IVREA - Gli studenti delle medie su Eporadio con il programma «Ribelli»

| E' un programma che andrà in onda una volta al mese ideato e realizzato da un gruppo di allievi di seconda e terza media

+ Miei preferiti
IVREA - Gli studenti delle medie su Eporadio con il programma «Ribelli»
La mia scuola non va in radio, la mia scuola fa la radio! Appuntamento a partire da questa domenica alle ore 21, quando sarà infatti possibile sintonizzarsi sulle frequenze digitali di Eporadio per seguire la prima puntata di "ribelli", programma che andrà in onda una volta al mese ideato e realizzato da un gruppo di allievi di seconda e terza media nell'ambito del "radio club", in collaborazione con il dj Alex Metticelli.

"L'English Club powered by Eporadio è un progetto che nasce all'interno dell'offerta formativa dell'Istituto Cagliero. Per noi la scuola non deve essere solo un ambiente di apprendimento, ma un luogo dove lo studente possa crescere integralmente sia sotto il profilo educativo che relazionale. Gli incontri settimanali saranno proprio con i ragazzi partecipanti al club, dai seguenti nomi d'arte: Balì, Fortu, Pinguina, Crocodilecus, Panda06, Dark24, Gillio, Unicorna06 e Icecreamcricri. Il nostro team di Eporadio, oltre a fornirgli nozioni tecniche di public speaking e sul funzionamento della radio, darà loro l'opportunità di esprimersi liberamente e sviluppare reti di relazioni positive con i propri coetanei e anche i follower della radio. La scuola, in questo caso, non fa altro che svolgere il ruolo di facilitatore: crea opportunità di scambio e di crescita, fa incontrare una forte domanda di attenzione con chi ha da offrire il proprio tempo e le proprie competenze in modo naturale, disinteressato, volontario", spiega Alex Metticelli descrivendo il progetto, che prosegue con queste parole: "mi è piaciuto fin da subito il progetto di insegnare ai ragazzi delle medie cosa voglia dire creare una redazione radiofonica, cosa comporti stare dietro ad un microfono e cosa significhi poter dare il proprio contributo facendo qualcosa di diverso da quello che di solito fanno i ragazzi di quell’età; tutto ciò facendo loro conoscere quanto è difficile e appassionante il ruolo dello speaker radiofonico, raccontando anche la mia esperienza e il mio percorso per arrivare a fare il dj e speaker radiofonico, che è poi il lavoro della mia vita. Da parte mia è un impegno che mi sta entusiasmando molto, una nuova esperienza che mi sta regalando anche tanta positività: inoltre il 19 dicembre abbiamo festeggiato 22 anni di carriera e proprio quel giorno ho potuto registrare la prima puntata del programma radiofonico, progetto che andrà avanti fino alla fine dell’anno scolastico. Ringrazio infine tutta la scuola, il Direttore Don Enrico e il Coordinatore Alberto".

Il programma radiofonico che si chiamerà quindi "ribelli" farà trovare i ragazzi tutti i lunedì dalle 13:40 fino alle 14:20 circa e servirà per utilizzare il loro tempo libero per svagarsi stando insieme e sviluppando un progetto interessante ed innovativo. La speranza è che questa idea possa avere un seguito anche nei prossimi anni e in altre scuole: il club della radio nasce infatti con il fine di costruire relazioni tra i più giovani, stimolandoli a fare un qualcosa tutti insieme per crescere divertendosi.

Cronaca
CANDIA CANAVESE - Spaccio di droga: padre, madre e figlio denunciati
CANDIA CANAVESE - Spaccio di droga: padre, madre e figlio denunciati
L'indagine è partita dal blitz messo a segno poche ore prima da un 17enne che spacciava nell'ex officina del nonno
LEINI - L'officina del nonno trasformata in un centro per lo spaccio di droga: 17enne denunciato dai carabinieri
LEINI - L
Per entrare era necessario prendere appuntamento su Instagram o su Telegram digitando la parola segreta. A Leini i militari dell'Arma hanno portato alla luce un centro dello spaccio per ragazzi. Nei guai l'ideatore del «club privato»
IVREA - Una tangente per finire i lavori della piscina: ecco il video della guardia di finanza che incastra il direttore dei lavori - VIDEO
IVREA - Una tangente per finire i lavori della piscina: ecco il video della guardia di finanza che incastra il direttore dei lavori - VIDEO
Le attività di indagine, sotto la direzione della Procura di Ivrea, sono partite dalla denuncia dell’imprenditore. Allo stesso erano state fatte diverse richieste indebite di denaro da parte del direttore dei lavori della piscina
CALUSO - Incidente mortale, autista indagato per omicidio stradale
CALUSO - Incidente mortale, autista indagato per omicidio stradale
Vittima dello schianto un ciclista, Enrico Cavaletto, 60 anni, molto noto in quanto insegnante di musica residente a Vestignè
CORONAVIRUS - Mascherine vendute a 5000 euro: maxi operazione della Guardia di Finanza - VIDEO
CORONAVIRUS - Mascherine vendute a 5000 euro: maxi operazione della Guardia di Finanza - VIDEO
I finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Torino, coordinati dal pubblico ministero Alessandro Aghemo, sono riusciti a identificare venti soggetti responsabili di frode in commercio
VOLPIANO - Troppi camion: scattano i controlli dei vigili
VOLPIANO - Troppi camion: scattano i controlli dei vigili
Le somme ricavate dalle sanzioni, come previsto dalla legge, vengono destinate alla manutenzione delle strade locali
CORONAVIRUS - Boom di accessi al nuovo numero sanitario della Regione Piemonte
CORONAVIRUS - Boom di accessi al nuovo numero sanitario della Regione Piemonte
Su disposizione dell'assessore regionale alla Sanità, è stato inoltre istituito presso la stessa Unità di crisi un numero speciale riservato ai sindaci
RIVAROLO - Operaio morto annegato nel sottopasso, affondo del centrodestra: «Il Comune deve costituirsi parte civile»
RIVAROLO - Operaio morto annegato nel sottopasso, affondo del centrodestra: «Il Comune deve costituirsi parte civile»
I consiglieri di Riparolium, Fabrizio Bertot e Martino Zucco Chinà, e il consigliere della Lega, Roberto Bonome, chiederanno che il Comune di Rivarolo Canavese si costituisca parte civile nel processo che inizierà al tribunale di Ivrea
CIRIE' - Ha riaperto il pronto soccorso dell'ospedale: negativo il test del tampone sul paziente ricoverato ieri
CIRIE
Il test del coronavirus ha dato esito negativo, così come ipotizzato nel tardo pomeriggio. Tuttavia, viste la disposizioni di sicurezza, si è resa necessaria la chiusura del reparto in attesa degli esiti del test effettuato a Torino
CIRIÉ - Controlli coronavirus: pronto soccorso chiuso per un paziente con febbre sospetta
CIRIÉ - Controlli coronavirus: pronto soccorso chiuso per un paziente con febbre sospetta
L'uomo, che non è passato dalla tenda allestita all'esterno del nosocomio, si è presentato in Pronto Soccorso già ieri ma solo oggi avrebbe informato i medici di aver avuto contatti con un nipote rientrato dalla Cina qualche giorno fa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore