IVREA - Insulta l'azienda su Facebook e viene licenziato

| Dipendente della Comdata tradito da uno sfogo sul social network

+ Miei preferiti
IVREA - Insulta lazienda su Facebook e viene licenziato
Si sfoga contro i datori di lavoro sul proprio profilo Facebook e l’azienda, puntualmente, lo licenzia. Succede a Ivrea, in Comdata, una delle attività più note del Canavese. Protagonista un dipendente che è stato licenziato per un commento non gradito ai vertici aziendali. Un commento, va detto, condito da un linguaggio non certo “leggero” che ha convinto i vertici dell’azienda eporediese a procedere con il licenziamento, dal momento che si sarebbe “incrinato irrimediabilmente il rapporto fiduciario che deve esserci tra società e lavoratore”.
 
Il commento del dipendente, interpretato come un insulto vero e proprio (fine a se stesso) nei confronti dell’azienda, risale a marzo. Comdata ha proceduto prima a una contestazione disciplinare e poi, a fine mese, al licenziamento. Il lavoratore, tramite la Cgil e uno studio legale, ha impugnato il provvedimento dell’azienda.
 
Impossibile negare la pubblicazione sul profilo Facebook personale del messaggio. Si è trattato, in fin dei conti, di uno sfogo personale. Senza nomi o riferimenti precisi. Secondo i legali dell’ex dipendente, non c’era l’intenzione di offendere l’azienda. Il licenziamento, però, apre grossi interrogativi sulla gestione delle pagine personali di Facebook e sul loro utilizzo. Quanto c’è di pubblico e privato quando si scrive un pensiero su un social network e fino a che punto un messaggio sulla propria bacheca personale può essere utilizzato da terzi?
Cronaca
SETTIMO TORINESE - Inaugurata la nuova sede della Polizia Stradale - FOTO e VIDEO
SETTIMO TORINESE - Inaugurata la nuova sede della Polizia Stradale - FOTO e VIDEO
I lavori, realizzati con Ativa, hanno permesso di recuperare un ex albergo vicino all'innesto della A4 Torino-Milano, della tangenziale e della A5 Torino-Aosta
OZEGNA - Operaio pestato davanti al pub: altre due condanne
OZEGNA - Operaio pestato davanti al pub: altre due condanne
Oggi la vittima vive con la moglie e la bambina che è nata proprio mentre era in coma, pochi giorni dopo il terribile pestaggio
CASELLE - Droga e bici «sospette» nel garage: un 32enne nei guai - FOTO
CASELLE - Droga e bici «sospette» nel garage: un 32enne nei guai - FOTO
Nel corso di un controllo, i militari dell'Arma hanno scoperto in un garage alla periferia di Caselle marijuana e diverse biciclette
LEINI - Negoziante picchiato con una sedia: due cinesi denunciati dai carabinieri
LEINI - Negoziante picchiato con una sedia: due cinesi denunciati dai carabinieri
Insulti, minacce e colpi di sedia in testa. E' stato ferito così, giovedì sera, un negoziante cinese di Leini, titolare di un bazar in via Lombardore. Identificati dai militari dell'Arma gli autori della «spedizione punitiva» nel negozio
IVREA - La serie tv del Canada cerca attori e comparse in Canavese
IVREA - La serie tv del Canada cerca attori e comparse in Canavese
Casting in Canavese per la serie tv canadese «Blood & Treasure». L'appuntamento è domenica 21 in sala Santa Marta
TORINO-CASELLE - Fuga a 150 chilometri l'ora: presi dalla polizia
TORINO-CASELLE - Fuga a 150 chilometri l
Arrestati per resistenza a pubblico ufficiale due italiani dopo un lungo inseguimento tra Borgaro e Venaria Reale
BRANDIZZO - Folla ai funerali del comandante dei vigili urbani - FOTO
BRANDIZZO - Folla ai funerali del comandante dei vigili urbani - FOTO
Una folla commossa, oggi, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria, ha tributato l'estremo saluto a Massimiliano Pirrazzo
RIVAROLO - Sosta selvaggia sui marciapiedi: protestano i residenti
RIVAROLO - Sosta selvaggia sui marciapiedi: protestano i residenti
Riceviamo e volentieri pubblichiamo la segnalazione di alcuni lettori relativa alla situazione di via Beato Bonifacio a Rivarolo Canavese
CHIVASSO - Ecco i nuovi direttori Asl di salute mentale e pediatria
CHIVASSO - Ecco i nuovi direttori Asl di salute mentale e pediatria
«Eccellenti professionisti, in possesso di un prestigioso curriculum formativo e in termini di esperienza clinica e organizzativa»
CASELLE - Un milione e mezzo di euro recuperato grazie al fiuto del pastore tedesco Escos
CASELLE - Un milione e mezzo di euro recuperato grazie al fiuto del pastore tedesco Escos
Una trentina i soggetti fermati mentre tentavano di superare i confini doganali con al seguito denaro contante; la stragrande maggioranza in partenza per il continente asiatico, Cina in particolare, molti anche per i paesi dell'est Europa
Le news del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese
Le notizie del Canavese le trovi su QuotidianoCanavese.it
Cronaca, politica, sport, musica e tempo libero: il Canavese in tempo reale!
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Ivrea, registrazione 1/2015

Chi siamo - Contatti - Per la tua pubblicità
Main Sponsor


Editore