IVREA - Fibre di amianto a scuola: riapre la mensa

| Basta pranzo al sacco per i ragazzi della scuola media ex Arduino di Ivrea, ritorna la mensa, ma in altri locali

+ Miei preferiti
IVREA - Fibre di amianto a scuola: riapre la mensa
Ritorna a una parziale normalità l'attività della mensa che serve i 350 alunni della scuola media ex Arduino di Ivrea. Basta con i panini, diventati cibo abituale da metà febbraio, ovvero da quando i tecnici del Comune hanno scoperto fibre d'amianto all’interno del mastice utilizzato per sigillare i vetri delle finestre. Da allora, gli allievi sono stati costretti al pranzo «al sacco».

Da giovedi scorso (e fino alla fine dell'anno scolastico) la mensa è tornata in funzione. Non nella scuola, ovviamente, ma nel locale pluriuso dell’ufficio tecnico, in via Cardinal Fietta, allestito per l'occasione. Il Comune ha investito a tempo di record 40 mila euro per la pulizia e la messa in sicurezza dei nuovi locali, scelti con la collaborazione della direzione didattica. «Pur consapevoli del disagio di queste settimane - fanno sapere da palazzo civico - riteniamo che le azioni adottate siano le più adatte alla tutela della salute dei ragazzi e al miglioramento della vivibilità della scuola media Arduino». Per il ritorno nella vecchia mensa si dovrà attendere il prossimo anno scolastico. I lavori di adeguamento dei locali saranno realizzati in estate: un investimento di circa 200 mila euro.

Durante le verifiche di routine all’interno della scuola, a fine gennaio, è stata individuata la presenza di fibre di amianto sospette. Per questo sono state disposte le analisi per verificare la qualità dell’aria. «Le analisi hanno avuto esito negativo ed è quindi stata esclusa la dispersione nell’aria di fibre pericolose» assicurano dal Comune. Tuttavia i lavori di ammodernamento non saranno rinviati. Su richiesta dell'Asl, alcune finestre dell'atrio mensa saranno riaperte, altre allargate per rispondere alle nuove normative d’illuminazione dei locali. Verrà realizzato anche un nuovo impianto di areazione.

Cronaca
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - Canavese sotto shock per il dramma di Coassolo - FOTO
Un bimbo di sei anni morto nell'incidente. Al volante dell'auto il pilota Cristian Milano, 47 anni, di Prascorsano, colto da un malore durante la gara. Tanti sportivi si sono stretti al dolore della famiglia del piccolo
TRAGEDIA AL RALLY CITTA' DI TORINO - Muore un bimbo travolto da un'auto: la procura di Ivrea apre un'inchiesta - FOTO
TRAGEDIA AL RALLY CITTA
Un'auto impegnata nella corsa è uscita di strada travolgendo un'intera famiglia. L'inchiesta è stata affidata al pubblico ministero Ruggero Mauro Crupi. Le indagini sulla dinamica dell'incidente sono in corso a cura dei carabinieri
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
CALUSO - Incidente stradale: due feriti sulla statale 26 - VIDEO
Scontro frontale, oggi intorno alle 16.30. Coinvolti un Fiat Ducato e una Fiat Panda all'incrocio appena fuori il centro abitato
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
TRAGEDIA AL RALLY CITTÀ DI TORINO - AUTO SULLA FOLLA: MUORE UN BAMBINO DI SEI ANNI
Tragedia assurda a Coassolo, nelle Valli di Lanzo. Nel corso del «Rally Città di Torino» un'auto è finita sulla folla. Un bambino di 6 anni è morto travolto dalla vettura in gara. Travolti anche altri tre spettatori
AGLIE' - Partiti i lavori nella chiesa dove riposa Guido Gozzano
AGLIE
L’intenzione dei progettisti è quella di recuperare assetto e colori originali, riportando la facciata alla sua versione del 1300
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
CASTELLAMONTE - Torna la «Run for Parkinson»
Domenica 28 maggio si corre per l'associazione Parkinsoniani del Canavese Onlus
IVREA - Al museo Garda l'attesa mostra di Lorenzo Mattotti
IVREA - Al museo Garda l
I lavori dell'artista sono esposti in tutto il mondo; collabora con Le Monde, il New Yorker e altre riviste internazionali
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
TORINO-BORGARO - Resta in carcere la rom che ha investito un uomo
Oreste Giagnotto, 58 anni di Torino, travolto da un camper al confine tra Borgaro e Torino, è morto lo scorso 12 maggio
RIVAROLO - «ToBeIng» all'esordio nelle elezioni per l'Ordine degli Ingegneri
RIVAROLO - «ToBeIng» all
Abbiamo chiesto a Fabrizio Vinardi, originario del Canavese occidentale ma ormai torinese di adozione, e a Fabrizia Giordano, alladiese, un breve parere su punti di forza, idee e proposte
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
RIVAROLO CANAVESE - Il «castellazzo» è in vendita: si cerca un nuovo proprietario. Prezzo top secret
L'antico castello rivarolese, da tempo trasformato in un'abitazione, è in vendita su iniziativa di privati. L'annuncio è comparso su internet nei giorni scorsi. «Trattativa riservata», recita l'annuncio dell'immobiliare
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore