IVREA-CIRIE' - Furto e ricettazione ai danni dell'Asl To4: i carabinieri arrestano nove persone

| Operazione dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino contro una banda che rivendeva il carburante con lo sconto dopo averlo spillato dalle auto aziendali in dotazione al personale dell'Asl To4

+ Miei preferiti
IVREA-CIRIE - Furto e ricettazione ai danni dellAsl To4: i carabinieri arrestano nove persone
Ieri mattina, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino hanno dato esecuzione a nove misure cautelari nei confronti di altrettanti italiani responsabili, a vario titolo, di furto aggravato, ricettazione e indebito utilizzo di carte prepagate per il rifornimento dei mezzi dell’Asl TO4 di Ivrea, Ciriè e Chivasso. Rubavano le carte carburante dalle auto aziendali che il personale utilizza per effettuare gli spostamenti  sul territorio, e dopo aver prelevato la benzina o il gasolio lo rivendevano a un euro al litro ai loro clienti. Uno in particolare, titolare di un’autoricambi, era un assiduo compratore, al quale la banda aveva applicato una tariffa scontata, 0,80 euro al litro anziché 1 euro. Il periodo di interesse, in cui si sono concentrati tutti i furti, è stato circoscritto tra la fine di maggio e la fine di giugno 2015. In trenta giorni di attività, sono stati messi a segno una decina di colpi nel corso dei quali sono stati prelevati, da vari distributori della provincia, circa 4.400 litri di carburante, tra benzina e gasolio.
 
Tra gli indagati, Matteo Rizzi, 22 anni, residente a San Francesco al Campo, Luca Miceli, 36 anni, residente a San Carlo Canavese, e Davide Paschero, 42 anni, domiciliato a Balangero, hanno ricoperto un ruolo predominante  nella commissione dei vari furti, mentre gli altri indagati hanno aiutato il gruppo nel trasporto delle taniche piene di carburante guidando furgoni utilizzati ad hoc. Il ruolo della moglie di Miceli  è stato assolutamente marginale; ben consapevole dell’attività illecita del marito, lo ha incitato e lo ha supportato in tutti i furti, a volte con l’incarico di “palo”. L’attività d’indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore Chiara Molinari della Procura di Ivrea e le nove misure cautelari sono state emesse dal Gip del tribunale eporediese, Stefania Cugge. In particolare sono state eseguite: tre misure cautelari in carcere, due agli arresti domiciliari, tre obblighi di presentazione alla Polizia Giudiziaria e un obbligo di dimora.
 
Gli indagati non sono dipendenti dell'Asl To4 di Ivrea, Ciriè e Chivasso. I membri della banda, secondo le indagini dei carabinieri, controllavano le macchine parcheggiate, se all’interno le alette parasole erano abbassate voleva dire che la tessera carburante non c’era, quindi andavano forzate soltanto le auto con le alette alzate. Inoltre non dovevano essere sottratte le carte senza il relativo codice Pin in quanto non utilizzabili. Nel corso delle loro scorribande non disdegnavano di forzare anche qualche autovettura parcheggiata vicino agli ospedali. Ne è stato accertato un caso nel quale, dopo aver forzato una Fiat Panda, si sono impossessati della borsetta custodita all’interno e hanno effettuato invano vari tentativi di prelievo con il bancomat della proprietaria dell’utilitaria.
Cronaca
IVREA - Minaccia di farsi saltare in aria: salvata dai vigili del fuoco
IVREA - Minaccia di farsi saltare in aria: salvata dai vigili del fuoco
La 50enne aveva aperto i rubinetti del gas ma con la porta della cucina spalancata gli ambienti non si erano ancora saturati
CHIVASSO - Abbandonano rifiuti: denunciati e multati
CHIVASSO - Abbandonano rifiuti: denunciati e multati
La pattuglia di pronto intervento ha individuato tre soggetti con un camion che stavano scaricando alcuni sacchi di materiale
BORGARO - Incidente sul lavoro, 45enne gravemente ustionato
BORGARO - Incidente sul lavoro, 45enne gravemente ustionato
L'uomo č stato stabilizzato dal personale medico ed elitrasportato al Cto. Le sue condizioni sono gravi: č in prognosi riservata
CASTELLAMONTE - Incendio in pizzeria, intervento dei pompieri
CASTELLAMONTE - Incendio in pizzeria, intervento dei pompieri
Per fortuna non si sono registrati feriti o intossicati. Sul posto anche i carabinieri di Castellamonte per gli accertamenti del caso
CUORGNE' - Una folla in piazza in attesa del Giro d'Italia - FOTO
CUORGNE
Un momento di festa e condivisione con tantissima gente in piazza, promosso dagli sponsor che accompagnano il Giro
IVREA - «W il Giro e la F...!», la scritta diventa virale - FOTO
IVREA - «W il Giro e la F...!», la scritta diventa virale - FOTO
Qualcuno si č preso la briga di "vergare" la rotonda all'ingresso del centro storico con una scritta dedicata (in parte) al Giro
CUORGNE' - I ragazzi progettano il futuro della montagna - FOTO
CUORGNE
In Manifattura si č svolto il «Granparadisohack», un hackathon sui temi della montagna, dello sport e della sostenibilitŕ
GIRO D'ITALIA - Oggi a Ceresole Reale l'arrivo della tappa: attenzione alle strade chiuse - VIDEO
GIRO D
Oggi il Giro d'Italia torna in Canavese. Per il passaggio della gara ciclistica, il Prefetto di Torino ha disposto la sospensione della circolazione, in ciascun punto del percorso, due ore prima del previsto passaggio della corsa
TRAGEDIA A BORGOFRANCO D'IVREA - Incidente sul lavoro, muore un operaio schiacciato dentro un cestello
TRAGEDIA A BORGOFRANCO D
Estratto dalle lamiere grazie all'intervento dei vigili del fuoco di Ivrea, il 64enne č stato trasportato d'urgenza in ospedale. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Poco dopo l'arrivo al pronto soccorso l'uomo č morto
IVREA - Il vescovo Bettazzi contro Salvini: «Pregheremo per lui»
IVREA - Il vescovo Bettazzi contro Salvini: «Pregheremo per lui»
«Troppi cristiani sono scandalizzati che si usi quanto c’č di piů immediato nel cristianesimo per fare propaganda elettorale»
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore