IVREA - Fibre di amianto a scuola: riapre la mensa

| Basta pranzo al sacco per i ragazzi della scuola media ex Arduino di Ivrea, ritorna la mensa, ma in altri locali

+ Miei preferiti
IVREA - Fibre di amianto a scuola: riapre la mensa
Ritorna a una parziale normalità l'attività della mensa che serve i 350 alunni della scuola media ex Arduino di Ivrea. Basta con i panini, diventati cibo abituale da metà febbraio, ovvero da quando i tecnici del Comune hanno scoperto fibre d'amianto all’interno del mastice utilizzato per sigillare i vetri delle finestre. Da allora, gli allievi sono stati costretti al pranzo «al sacco».

Da giovedi scorso (e fino alla fine dell'anno scolastico) la mensa è tornata in funzione. Non nella scuola, ovviamente, ma nel locale pluriuso dell’ufficio tecnico, in via Cardinal Fietta, allestito per l'occasione. Il Comune ha investito a tempo di record 40 mila euro per la pulizia e la messa in sicurezza dei nuovi locali, scelti con la collaborazione della direzione didattica. «Pur consapevoli del disagio di queste settimane - fanno sapere da palazzo civico - riteniamo che le azioni adottate siano le più adatte alla tutela della salute dei ragazzi e al miglioramento della vivibilità della scuola media Arduino». Per il ritorno nella vecchia mensa si dovrà attendere il prossimo anno scolastico. I lavori di adeguamento dei locali saranno realizzati in estate: un investimento di circa 200 mila euro.

Durante le verifiche di routine all’interno della scuola, a fine gennaio, è stata individuata la presenza di fibre di amianto sospette. Per questo sono state disposte le analisi per verificare la qualità dell’aria. «Le analisi hanno avuto esito negativo ed è quindi stata esclusa la dispersione nell’aria di fibre pericolose» assicurano dal Comune. Tuttavia i lavori di ammodernamento non saranno rinviati. Su richiesta dell'Asl, alcune finestre dell'atrio mensa saranno riaperte, altre allargate per rispondere alle nuove normative d’illuminazione dei locali. Verrà realizzato anche un nuovo impianto di areazione.

Cronaca
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
VICO CANAVESE - Incendio al tetto di una casa, vigile del fuoco lievemente ferito
Un vigile del fuoco è rimasto lievemente ferito, oggi pomeriggio, nel corso delle operazioni di spegnimento di un incendio al tetto di un'abitazione di Inverso
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
CALUSO - Vuole la birra senza pagare: botte a negoziante e carabinieri
Un uomo di 56 anni di Caluso è stato arrestato dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamenti e minacce
FAVRIA - Cornicione pericolante dalla chiesa: intervento dei vigili del fuoco - FOTO
FAVRIA - Cornicione pericolante dalla chiesa: intervento dei vigili del fuoco - FOTO
Alle 17, invece, i vigili del fuoco di Rivarolo Canavese e Volpiano sono intervenuti in una villetta di San Giusto Canavese per un incendio camino
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
BOLLENGO - Rapina una donna la notte di capodanno: condannato
L'uomo, sposato, padre di due figli, muratore fino ad allora incensurato, ora dovrà scontare una pena di oltre quattro anni
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell'uomo» - LA FOTO
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - Il killer confessa: «Ho sparato perchè amavo la figlia di quell
Giuseppe Laforè, 24 anni, detto Alex, braccato da carabinieri e polizia è stato fermato ieri sera a Torino. Giovedì scorso, al culmine di una lite con il padre dell'ex fidanzata, ha sparato diversi colpi uccidento Laurent Radici, 44 anni
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
VALPRATO - Il Comune cerca un nuovo gestore per bar e pizzeria
Il giovane imprenditore che gestisce da alcuni mesi la struttura ha rinunciato da pochi giorni alla gestione per motivi privati
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L'ASSASSINO DI LAURENT RADICI: E' IL FIDANZATO DELLA FIGLIA
OMICIDIO DI SAN GIORGIO - ARRESTATO L
Si è costituito a Torino, nella tarda serata di ieri, Giuseppe Laforè, 25 anni, un nomade sinti di Romano Canavese, accusato dell'omicidio di Laurent Radici, il 44enne di San Giorgio ucciso la scorsa settimana con un colpo di pistola
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
BORGARO - Troppo lavoro: i vigili urbani scioperano di nuovo
Tra le motivazioni i carichi di lavoro, tensione nel comando, ambiente insostenibile, richieste di trasferimento negate
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
IVREA - Alberi pericolosi da abbattere: i lavori dal 21 gennaio
Da lunedì verrà eseguito un intervento di abbattimento del primo filare di platani nei Giardini della stazione ferroviaria
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
BORGARO - Due donne rubano i soldi al bar, il titolare mette le foto su Facebook - FOTO
Due donne, hanno approfittato di un momento di confusione all'interno del locale per impossessarsi del barattolo contenente le mance. Appena si sono accorti del furto, i titolari sono andati a visionare le immagini di videosorveglianza
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore