talento è affascinante ma al tempo stesso difficile - spiega il giudice Giancarlo Spagna - occorre essere attenti osservatori. Ho scelto di assegnare, per la categoria Organizzatori, il Pif-Factor a Davide Marchegiano perché ha dimostrato, dopo un intenso passato carnevalesco, coraggio e passione occupandosi della macchina organizzativa. Quest'anno è riuscito, nel suo ruolo, con discrezione e affabilità, a far trasparire il proprio talento senza troppa smania di apparire».

«Il talento è anche nella tradizione – spiega il giudice Gianfranco Calabrese. La ferma volontà di mantenere, rinverdire e soprattutto condividere i personaggi, i momenti, i valori di una squadra. La voglia di ricordare, il talento di appassionarsi ed appassionare. Il talento di voler capire, il talento di far capire. L'importanza di mantenere vivo e forte il fuoco della passione, più vera, più pura per le nostre piazze, vero cuore del nostro amato carnevale. Tutto questo l’ho visto in Marco Sacchero, ed è il motivo per cui ho deciso di sceglierlo come vincitore di Pif-Factor per la categoria aranceri».

«Quando una persona si dichiara onorata di partecipare a questo concorso e si commuove mi sembra non ci sia bisogno di commentare oltre, la vincitrice per me di Pif-Factor, per la categoria popolo, è lei, Cristiana Ferraro», ha dichiarato il giudice Rita Munari. «Carlo Alberton rappresenta un pezzo importante di storia e di tradizioni del nostro amato carnevale – spiega il giudice Elvio Gambone – il suo talento lo esprime in modo silenzioso amando la manifestazione e trasmettendo questo amore verso tutti. Indistintamente. Ecco perché ho scelto lui come vincitore di Pif-Factor per la categoria componenti parte storica».

«Si è trattata di un’iniziativa unica e innovativa nel suo genere – spiega il direttore de Il Piffero, Daniele Salvaggio – che ha certamente suscitato in città interesse e curiosità ma anche molta attenzione, sia da parte dei giudici, che si sono prestati con grande generosità a ricoprire un ruolo non semplice, sia da parte di tutti coloro che ogni anno vivono la manifestazione con intensità e furore. Proprio sull’espressione del talento e sulla sua valorizzazione, vogliamo continuare, come giornale, a puntare e a mantenere alta l’attenzione. In autunno infatti promuoveremo un evento dedicato, durante il quale saranno celebrati i vincitori e i finalisti della prima edizione di Pif-Factor».

Dove è successo
Cronaca
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
Il piccolo Comune della Valle Soana difende la scelta di ospitare la gara goliardica e benefica dopo le tante polemiche emerse
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L'ERGASTOLO
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L
Si è chiuso il processo di primo grado per l'omicidio della povera professoressa di Castellamonte. L'ex allievo, reo-confesso del delitto, è stato condannato a trent'anni. Accolta solo in parte la richiesta della procura di Ivrea
CUORGNE' - Riparato il Gesù bambino decapitato dai vandali
CUORGNE
La statua affidata alla restauratrice Sara Bertella è stata riconsegnata a Pezzetto in settimana e quindi riposizionata
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
Nei campi vicino alla provinciale è atterrato l'elisoccorso. Dinamica dell'incidente stradale al vaglio dei carabinieri
AUTOSTRADA A4 - A fuoco camion di pile: bravi i pompieri - FOTO
AUTOSTRADA A4 - A fuoco camion di pile: bravi i pompieri - FOTO
Delicato quanto provvidenziale intervento, ieri pomeriggio, sulla bretella autostradale della A4 tra Chivasso e Verolengo
BAIRO-CASTELLAMONTE - Ennesimo incidente sulla pedemontana: cinque feriti al «solito» incrocio - FOTO
BAIRO-CASTELLAMONTE - Ennesimo incidente sulla pedemontana: cinque feriti al «solito» incrocio - FOTO
Si sono scontrate un'Audi station wagon e una Fiat Panda. Tutte le persone a bordo delle vetture sono state medicate sul posto dal personale del 118 e trasportate, per precauzione, al pronto soccorso dell'ospedale di Ivrea
OMICIDIO ROSBOCH - Domani la sentenza: Gabriele Defilippi rischia l'ergastolo. Ecco cosa può succedere
OMICIDIO ROSBOCH - Domani la sentenza: Gabriele Defilippi rischia l
Il giorno della verità è ormai arrivato. Domani mattina si conclude il processo di primo grado per l'omicidio della professoressa di Castellamonte. Alla sbarra Gabriele Defilippi e il complice Roberto Obert
INGRIA - Il piccolo Comune del Canavese ospita «La gara di rutti» dopo le polemiche a Torino
INGRIA - Il piccolo Comune del Canavese ospita «La gara di rutti» dopo le polemiche a Torino
«Non ci sono limiti di età, ci si può preparare anche con bevande gassate e mangiando le squisitezze del posto. La giuria popolare decreterà il vincitore in base al rutto più teatrale, rumoroso e stupefacente»
FELETTO - I 40 anni della Fidas in una mostra fotografica
FELETTO - I 40 anni della Fidas in una mostra fotografica
La mostra si inserisce nelle molteplici attività che si sono svolte in paese per la settimana dedicata a San Vittorio
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore