IVREA - Fallisce il concessionario: sequestro per 232 auto

| La Guardia di Finanza ha dato esecuzione ad una ordinanza di misure cautelari emessa dal gip di Ivrea, Alessandro Scialabba

+ Miei preferiti
IVREA - Fallisce il concessionario: sequestro per 232 auto
La Guardia di Finanza di Torino ha dato esecuzione ad una ordinanza di misure cautelari personali, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ivrea, Alessandro Scialabba, nei confronti di tre persone, C.C. di anni 58, (obbligo di dimora e presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria), C.C., di anni 53 (obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria), C.A. di anni 49 (obbligo di dimora), a seguito della bancarotta fraudolenta della «Vasas», concessionaria di auto attiva da oltre sessant’anni nel Canavese, attraverso la sua sede di Chivasso.
 
Le indagini, coordinate dalla procura di Ivrea dal pm Giuseppe Drammis, sono state avviate dal nucleo polizia tributaria della guardia di finanza di Torino nel 2014 con una trentina di perquisizioni tra Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Lazio e Puglia, e hanno preso le mosse dal dissesto della concessionaria di Chivasso manifestatosi ad inizio del 2013. La
situazione si era ulteriormente aggravata verso la fine dell’anno, periodo in cui è avvenuta la cessione del 92% delle azioni ad un prezzo pari all’1% del valore nominale, ammontante a 1 milione di euro. Oltre 30 dipendenti hanno perso il posto di lavoro. 
 
Gli accertamenti condotti hanno disvelato un’opera di spoliazione dalla Vasas per oltre due milioni di euro, attuata anche facendo ricorso all’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. La procura ha chiesto e ottenuto, in data 22 ottobre 2014, dal Tribunale di Ivrea, la dichiarazione di fallimento per la Vasas alla luce di uno stato di insolvenza stimato in oltre 5 milioni di euro. Nove sono le persone - alcune delle quali ricoprivano ruoli di rilievo nella società - tuttora indagate per varie ipotesi di reato, quali la bancarotta fraudolenta e l’emissione di fatture per operazioni inesistenti.
 
A tutela dei creditori, la Guardia di Finanza ha complessivamente sequestrato 232 veicoli di vario tipo, comprese alcune auto storiche, gran parte dei quali celermente ceduti ad acquirenti, spesso compiacenti, a prezzi notevolmente al di sotto del reale valore di mercato, il cui incasso, secondo le indagini, non era a vantaggio della società bensì degli artefici del sistema di spoliazione della Vasas.
Dove è successo
Cronaca
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
CASTELLAMONTE - Gran finale per la Mostra della Ceramica
Domenca «Cammin'arte» e alla sera, con la chiusura dei punti mostra alle 20, l'atteso concerto di Francesco Taskayali
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il 17 ottobre inizia il processo alla mamma di Gabriele Defilippi
«Leggeremo le motivazioni e valuteremo cosa fare. Ma prima ci sarà il processo a Caterina Abbattista». Il procuratore capo di Ivrea, Giuseppe Ferrando, ha commentato così la sentenza del gup Alessandro Scialabba sul caso Rosboch
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
VOLPIANO - Auto prende fuoco: il conducente se ne va... - FOTO
Intervento dei vigili del fuoco oggi pomeriggio nei pressi del passaggio a livello della stazione. Indagini sul proprietario del mezzo
CUORGNE' - Paura all'interno della Federal Mogul, scatta l'evacuazione
CUORGNE
L'allarme scattato per una possibile intossicazione nel reparto cuscinetti. Una cinquantina di dipendenti fatti evacuare
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Il papà di Gloria: «Sia maledetto chi ha ucciso mia figlia» - VIDEO
Ettore Rosboch all'uscita dal tribunale si scaglia contro la sentenza. Anche la madre di Gloria, Marisa Mores, si dice insoddisfatta. La famiglia aveva chiesto giustizia per la morte della loro unica figlia
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L'ERGASTOLO
OMICIDIO ROSBOCH - 30 ANNI DI CARCERE PER GABRIELE DEFILIPPI: EVITATO L
Si è chiuso il processo di primo grado per l'omicidio della povera professoressa di Castellamonte. L'ex allievo, reo-confesso del delitto, è stato condannato a trent'anni. Accolta solo in parte la richiesta della procura di Ivrea
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell'assassinio di Gloria Rosboch - VIDEO
OMICIDIO DI CASTELLAMONTE - Le tappe fondamentali dell
Si è chiuso al tribunale di Ivrea, oggi, un altro capitolo della lunga storia che ha portato all'efferato omicidio della professoressa Rosboch. Ecco il riassunto di quanto avvenuto in alcune tappe fondamentali
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
INGRIA - Gara di rutti: il sindaco difende la manifestazione
Il piccolo Comune della Valle Soana difende la scelta di ospitare la gara goliardica e benefica dopo le tante polemiche emerse
CUORGNE' - Riparato il Gesù bambino decapitato dai vandali
CUORGNE
La statua affidata alla restauratrice Sara Bertella è stata riconsegnata a Pezzetto in settimana e quindi riposizionata
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
SCARMAGNO - Auto contro moto sulla Sp82: centauro grave al Cto
Nei campi vicino alla provinciale è atterrato l'elisoccorso. Dinamica dell'incidente stradale al vaglio dei carabinieri
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore